[ESCLUSIVA] Leonardo Candi: “Per me Reggio è la mia seconda casa”

Il capitano di Supercoppa analizza questa prima parte di stagione

di Maurizio Rossi

Leonardo Candi è arrivato al suo 4 anno a Reggio, il suo inizio è stato molto promettente e con lui abbiamo fatto una piacevole chiacchierata :

La Pallacanestro Reggiana rispetto alla passata stagione è stata stravolta, Lei è l’unico giocatore rimasto, come ha affrontato questa strana situazione?

Per me è stato un motivo di orgoglio essere tra i confermati,è stato frutto del lavoro in palestra. Sono molto attaccato alla maglia ed a questa società e penso che questo sia stato notato all’interno del Club.”

Per me è molto importante far parte della Pallacanestro Reggiana. Ora l’obbiettivo è continuare quotidianamente quello che ho sempre fatto : allenarmi al 100% e far vedere quello che valgo sul campo.”

Ora la squadra è al completo, che opinione si è fatto?

La squadra al completo mi ha fatto una ottima impressione : fin dal primo giorno tutti i ragazzi che sono arrivati a Reggio hanno mostrato voglia di fare,umiltà ed etica di lavoro. Queste sono le basi per crescere insieme e fare qualcosa di positivo. La cosa non può che migliorare visto che ci conosceremo sempre meglio.”

Molti a Reggio stanno “scoprendo “ coach Martino, Lei lo conosceva già? Dopo oltre un mese di convivenza ci spieghi Lei chi è ?

Non personalmente, ma solo da avversario. Ci stiamo ancora conoscendo : di lui mi piace tanto la carica che è in grado di trasmettere, l’energia, l’agonismo con cui ci allena in palestra. Oltre a questi aspetti, anche a livello tecnico mi sto trovando bene.”

Leonardo ci da un bilancio del girone di Supercoppa della Unahotels?

Bilancio positivo perché siamo arrivati a lottare con la Virtus la qualificazione alle Final Four. C’è un briciolo di amarezza perché volevamo perché volevamo provare a raggiungere questo obbiettivo e ci siamo andati vicino. Dobbiamo prendere questo come una spnta positiva per lavorare in vista dell’inizio del campionato.”

Infine Lei è stato capitano in questa Supercoppa, Le piacerebbe se la società indicasse il suo nome per tutta la stagione?

Essere capitano è un grande onore ed una grande gratificazione : la Pallacanestro Reggiana per me è la mia seconda casa, essendo il mio il quarto anno qua. Sono orgoglioso di aver fatto il capitano in questa supercoppa e spero di esserlo anche nel prosieguo della stagione.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy