Milano – Brescia, la sala stampa: le parole di Pianigiani e Diana

I due coach hanno analizzato nella conferenza post-partita gara 1 del derby lombardo, vinto ieri sera dagli ospiti per 82-85

di Stefano Bartolotta

Simone Pianigiani (coach Milano): “Brescia ha giocato una partita eccellente e tutti i singoli hanno fatto cose importanti: gli va dato credito. Noi non abbiamo fatto altrettanto sbagliando molte esecuzioni, tiri facili da sotto sbagliati o qualche pallone buttato in tribuna. Peccato per il primo quarto con tanti errori gratuiti. Abbiamo dato ad una squadra esperta e ruvida che gioca a memoria un vantaggio su cui costruire la partita. Nel quarto periodo quando abbiamo difeso bene non abbiamo segnato abbastanza, 17 punti gridano vendetta, anche se poi abbiamo avuto la tripla per vincere. Dovevamo essere meno nervosi all’inizio quando abbiamo perso fluidità e ci siamo concentrati sui nostri errori invece che difendere meglio. Il primo quarto è stato troppo soft. All’intervallo eravamo sotto di 7 e sembravamo sotto di 25. In gara 2 dovremo essere tranquilli, cinici e non sbagliare i tiri facili, non fargli segnare tre canestri in contropiede come abbiamo fatto nel primo quarto stasera. Sappiamo di poter fare molto meglio. Loro sono stati bravi ma tutti hanno fatto bene mentre noi no. È una lezione che dobbiamo imparare in un giorno per vincere gara 2 e poi farlo in trasferta perché nei playoff prima o poi devi farlo se vuoi andare avanti. Quello che abbiamo sbagliato può cambiare in 24 ore. Gli 82 punti segnati non mi distrubano: potevano essere di più ma non sono stati quello il problema. Il problema è che contro di noi Brescia non deve farne 85. Se in gara 2 gli faremo sbagliare qualcosa di più allora avremo anche qualche opportunità in più di correre in contropiede e magari segnare qualche canestro facile. Oggi l’unico pensiero è vincere gara 2”.

Andrea Diana (coach Brescia): “Abbiamo fatto una partita di grande solidità mentale, la chiave della vittoria è stata il gioco di squadra e la comunicazione che abbiamo avuto per tutta la gara. Avevo detto ai ragazzi che ci sarebbero stati momenti di difficoltà perché davanti a noi abbiamo una squadra molto forte, ma che li avremmo superati solo stando insieme e cercando di aiutarci l’uno con l’altro. Nel finale abbiamo avuto i nervi saldi, sfruttando ogni singola occasione per conquistare la vittoria. Sabato ci aspetterà un’Olimpia molto più dura, dobbiamo recuperare tutte le energie e rimanere concentrati sul nostro lavoro. Abbiamo preso troppe penetrazioni a canestro e fatto troppi salti sulle finte, il che vuol dire che abbiamo ancora margini di miglioramento: useremo questi due giorni che ci separano dalla gara di sabato per arrivare ancora più pronti, decisi e continui”.

Fonti: uff. stampa EA7 Emporio Armani Milano e Germani Basket Brescia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy