Sassari la spunta nel finale: all’Unipol Arena la squadra di Pozzecco passa contro la Fortitudo Bologna

Un ultimo quarto decisivo per la squadra di Pozzecco che trova il vantaggio necessario per portare a casa la partita

di Mario Giuliante
lba roma sassari

In un match dal grande equilibrio,  Sassari riesce a trovare l’allungo decisivo nel finale, vincendo il mach per 79-89 . Bendzius e Gentile i fautori di un’ottima prestazione della squadra sarda, sotto nei primi tre quarti ma brava a restare sempre in partita, colpendo nell’ultimo quarto con la zampata decisiva e lo scatto verso la vittoria. Alla Fortitudo, brava a trovarsi sempre avanti nei precedenti quarti, è mancato quel pizzico di mentalità in più (presente nei precendenti quarti) necessaria per fronteggiare Sassari nel finale. Tra i migliori nelle fila biancoblu si segnalano Banks e Hunt. Una sconfitta che pesa a livello di classifica per la squadra di Dalmonte, contro una delle squadre più in forma del campionato, in attesa del recupero contro Varese.

Un primo quarto che vede avanti la Fortitudo per 23-19.Ottimo approccio alla partita di Banks (10) che regala il 17-11 alla sua squadra intorno alla metà del quarto coadiuvato, per punti, da Hunt (6) molto bravo difensivamente a contenere Bilan e l’ex di turno Happ. Dopo il momento di défaillance, Sassari riesce restare in scia grazie ai punti di Bendzius (8) e Spissu (4).

Nel secondo quarto prova a rifarsi sotto Sassari ma è la Fortitudo a trovare coraggio e ad aumentare il proprio vantaggio. Banks e Aradori (7 per entrambi) si dividono i compiti da due e da tre portando la Effe sul 43-31 a 3’ dalla fine. Sassari riesce a trovare la reazione dopo il time out chiamato da coach Pozzecco: i sardi entrano in campo piazzando le triple del 43-41 con Spissu e Gentile. Un antisportivo fischiato a Banks e i punti finali di Fantinelli portano la Fortitudo avanti per 47-43 a fine primo tempo. I biancoblu vantano una percentuale al tiro del 61.3% rispetto ai 41.7% di Sassari.

Il terzo quarto vede il pareggio del 50 pari per Sassari a pochi minuti dall’inizio. Un equilbrio persistente per i primi cinque minuti; intorno alla metà del quarto la Fortitudo è avanti per 55-54. I tre punti dai liberi di Bendzius e i due di Hunt riportano le squadre sul 57 pari. Prova una mini fuga Sassari: i liberi di Spissu e Gentile portano i sardi avanti sul 59-63 a 3’ dalla fine. Le due giocate da tre di Hunt riportano la Effe sul 64-65 e a –1 da Sassari con 2’ da giocare. I punti dai liberi di Tote e quelli su rimbalzo di Cusin chiudono il quarto con la Effe avanti per 68-66.

L’ultimo quarto si apre con la splendida tripla di Baldasso allo scadere dei 24’ e quella di Gentile che, insieme ai punti di Katic e Bendzius, vedono Sassari avanti per 71-73. Alla metà del quarto, i sardi allungano ulteriormente sulla Fortitudo grazie alla tripla e alla giocata da due di Katic e ai punti di Krulisn: il risultato recita 71-80 per Sassari. A meno di 3’ dalla fine i liberi di Banks portano la Effe sul -5 con il risultato di 75-80 per Sassari. I sardi allungano ulteriormente nel finale e a 2’ dalla fine si porta avanti per 75-89.

MVP Basketinside: Eimantas Bendzius

Fortitudo Lavoropiù Bologna: Banks 24, Aradori 14, Saunders 2, Hunt 18, Pavani N.E., Fantinelli 6, Baldasso 5, Cusin 4, Withers 2, Tote 4, Sabatini N.E., Manna N.E.

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 15, Bilan 15, Treier 0, Chessa N.E., Kruslin 5, Happ 2, Katic 10, Re N.E., Burnell 4, Bendzius 21, Gandini N.E., Gentile 17

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy