Pesaro-Brescia, Magro: “Abbiamo una grande voglia di ricominciare”

0

Alla vigilia della sfida tra Pallacanestro Brescia e Carpegna Prosciutto Pesaro, Coach Alessandro Magro presenta la sfida:

“Buonasera a tutti, abbiamo una grande voglia di ricominciare, avevamo bisogno di staccare, perché la squadra comunque ha iniziato il 6 agosto per la volontà di essere pronti per l’inizio di stagione e la Supercoppa, e avevamo bisogno mentalmente e fisicamente di staccare qualche giorno. Dopo la Coppa Italia abbiamo dato tutta la settimana libera ma siamo ripartiti con un’eccellente settimana di allenamenti. Mi è piaciuto molto l’atteggiamento che i giocatori stanno mettendo nel provare a preparare quello che è il rush finale. Ci siamo guadagnati la possibilità di difendere un eccellente posizione in classifica e sappiamo che da ora in poi tutte le squadra che troveremo avranno un motivo per fare risultato iniziando da Pesaro che sta lottando per non retrocedere. Sono in un momento difficile dal punto di vista dei risultati, vengono da tante sconfitte consecutive e anche il cambio di guida tecnica fino ad ora non ha sortito un cambiamento di rotta. Hanno deciso di inserire e di cambiare qualcosa nel loro assetto di squadra, andando a sposare quella che può essere la filosofia di Coach Sacchetti, cioè quella di avere tanti esterni che hanno la possibilità di avere punti nelle mani e quindi l’arrivo di Wright-Foreman è in questa direzione. Di lui abbiamo solamente le clip delle partite giocate con Team USA nella finestra FIBA e le partite di GLeague. È alla prima partita che giocherà con loro ma siamo sicuri che sarà una partita molto impegnativa e molto difficile perché per loro ogni partita in casa diventa un’occasione e un’opportunità importante per provare a sbloccarsi.

Mi aspetto da parte nostra che ci sia la volontà di imporre subito il nostro gioco in attacco e in difesa. Sarà una partita contro una squadra votata all’attacco come dimostrano le ultime 3 partite con l’inserimento di un giocatore come McDuffie. Riescono ad avere una grande pericolosità quando corrono il campo sia nell’attaccare che nel tirare da 3 punti. Cinciarini ha provato a gestire i ritmi della squadra, a volte andando anche sopra il ritmo che gli è più congeniale e adesso ci sarà un altro giocatore che avrà bisogno di avere la palla in mano, Wright-Foreman, che è un eccellente giocatore di isolamento e di 1 contro 1 a partire dai primi secondi nel possesso. Hanno dimostrato di avere la volontà di abbassare tanto i quintetti, andando con McDuffie da 4 e Mazzola e Ford da 5. Quindi nei minuti in cui Totè non sarà in campo, e Totè come ben sappiamo sta vivendo una stagione davvero positiva, quasi tutti i giocatori che giocano sono in grado di aprire l’area, tirando da 3 punti e attaccando dal palleggio per creare vantaggio. Hanno avuto un momento difficile quando Bamforth non è stato disponibile e adesso che è tornato continua ad essere ed è il loro terminale offensivo principale e quindi ci sono tanti aspetti per i quali noi dobbiamo avere molto rispetto per l’avversario nonostante il divario in classifica. Abbiamo un grosso target sulla schiena perché tutti vogliono provare in questo momento a batterci, e noi dovremo avere la maturità per cercare di impostare la partita sui binari che ci sono più congeniali, sulla gestione del ritmo e nella capacità di provare a contenere le loro bocche da fuoco.

È un bel test perché da oggi tutte le partite che mancano da qui alla fine ci danno la possibilità di provare sempre di più a difendere quello che fino ad ora ci siamo guadagnati sul campo, arrivando alla fine del campionato o alle partite di cartello senza aver perso punti per la strada, perché questa squadra ha davvero la voglia di giocarsi il tutto per tutto nei playoff cercando di farlo con il vantaggio del fattore campo.”

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Brescia