Quaglia: “Essere richiamato da Cantù è motivo di grande orgoglio per me”

Quaglia: “Essere richiamato da Cantù è motivo di grande orgoglio per me”

Le prime parole del lungo di Cantù

di La Redazione

Nella stagione 2016-2017 alla Pallacanestro Cantù, poi il passaggio al Derthona
Basket in A2. E ora, di nuovo, il ritorno in Brianza per disputare il massimo
campionato italiano. Francesco Quaglia, lungo classe 1988, riabbraccia i colori
biancoblù dopo una stagione positiva in quel di Tortona, in cui ha trovato
sicuramente maggiore spazio (14’ a partita) rispetto ai 6’ di media in maglia
canturina.
«Per me essere stato richiamato da Cantù è sicuramente motivo di grande orgoglio
– ha raccontato Quaglia -, oltre che un grande onore».
Quaglia fa ritorno a Cantù dopo una stagione in cui ha raccolto anche alcune
soddisfazioni personali e di squadra non indifferenti: su tutte la vittoria del 4 marzo
scorso in Coppa Italia LNP, con la formazione piemontese assoluta dominatrice del
torneo e vittoriosa in finale contro Ravenna con un perentorio 89 a 57. «Sono felice
di tornare in una piazza storica del basket dopo un’annata a Tortona in A2 che
giudico positiva. Non vedo l’ora – ha proseguito il giocatore toscano – di aggregarmi
ai miei nuovi compagni di squadra, un gruppo in cui ritrovo con piacere Salvatore
Parrillo, con il quale ho un bellissimo e sincero rapporto di amicizia».
Ma non solo Parrillo, in Brianza il lungo ritroverà anche altre persone con le quali ha avuto modo di stringere un ottimo rapporto nel corso della sua prima esperienza in biancoblù: «A Cantù mi sono trovato molto bene – ha concluso Quaglia – e sono
davvero contento di rivedere tante facce con cui ho condiviso bei momenti».

 

Uff Stampa Pallacanestro Cantù

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy