Reggio Emilia-Brescia, la sala stampa: le parole di Sakota e Magro

0
šakota Reggio Emilia
https://cdn3.mozzartsport.com/

Coach Sakota : Era una partita che avevamo preparato bene, ben 35 minuti siamo stati in controllo, poi negli ultimi 5 minuti abbiamo pagato lo sforzo delle 3 partite nella settimana con una situazione di organico che si è ulteriormente ridotta dall’infortunio di Michele Vitali. Lui stava facendo un ottimo lavoro anche per cercare di avere quel margine perché sapevamo che saremmo arrivati nel finale con l’acqua alla gola. Loro avevano più rotazioni mentre noi non potendolo fare alla fine lo abbiamo pagato. Ora abbiamo un grosso problema nelle guardie, anche se sia Lee e Burjanadze non sono al meglio avendo fatto 3 allenamenti in due settimane. E’ molto complicato anche andare sul mercato visto le poche partite che mancano ala fine, non siamo al supermarket.

Coach Magro : Come ci aspettavamo è stata un apartita molto complicata, intensa e dura, noi abbiamo fatto molta fatica a trovare la via del canestro, Reggio Emilia è stata brava ad usare il corpo, ad usare il corpo togliendoci i punti riferimento specialmente sui pink e roll. Eravamo andati al riposo segnando pochissimo, Della Valle e Petruccelli solo 4 punti in due, avevamo avuto qualcosa da Caupin ma nulla più. Nella ripresa abbiamo vissuto tra break e contro break, andando anche sotto di uno svantaggio che andava oltre la doppia cifra, poi dopo l’uscita di Gabriel ho abbassato il quintetto mettendo un giocatore che potesse aprire il campo, perciò la scelta di giocare con Petruccelli da 4 ha pagato sia in attacco che in difesa. Queste sono le partite che ti fanno capire che la squadra c’è e che continuando a lottare, visti i risultati siamo ancora fuori dai play off, ma vogliamo provarci fino in fondo.