Pesaro-Milano, la sala stampa: le parole di Banchi e Messina

0

In sala stampa a fine match Coach Luca Banchi ha analizzato la grande vittoria conquistata contro la capolista.

“Ringrazio Ettore Messina per i complimenti nei nostri confronti. La squadra è riuscita ad andare oltre le evidenti difficoltà avute in fase di preparazione a questo match. L’approccio è stato adeguato e così abbiamo avuto la consapevolezza di poter tenere la scia di Milano. Siamo ripartiti dalle cose semplici cercando di alzare la qualità del nostro gioco. La squadra voleva giocarsi tutte le chance a disposizione, sarebbe stato un peccato offrire una bella prestazione ma senza vincere pur giocando alla pari contro un avversario come Milano. Ora ci attendono delle partite molto importanti per il nostro futuro e questi sono due punti pesanti in ottica salvezza anche in vista dei prossimi match. Portiamo a casa questa vittoria, adesso dobbiamo riuscire a mostrare la nostra identità anche nelle prossime gare.

Tambone è uno dei giocatori chiave di questa squadra, sa cosa deve fare per apportare il suo contributo. Il suo ruolo è imprescindibile, è un ragazzo dalla grande dedizione su entrambe le metà del campo. Ci tengo a sottolineare che – consapevole di come siamo arrivati a questa partita – veder giocare così i miei ragazzi mi rende orgoglioso”.

Così Coach Ettore Messina ha commentato la partita di Pesaro: “Complimenti a Coach Luca Banchi e al suo staff. Pesaro ha vinto una partita molto combattuta in cui credo siano stati decisivi Tambone e Moretti. Tambone con i suoi canestri da fuori e Moretti per come ha saputo gestire il ritmo della partita. Noi abbiamo fatto troppe scelte scadenti negli ultimi due minuti di partita quando avevamo un vantaggio che avrebbe potuto farci vincere la partita. Purtroppo, ancora una volta nel finale abbiamo incassato un canestro da tre punti quando non dovevamo permetterlo e sbagliato troppi tiri liberi importanti. Sono difetti sui quali lavoreremo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here