Montegranaro – Sassari: niente panettone per la Sutor, basterà?

0

Si ricomincia dopo il Natale. Finito il tempo dei regali, nessuna delle due squadre sarà così generosa da farne altri sul campo, soprattutto dopo una festa trascorsa in palestra con poco panettone sullo stomaco e tanto lavoro in allenamento per preparare al meglio una gara delicata e impegnativa. Per la Sutor, in palestra anche a Natale, ancora una volta vietato sbagliare per recuperare il tempo perso dopo un avvio stentato e deludente. Per Sassari, che vuole tornare a vincere anche fuori casa dove ha preso solo due punti contro Cremona alla terza di andata per poi perdere tutte le altre. La Fabi vuole tirarsi prima possibile fuori dai bassifondi della classifica mentre la Dinamo aspira a risalire la china dopo un promettente inizio di campionato a cui però non ha fatto seguito soprattutto con opache prestazioni in trasferta. Per la Sutor il tabellino dice 3 vinte e 7 perse di cui l’ultima nel pur difficile campo dell’Armani Jeans Milano che però ha visto più di un passo indietro per la formazione di coach Valli. Sassari invece è in perfetta parità tra vinte e perse con l’ultima sconfitta subita a Treviso contro quella stessa Benetton con cui la Fabi ha vinto nell’ultima gara interna.

 

Montegranaro: tornare a vincere è l’imperativo

SI:per la Sutor è sicuramente il rientro a pieno regime di Tariq Kirksay  tra le file di un roster finalmente al completo. Vedremo se la sconfitta contro Milano abbia lasciato strascichi soprattutto psicologici nella squadra di coach Valli che si era esaltata con la vittoria nel derby contro la Scavolini per poi tornare sulla terra contro la formazione di coach Scariolo. Le certezze che sembravano essere ritrovate per Zoroski e compagni paiono essere molto più fragili dopo una brutta prestazione a Milano dove McNeal è tornato ad essere un fattore negativo rispetto alla buona prestazione contro Pesaro.

NO:da valutare appunto la tenuta psicologica della squadra chiamata alla vittoria in casa contro una formazione molto talentuosa come quella Sassarese con i due cugini Diener pronti a fare malissimo contro i pariruolo gialloblù. Capitan Di Bella che sembra l’ombra di se stesso, avrà l’arduo compito di mettere la museruola al grande Travis, mentre Zoroski, McNeal e Karl si alterneranno in difesa su Drake, ma molto probabilmente vedremo anche Karl come McNeal marcare il play avversario. Lo stesso McNeal è chiamato ancora a conquistare la fiducia di coach, compagni e pubblico dopo la bruttissima prestazione contro Milano. Partita di nervi per la Sutor. Vedremo se sarà pronta alla sfida.

 

Quintetto:Zoroski – McNeal – Kirksay –  Ivanov – Brunner.

 

Sassari: ancora alla ricerca della formazione migliore ma con la voglia di due punti in trasferta.

SI: la Dinamo forse è una delle squadre più talentuose di questo campionato con un reparto piccoli di prima fascia. Proprio per sopperire invece ai problemi avuti nel pitturato sia per le scelte estive ( Kito Benson poi tornato in Nba ) e con i successivi aggiustamenti fatti con l’arrivo di Steven Hunter che non ha dato, causa guai fisici, ciò che ci si aspettava da lui, l’ambiziosa Sassari ha ingaggiato in settimana Tony Easley da Forlì in Legadue dove ha mostrato un’ottima mano da due e una propensione al rimbalzo, soprattutto offensivo( primo per valutazione con quasi 5 rimbalzi a partita) veramente elevata. Da valutare il suo impatto con la serie A e se riuscirà a fermare il neopapà Brunner che in settimana ha avuto il suo primogenito, Greyer Tommaso Brunner.

Altro Si è l’importante afflusso dei calorosi tifosi della Dinamo direttamente da Sassari grazie ad un charter da loro organizzato e ne sono previsti circa 150.

NO: tutti questi aggiustamenti in corso soprattutto in un ruolo fondamentale come quello del pivot e contro una formazione come quella sutorina che invece punta sulla forza sotto le plance, darà sicuramente da pensare al pur bravo e preparato Meo Sacchetti che è chiamato ad inserire al meglio il neo arrivato Easley negli schemi della Dinamo. Inoltre Sassari ha mostrato una scarsa attitudine a fare il suo gioco in velocità in trasferta dove spesso ha più subito il gioco avversario invece di indirizzare il match sui binari della velocità e del gioco in transizione. Vedremo se la pausa è servita alla formazione isolana anche per aumentare la consapevolezza della sua forza da mostrare anche nelle partite esterne.

 

Quintetto: Diener T.- Diener D.- Hosley- Plisnic- Easley.

 

Chiave del match: quanto la front line di Sassari sarà più forte del reparto lunghi di Montegranaro? La partita girerà sulla capacità della Sutor di limitare le punte di diamante di Sassari e sulle percentuali al tiro della squadra di coach Valli che mediamente tira molto di più di ogni squadra incontrata ma con delle percentuali sicuramente deficitarie e da migliorare.

Pronostico: 55% Fabi- 45% Banco di Sardegna.

Arbitri: Roberto Chiari di Ponzano Veneto (Treviso), Massimiliano Duranti di Cascina (Pisa) e Luca Weidmann di Campobasso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here