Milano-Treviso, la sala stampa: le parole di Messina e Menetti

I due coach hanno commentato, nel post-gara, il confronto tra lombardi e veneti, vinto ieri dai padroni di casa per 104-64

di Stefano Bartolotta

Ettore Messina (coach Milano): “Siamo contenti, abbiamo giocato una buona partita, tutti hanno partecipato, tutti hanno contribuito, tutti hanno aiutato e direi che la nostra panchina ci ha dato grande energia, considerate le assenze di Punter e Micov e che venerdì avevamo giocato una partita molto dura a Monaco. Il risultato in qualche modo è bugiardo, perché Treviso ha talento, è ben organizzata, finora aveva fatto sempre bene, aveva vinto all’esordio e giocato una buona Supercoppa, per cui li rispettavamo molto, sapevamo che avremmo dovuto giocare con il massimo dell’impegno per imporci ed è quello che abbiamo fatto. Per questo, sono contento e adesso ci prepariamo per una serie di impegni molto difficili a cominciare da quello di venerdì con l’Asvel Villeurbanne”.

Max Menetti (coach Treviso): “Siamo dispiaciuti, avremmo voluto fare una partita diversa, abbiamo fatto anche ottime cose per 20-25 minuti, ma poi non abbiamo concretizzato ed è nata un po’ di depressione. Questo mi dispiace, avrei voluto un po’ più di rabbia, soprattutto perché eravamo di fonte a una squadra ovviamente molto forte. L’esperienza, comunque, ci deveservire e deve far sì che aumentiamo il nostro livello di competitività. Dispiace anche per la caviglia di Carroll, spero che non sia una cosa grave, ma in ogni caso dobbiamo continuare. Dobbiamo buttarci sulla partita contro Brescia con grande positività ma anche rendendoci conto di cosa avremmo potuto far meglio oggi”.

Fonti: uff. stampa Olimpia Milano e Treviso Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy