Reggio-Varese, le pagelle: la Cimberio vola con Clark e Sakota, delude Kaukenas, bene Cervi

0

GRISSIN BON REGGIO EMILIA (a cura di Maurizio Rossi) JAMES WHITE – 6.5   Inizia l’incontro con 0/2 ma poi esce alla grande nei momenti topici della partita, purtroppo 0/4 da 3 lo penalizzano. ARIEL FILLOY  – 6   Parte molto contratto e la squadra ne risente, migliora con il passar del tempo ed in fila anche una tripla che poteva far cambiare le sorti dell’incontro. GREG BRUNNER  – 6,5 molto meglio in attacco che in difesa dove spesso viene tagliato fuori, peccato chuida anzitempo la gara per 5 falli. MICHELE  ANTONUTTI  – 6,5 in una gara molto maschia la sua dote migliore di lottatore esce alla grande, ma sulle bombe finali di Sakota è reo colpevole. TROY BELL – 6,5 Anch’esso meglio in difesa che in attacco, chiude con 3/11 che non sono proprio da Troy Bell e lasciarlo in campo nei minuti finali non è stata una gran mossa. RIMANTAS KAUKENAS 5,5 Serata non positiva per il lituano, perde qualche pallone di troppo, poi infila una bella tripla e si riprende, forse nel finale avrebbe meritato miglior sorte. RICCARDO CERVI  7: in crescita costante, anche questa sera dimostra di tenere bene il campo. Le sue stoppate e le sue schiacciate ormai sono una costante OJARS  SILINS  5.5  – solo buone cose in difesa, mentre in attacco non punge come al solito, per uno che parte in quintetto base ci si aspetta di più ANDREA CINCIARINI – 6- : meriterebbe la sufficienza, ma le 6 palle perse non sono da lui e alcune di quelle nei momenti topici. In difesa su Clark non è per nulla sufficiente, però i 10 assist in attacco sono preziosi. CIMBERIO VARESE (a cura di Marco Gandini) Scekic 5: la media del 4 della prima parte di gara (molle ed impreciso) ed il 6 della seconda, quando fa valere l’esperienza e la classe che lo contraddistinguono. Sakota 6,5: lasciato  in panchina per quasi tutta la partita,  entra e firma l’allungo della Cimberio nel momento più delicato del match, rischiando anche di rovinare tutto con un antisportivo Clark 7,5: se con Roma era stato il peggiore, stasera si prende una netta rivincita prendendo per mano la squadra e portandola al successo. Non gli entrano le triple (1/5), ma si fa perdonare con incursioni  che alla  fine lo premiamo come miglior giocatore della serata. Banks 4,5: prima insufficienza dell’anno per la guardia di Memphis, che si prende una giornata di pausa in vista del prossimo match contro Milano. De Nicolao 7: l’inizio è indeciso. Poi si sveglia e sfodera il suo agonismo  mordendo le caviglie degli avversari e recuperando palloni che sa trasformare in oro colato. Mei 7:  Le statistiche non premiamo a dovere la sua prestazione di sacrificio a livello difensivo e di coraggio in attacco, con quella tripla in apertura di quarto periodo che ha dato il via al gran recupero della Cimberio. Hassell 6,5: “buona prestazione pur nei suoi limiti” ha detto Frates in sala stampa. Noi ci associamo al parere del tecnico biancorosso. Gioca a sprazzi, alternando ottime cose ad errori banalissimi. Sotto canestro, però, è sempre presente (7 rimbalzi) pur non essendo al massimo della forma. Ere 6,5: solito contributo di sostanza per il capitano, bravo a tenere in difesa e a graffiare in attacco al momento opportuno. Polonara 6: buona serata anche per l’ala di Ancona bravo a tener botta su entrambi i lati del campo.