Pesaro-Trento, la sala stampa: le parole di Leka e Buscaglia

Queste le parole dei due coach al termine della partita tra VL e Dolomiti Energia

di Alessandro Kokich

Così Maurizio Buscaglia, coach degli ospiti: “Volevamo tornare alla vittoria, eravamo molto tesi. Bene così, dovevamo vincere a tutti i costi e non mi interessa tanto, alla fine, se non siamo stati sempre continui. Nel secondo quarto abbiamo difeso meglio e chiuso bene gli spazi, avvantaggiandoci anche a rimbalzo. Sapevamo delle insidie della partita, siamo stati bravi a ritrovare il nostro ritmo.”

Parola a Spiro Leka, allenatore della VL: “Avevamo preparato la partita e fino al 25-21 abbiamo fatto le cose che ci eravamo prefissati e siamo stati lucidi, poi abbiamo smesso di giocare assieme. È cominciata l’anarchia – ha detto – abbiamo subìto un parziale terribile di 22-2. Sono furioso, abbiamo perduto il ritmo esclusivamente per colpa nostra e abbiamo regalato la partita su un piatto d’argento. Poi abbiamo cercato di raddrizzarla con la voglia di rientrare e recuperare qualcosa. “Loro hanno fisicità superiore, questo lo sapevamo, ma avremmo avuto possibilità solo restando nei binari della partita, sbucciandoci i gomiti e facendo tagliafuori”, ha aggiunto. “Un sacco di palle perse ha innescato il loro contropiede. Ora i bonus sono finiti, chi ci sta ci sta e lo dimostri. Non voglio piangermi addosso, non è questione di assenze. Chi c’era stasera aveva tutte le possibilità per giocarsela fino in fondo”, ha concluso il coach.

Ufficio Stampa VL

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy