LBA Supercoppa SF – Milano-Brescia, la sala stampa, le parole di Pianigiani e Diana

LBA Supercoppa SF – Milano-Brescia, la sala stampa, le parole di Pianigiani e Diana

I due coach hanno analizzato, nella conferenza post partita, il derby lombardo vinto dai milanesi per 81-59

di Stefano Bartolotta

Simone Pianigiani (coach Milano): “Non credo ci sia molto da dire, queste sono partite imprevedibili in cui devi giocare sopra gli errori, è difficile avere un linguaggio tecnico comune, anche perché c’è stto da cambiare situazioni e ritmi rispetto all’anno scorso. Comunque c’è un trofeo e ho chiesto ai giocatori di provarci, siamo stati attenti su certe loro caratteristiche e l’abbiamo controllata. Abbiamo avuto qualche persa di troppo ma nel complesso siamo stati attenti e solidi. Domani sarà una partita completamente diversa e dobbiamo esserci mentalmente, non so se vorrò cambiare qualcosa a roster perché devo vedere come stanno i lunghi. Jerrells è fuori ormai da un mese e non lo avremo ancora per un po’ quindi l’unica cosa che potrei cambiare è inserire Tarczewski. Loro possono metterci in forte difficoltà, hanno faccia tosta e mi piace la pallacanestro che fanno. All’intervallo ho solo chiesto di non essere superficiali come lo siamo stati nel secondo quarto, quando li abbiamo fatti rientrare in maniera colpevole”.

Andrea Diana (coach Brescia): “Una partita dalla quale dobbiamo imparare tanto, visto che siamo ambiziosi e vogliamo competere con una squadra top come Milano. Dobbiamo giocare meglio con i contatti, nel senso che li subiamo e dobbiamo mettercene di più noi, perché troveremo questo sia in campionato che, soprattutto, in Europa, una pallacanestro in cui si fischia poco, quindi non bisogna pensare al fallo subito o non subito e andare avanti. Questa squadra è nuova e ha bisogno di tempo, il parziale del terzo quarto ci ha tolto fiducia e sicurezza, sembrava fossimo in controllo, ma sappiamo quanto è importante la continuità all’interno della partita. La nostra difesa ci ha aiutati nei primi due quarti, anche con un po’ di zona, ma purtroppo siamo stati negativi anche lì nel terzo quarto, ci siamo slegati e abbiamo concesso anche qualche rimbalzo in attacco di troppo. Complimenti a Milano che ha strameritato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy