Matteo Malaventura ricoverato per polmonite: “Sembra di essere in guerra, rispettate regole”

Matteo Malaventura ricoverato per polmonite: “Sembra di essere in guerra, rispettate regole”

Messaggio del 41enne cestista pesarese con un passato in Serie A e che l’anno scorso ha smesso di giocare, diffuso dal suo amico Stefano Meller.

di La Redazione

“Ciao a tutti sono in ospedale con una polmonite e attaccato all’ossigeno. Scrivo questo messaggio per sensibilizzare tutte le persone sulla gravita’ della situazione coronavirus. Io sono una persona giovane e spero di guarire ma ieri sono stato al pronto soccorso e ho visto delle cose surreali. Sembra di essere in guerra: in sole 4 ore ho visto arrivare piu’ di 50 persone tutte anziane, tutte con le stesse crisi respiratorie una cosa impressionante. Vorrei fare i complimenti, un ringraziamento infinito a tutti i dottori e infermieri che stanno lavorando, vi meritate un monumento. A tutte le persone fuori, rispettate le regole, non e’ un gioco spero di rivedervi tutti presto”. E’ questo il messaggio di Matteo Malaventura, 41 anni, cestista pesarese con un passato in Serie A e che l’anno scorso ha smesso di giocare, diffuso dal suo amico Stefano Meller. Il procuratore sportivo, che 20 anni fa lo mise sotto contratto, ha spiegato che e’ stato proprio Matteo a chiedergli di “condividerlo per aiutare la gente a capire cosa sta succedendo in Italia”. Il messaggio e’ completato da una foto di Malaventura attaccato a un respiratore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy