Road to F8 2017 – David Moss: “Dobbiamo provarci”

Saranno otto le squadre che si sfideranno a Rimini per la conquista della Coppa Italia. David Moss, in un’intervista esclusiva rilasciata a Basketinside.com, ci racconta come si presenta all’appuntamento la Germani Basket Brescia.

di Silvia Castrezzati

Saranno otto le squadre che si sfideranno a Rimini per la conquista della Coppa Italia. Il capitano David Moss, in un’intervista esclusiva rilasciata a Basketinside.com, ci racconta come si presenta all’appuntamento la Germani Basket Brescia.

Il traguardo delle Final Eight è un risultato straordinario per una squadra all’esordio in categoria. Era un obiettivo che vi aspettavate di ottenere?

“Alla fine della scorsa stagione mi è stato chiesto cosa mi aspettassi dal campionato seguente ed io ho risposto: vincere. Questo è il mio obiettivo e la ragione per la quale ho deciso di restare a Brescia. Abbiamo iniziato male, terribilmente direi, ma ci siamo poi ricompattati e abbiamo sfruttato l’occasione di raggiungere le Final Eight. Ora ci troviamo di fronte al livello successivo: vincere questa competizione”.

Le prime gare avrebbero potuto far presagire che la lotta di Brescia in questo campionato avrebbe potuto esaurirsi con il solo obiettivo salvezza: cos’è cambiato dall’inizio?

“L’obiettivo è sempre stato concentrarci sul campionato, questa è la mentalità vincente con la quale stiamo affrontando ogni gara per ottenerne il successo. Non sarà sempre facile e sappiamo di doverci spingere ai massimi livelli: con questa consapevolezza abbiamo saputo cogliere le giuste opportunità”.

Che tipo di competizione attende Brescia e come vi state preparando?

Ci aspetta un evento importante e complesso. Dobbiamo provarci e lo possiamo fare grazie al duro lavoro in allenamento, che è una costante del nostro modo di approcciarci ad ogni match. In qualsiasi ambito è necessario lavorare e dare il massimo per ottenere risultati. Anche l’arrivo del nuovo ragazzo Morse ci sta aiutando moltissimo, perchè sentivamo la necessità di un altro innesto che ci rafforzasse in sede di allenamento. E abbiamo bisogno proprio di questo: lottare ogni giorno, competere, lavorare sodo ed uscire là fuori per dare il massimo”.

Il primo avversario di Brescia sarà Venezia, squadra già affrontata durante il campionato: che idea ti sei fatto?

“È davvero un ottimo team. Sono forti e possono vantare anche esperienza a livello europeo. Sono in dieci, tutti eccellenti e guidati da un bravo coach. Inoltre la squadra è composta da circa gli stessi giocatori dell’anno scorso, quindi possono contare su una grande chimica e continuità. È un aspetto importante, perché ognuno sa cosa aspettarsi dal proprio compagno di squadra e l’intesa è ormai consolidata. Loro vorranno vincere, ma anche noi non ci tireremo indietro”.

Consideri la partecipazione alla Coppa Italia come un punto d’arrivo o un trampolino di lancio per la Leonessa?

“Sicuramente è un trampolino di lancio, perché partecipare alla competizione rappresenta una spinta per la squadra e in vista del traguardo al quale ambiamo: i play-off. Credo che competizioni come la Coppa Italia diano un’iniezione di fiducia ed una sicurezza in più per fare qualcosa di speciale, che si può ottenere solo lavorando giorno dopo giorno”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy