Pesaro-Reggio Emilia, Banchi: “Puntiamo ad una eterogeneità offensiva”

0

“In settimana abbiamo provato a recuperare Delfino e a trovare alcuni equilibri per avere continuità nell’arco dei 40 minuti. Il calendario ci impone match sempre più difficili, dobbiamo essere determinati per conquistare quelle vittorie che ci servono per risalire in classifica. Abbiamo provato a innalzare il nostro livello; mercoledì in FIBA Europe Cup Reggio Emilia ha dimostrato tutto il suo valore. Domani ci attende una formazione che considero seconda solo a Milano. La mia squadra è ancora molto intermittente, dobbiamo essere capaci di sfruttare quei giocatori con un feeling migliore con la partita stessa, spero di arrivare a un livello di performance tale da poter pensare di essere competitivi”.

“Puntiamo ad avere più giocatori in grado di entrare negli attacchi per avere maggiori alternative – ha proseguito Coach Banchi –. La formazione di coach Caja non teme il gioco in velocità, finora è stata in grado di competere con chiunque e ha sfiorato il successo a Milano. Mercoledì a Kiev ha vinto all’overtime grazie a un extra possesso, il bilancio di vittorie in campionato non rispecchia l’elevato potenziale e valore della squadra che presenta un’elevata percentuale realizzativa senza dimenticare che si tratta del team con il minor numero di palle perse di tutta la Serie A. Può contare su un play validissimo come Cinciarini, uno dei migliori di tutto il campionato e che rispecchia fedelmente in campo l’attitudine di coach Caja. Hanno otto giocatori con oltre il 50% da due punti, questo ci fa capire l’ottimo lavoro che Attilio sta portando avanti”.

“Domani saremo chiamati ad affrontare una partita che sarà molto impegnativa, si tratta dell’ennesima messa alla prova in un contesto sempre più complesso. Tanto dipenderà dal nostro approccio alla gara con una grande determinazione, è una partita in cui serviranno attributi per portarla a casa dato che i nostri avversari sono molto organizzati. Io guardo solo al match di domani, non guardo la classifica ma penso solo a lavorare duro. Ci aspettano tante difficoltà, adesso non è opportuno alzare troppo lo sguardo. Dobbiamo ragionare in quest’ottica, ovvero concentrati al 100% solo sulla prossima sfida per puntare ad agganciare più squadre possibili in questo campionato che è davvero equilibrato. C’è tanto lavoro ancora da fare e anche molti progressi”, ha concluso il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro