Reggio vs Pesaro le pagelle: Polonara, Kaukenas e Taylor vanno a mille, Ross predica nel deserto

di Maurizio Rossi

GRISSIN BON REGGIO EMILIA a cura di Rossi Maurizio   Mussini  6.5 – meno incisivo del solito, lascia ad altri il palcoscenico, però quando mette le sue bombe il PalaBigi esplode, ormai è il nuovo beniamino del pubblico reggiano. Polonara  8 – MVP della serata con una doppia doppia ( 17 punti e 12 rimbalzi ), comincia con il piglio giusto e comincia ad attare il ferro come non si era mai visto sino ad ora. Utilissimo anche in difesa chiude con un alley-opp da spettacolo. Della Valle 6 – ha un problema al polso della mano destra che ne condiziona la sua prestazione. Menetti nella ripresa lo lascia giustamente a riposo. Taylor 7 – Donell è tornato a casa, parte in sordina ma poi quando entrano i suoi primi canestri diventa infermabile, rilascia anche un paio di assist che valgono il prezzo del biglietto. Pechacek 5,5 – trova spazio nell’ultimo quarto, alterna buone cose come il canestro dalla media ma anche alcuni falli ingenui, se vuole trovare spazio non deve sprecare queste occasioni. Pini ne. Lavrinovic 6 – gioca dosando le forze in vista della trasferta di martedì, peccato che nel giorno del suo compleanno ( 35 ) sia poco preciso al tiro con solo 1 su 7. Kaukenas  8 – signori e signori il basket, dispensa giocate di pura classe per tutto l’incontro, per Pesaro è un incubo, non a caso quando è in panchina nel primo quarto i marchigiani recuperano lo svantaggio, Menetti lo rimette in campo e scorrono i titoli di coda e quando a poco dalla fine lo toglie arriva la standing ovation. Cervi 6,5 – domina il lungo in largo sia in attacco che in difesa, ma in serate come queste se solo mettesse quella “ cattiveria “ necessaria diventerebbe un fattore decisivo. Peccato per quei liberi sbagliati che ne avrebbero aumentato il bottino. Cinciarini 7 – giova più per gli altri che per se stesso, ne sono la testimonianza i 12 assist per i sui compagni. Una serata dedicata alla regia ma anche per rifiatare un po’ visto gli impegni di Eurocup. CONSULTINVEST PESARO a cura di Davide Perugini WILLIAMS: Meglio come realizzatore che come playmaker e questo non è di buon auspicio per il futuro biancorosso, Kendall chiude con 15 punti e 3 assist ma i problemi in cabina di regia sono ancora tutti lì da risolvere, 5,5 ROSS: 26 punti e 7 rimbalzi con il 50% dal campo su 15 conclusioni, LaQuinton per lunghi tratti è il solo a fare canestro per la Vuelle, ma in difesa continua ad essere un passaggio a livello e le sette perse sono quasi inevitabili giocando quasi da solo, ma lo ripetiamo non è lui l’americano sbagliato della Consultivest, 6,5 MYLES: 8 punti trovati in pieno garbage time, Anthony buca completamente la partita non riuscendo mai ad essere incisivo, un brutto passo indietro, 4 BASILE: Perde nettamente il confronto con il 18enne Mussini, ma non gli si possono chiedere miracoli, 5 MUSSO: Partita dignitosa per il capitano che trova un paio di triple e qualche bell’azione anche in difesa, 6 RASPINO: Eccolo un altro problema di questa Consultinvest, se la tua ala piccola titolare segna zero punti con quattro tiri in 21 minuti, vuol dire che il ruolo rischia di rimanere scoperto anche nel prossimo futuro, 4 JUDGE: 7 punti e 7 rimbalzi per Wally che almeno ci prova rendersi utile, anche se per lunghi tratti è in balia del pick and roll reggiano, i margini di miglioramento ci sono, il tempo purtroppo no,5,5 REDDIC: Mmm, non ci siamo, Juvonte sembra un corpo estraneo in questa Vuelle e lui non fa niente per tirarsi fuori da una situazione che potrebbe vederlo anche in odor di taglio nell’immediato futuro, 4  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy