Pistoia Basket: presentato Justin Johnson

Pistoia Basket: presentato Justin Johnson

Nella sede pistoiese di Porrettana Gomme, anche per quest’anno gradita conferma nel pool di sponsor del Pistoia Basket, è stato presentato ai media Justin Johnson.

di Barbara Palmieri

Nella sede pistoiese di Porrettana Gomme, anche per quest’anno gradita conferma nel pool di sponsor del Pistoia Basket, è stato presentato ai media Justin Johnson. Ala grande classe 1996, protagonista in Italia già dalla scorsa stagione con la maglia di Cagliari, lo statunitense ha firmato un contratto annuale con l’OriOra.

Così il direttore sportivo del Pistoia Basket, Marco Sambugaro: “Justin è un ragazzo che conosce già l’Italia e il gioco italiano, per questo non avrà bisogno di tempo per adattarsi alla nostra pallacanestro e al nostro stile di vita. È un’ala grande dinamica, atletica, con tutti i mezzi per far bene anche in questa categoria. Lui è molto motivato e sono convinto che avrà un buon impatto in A1. Quest’estate ha dovuto fare una pulizia al ginocchio che gli ha impedito di arrivare in forma a Pistoia, gli ci vorrà un po’ di tempo ma sta lavorando duramente per recuperare”.

Così Justin Johnson: “Per me è un onore essere qui a Pistoia: sono molto emozionato per l’inizio della stagione, so che c’è tanto da lavorare ma sono convinto che sarà una buona annata. Mi sono subito trovato bene con la città e con i compagni, due ottimi presupposti per il futuro. L’obiettivo è quello di vincere più partite possibili, del resto sono qui per competere ai massimi livelli. L’anno scorso ho avuto modo di conoscere e apprezzare l’Italia, anche per questo ho deciso di rimanere. E poi la Lega è una delle migliori in Europa: qui avrò l’opportunità per mettermi in gioco e di migliorare. Vengo da un’estate diversa dal solito perché mi sono dovuto sottoporre all’operazione al ginocchio e soprattutto perché mi sono sposato: è stata una cosa bellissima, ma devo ammettere che mi mancava la palestra e quindi sono felice di essere qua. Il pubblico di Pistoia è molto bello: noi prendiamo energia dal loro calore e dovremo giocare in modo aggressivo per guadagnarci il loro sostegno. Il nostro è un buon gruppo e scenderemo sempre in campo per vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy