Milano – Avellino, la sala stampa: le parole di Pianigiani e Sacripanti

0

Simone Pianigiani (coach Milano): “Dispiace perché lo sforzo di tutti ci aveva portato alla vittoria e dopo cinque gare in nove giorni sarebbe stato un premio. Siamo stati ingenui prima a non spendere il fallo avanti di tre e poi sulla rimessa lunga. Quello che conta è riuscire a cercare mentalità ed energie da tutti. Il nostro errore è stato andare sotto di 15. Dovevamo tenere di più in difesa, essere più pronti con qualcuno. La lezione globale chiaramente era fare qualcosa di più prima. Abbiamo sbagliato qualche tiro libero, non avevamo energia come a Sassari dopo le due gare di EuroLeague, però con l’aiuto del pubblico di fatto avevamo vinto. Dimostra che abbiamo anima e su questa costruire. Ad esempio il legame con il pubblico. La squadra dà e la gente restituisce perché tutti credono e si crea questo clima di fiducia reciproca. Dopo l’Olympiacos dovremo approfittare di una settimana di sosta proveremo a riequilibrare le condizioni fisiche sapendo che senza Goudelock l’emergenza offensiva è evidente”.

Stefano Sacripanti (coach Avellino): “Una partita che vale 3 biglietti da pagare, un mix di emozioni pazzesche. Ci abbiamo sempre creduto e sono contento perché stiamo lavorando veramente tanto, quindi è un bel premio per tutti. Dedico questa vittoria al mio gruppo, che lavora assiduamente nonostante gli infortuni e vari problemi che stiamo incontrando sul nostro percorso. Vincere a Milano ci dà grande fiducia per il futuro: tutti hanno dato il proprio apporto e abbiamo dimostrato di poter essere competitivi fino alla fine in un campo come il Forum”.

Fonti: uff. stampa EA7 Emporio Armani Milano e Sidigas Avellino