Road to F8 2017 – Jack Devecchi ha le idee chiare: “Un grande gruppo per vincere”

Basketinside è andata a trovare il capitano della Dinamo, Jack Devecchi, che ha raccontato le sue sensazioni alla vigilia della manifestazione che i sardi hanno già conquistato nel 2014 e nel 2015.

di Alessandro Sanna

Cresce l’attesa in casa sassarese per l’inizio delle Final Eight 2017, Rimini che ospiterà la manifestazione è pronta a godersi un quarto di finale che sa già di finale anticipata tra Sassari e Avellino. I sassaresi arrivano all’appuntamento delle F8 con il morale alle stelle dopo due mesi di grande basket culminato con un grande recupero in campionato e l’ottimo cammino europeo. Basketinside è andata a trovare il capitano della Dinamo, Jack Devecchi, che ha raccontato le sue sensazioni alla vigilia della manifestazione che i sardi hanno già conquistato nel 2014 e nel 2015.

Dopo un periodo difficile a novembre e qualche miglioramento nel roster, con gli innesti di Bell e Lawal, arrivate alle Final Eight di Rimini galvanizzati da un periodo di forma che vi ha riportato nelle posizioni che più vi competono. Quali sono le sensazioni della vigilia?

Sicuramente gli innesti da Lawal e Bell ci hanno dato una grossa mano. Siamo riusciti a trovare un buon equilibrio,cosa che c’era mancata nel 2016. Arriviamo a questa Coppa Italia consapevoli delle nostre forze,e con la “leggerezza” giusta per affrontare una competizione tanto dura quanto affascinante”

Avellino, che già vi ha fatto piangere in campionato, è la prima squadra che affronterete nei quarti. Che tipo di partita ti aspetti? Pronostico?

Avellino è una squadra completa,che può giocare e far male sia dal perimetro che sotto canestro, ha molti assi nella manica da poter giocare e l’ha dimostrato sia in campionato che in Champions League. Sarà sicuramente una battaglia e ovviamente speriamo di avere la meglio per dimenticare la scorsa annata”.

Lo scorso anno appunto la cocente eliminazione con Cremona ai quarti, quest’anno però, sulla carta, sembra essere cambiato tutto. Cosa ha dato in più coach Pasquini alla squadra?

La stagione scorsa è stata molto particolare per molti aspetti, la pressione del “Triplete” non ci ha aiutato, e proprio in questo è stato bravo Pasquini a trasmetterci la “leggerezza” del gioco puntando soprattutto sul gruppo che spesso, se non sempre, fa la differenza”

Cosa prometti ai tuoi tifosi, sempre più abituati a questi grandi palcoscenici?

Ai nostri tifosi prometto che la squadra scenderà in campo per dare il 100% e questa è la cosa fondamentale, se poi riusciremo ad alzare la coppa sarà veramente qualcosa di speciale per la nostra gente”.

Sintentico, ma con le idee chiare Jack Devecchi è pronto, insieme alla “SUA” Dinamo Sassari a stupire e perché no, sognare quella che fino a novembre sembra un’impresa….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy