Questione Palasport, Brugnaro: “Spero nella deroga per il Taliercio”

Questione Palasport, Brugnaro: “Spero nella deroga per il Taliercio”

Il proprietario dell’Umana Reyer si espone sulla scelta del Consiglio Federale di allargare la capienza minima a 5000 posti a tutte le squadre partecipanti alla Serie A dal 2018-2019.

di Andrea Ferronato

La decisione del Consiglio Federale di portare la capienza minima a 5000 posti a partire dalla stagione 2018/2019 sta seriamente mettendo in difficoltà alcune società della Serie A, attualmente non in grado di rispettare i requisiti richiesti.
Tra queste anche l’Umana Reyer Venezia: il patron Brugnaro, in un’intervista rilasciata a La Nuova Venezia, ha fatto intendere che il Taliercio non può essere ampliato in virtù del terreno paludoso che circonda la zona dell’impianto mestrino, mentre sono state escluse le possibilità di un trasferimento a Jesolo (PalaArrex) o di una costruzione di un nuovo palazzetto a Tessera, vicino all’aeroporto Marco Polo.
Essendo i tempi molto stretti (l’obbligo dei 5000 posti scatterà già dai playoff 2017/2018), l’intenzione della società orogranata è quella di presentare un progetto per la costruzione di un nuovo palazzetto che permetta, nel frattempo, di ottenere una deroga per poter continuare a disputare le partite interne della Reyer al Taliercio in attesa di ulteriori sviluppi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy