Reggio Emilia-Brescia, Buscaglia:”Dobbiamo obbligatoriamente reagire”

Reggio Emilia-Brescia, Buscaglia:”Dobbiamo obbligatoriamente reagire”

Il coach reggiano presenta la delicata sfida di sabato sera

di Maurizio Rossi

“Dopo una partita come quella di domenica abbiamo assoluto bisogno di fare di più – attacca Buscaglia – abbiamo toccato il fondo del barile. Al di là di tutto, l’ultimo quarto è stato imbarazzante dal punto di vista della presenza e dell’impegno. Dobbiamo dimostrare che teniamo a quello che stiamo facendo. Si può parlare di sconfitte, di errori, ma dieci minuti come quelli di Bologna sono inaccettabili. Il modo con cui siamo stati in campo per finire la partita, o meglio, per andare sotto la doccia, è inaccettabile. C’è gente che ci paga per fare questo lavoro, che si impegna tutti i giorni. Una società che sta facendo un lavoro pazzesco: noi non possiamo permetterci di offrire prestazioni del genere. Dal primo minuto dovremo dimostrare qualcosa di diverso, realizzare che non serve una partita normale. Dobbiamo rispondere ad un modo di vivere la pallacanestro, di stare alla Pallacanestro Reggiana. Poi, una volta fatto questo, se gli altri di dimostreranno più bravi di noi allora ci batteranno”.

Sugli avversari di turno, queste le parole di Buscaglia: “Brescia è un team molto solido, mi piace molto – prosegue il coach – Sta giocando bene ed è stata costruita in maniera eccellente. Ogni anno si ha la sensazione di affrontare una formazione particolarmente interessante, che si differenzia dalle altre: nella mia opinione la Leonessa di quest’anno è quella squadra. I numeri lo confermano: sono nei primi posti sia nelle statistiche difensive che quelle offensive, hanno talento e fisicità, possono alternare differenti assetti. Per vincere servirà un extra-sforzo, non solo mentale e tecnico, ma anche fisico”.

Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy