Pesaro – Cremona, Perego: “Abbiamo dei limiti, ma dobbiamo essere pronti a tutto”

Pesaro – Cremona, Perego: “Abbiamo dei limiti, ma dobbiamo essere pronti a tutto”

Queste le parole del coach biancorosso che ha presentato così il posticipo di domani sera tra Carpegna Prosciutto e Vanoli

di Alessandro Kokich

Presso la sala stampa della Vitrifrigo Arena Coach Federico Perego ha presentato il match della 11^ giornata di Serie A che vedrà la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro impegnata nella sfida interna contro la Vanoli Cremona con palla a due domenica 1 dicembre alle 20:15. “La settimana non è stata facile, ci siamo spesso allenati in sei: martedì per un risentimento alla schiena si è fermato anche Zanotti. Stiamo provando a lavorare ancora di più sull’idea di passarci la palla e dovremo essere bravi a farlo anche quando si alza l’intensità difensiva.”.

“Non siamo felici della situazione attuale ma essere depressi non serve: dobbiamo continuare a lavorare sempre più intensamente. Sapevamo che a Brescia sarebbe stata una partita difficile, abbiamo difeso non bene ma eravamo in una situazione di emergenza con rotazioni corte. Dobbiamo tornare sui livelli mostrati in occasione della partita casalinga contro Trento impegnandoci sempre di più: stiamo valutando le condizioni di Zanotti mentre Totè sta continuando a recuperare e ora deve ritrovare la piena mobilità della mano. Lo staff sanitario sta facendo un grande lavoro per permetterci di arrivare al match di domenica sera nelle migliori condizioni”, ha sottolineato Federico Perego.

“Abbiamo dei limiti – ha proseguito Coach Perego – ci stiamo lavorando e siamo consapevoli che ci sono delle lacune che vanno colmate. Finora siamo anche stati molto sfortunati con i vari infortuni. Dobbiamo essere pronti a tutto per ogni situazione, tutti noi sentiamo la pressione per non aver ancora vinto”.

Sulla prossima avversaria che sarà in campo domenica sera alla Vitrifrigo Arena il Coach biancorosso ha detto: “Cremona è in netto miglioramento, gioca a ritmo molto alto: i due esterni apportano tanti vantaggi, l’inserimento di Sobin ha portato benefici spalle a canestro, senza dimenticare anche il neo arrivato Happ che è molto solido sotto le plance. Noi saremo chiamati a controllare il loro ritmo, sarà necessario andare oltre a tutte le nostre difficoltà e giocare come abbiamo fatto per 18 minuti contro Trento per cercare di vincere finalmente il primo match stagionale”, ha concluso il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy