Serie A, 14^ giornata: derbyssimo Milano-Cantù, spareggio Coppa per Brindisi e Bologna

0

Si avvicina la chiusura del girone di andata e le sfide decisive in vista della Coppa Italia aumentano esponenzialmente. In questo primo turno del 2013 BolognaBrindisi (diretta Sportitalia 2 e La7D) è un vero e proprio spareggio per le Final Eight. Pesaro vuole riprendersi affidandosi a Stipcevic, ma dall’altra parte c’è Varese. Venezia per la conferma, Avellino per il riscatto. Il match clou è certamente il derby lombardo tra Milano e Cantù, la prima e la terza squadra più titolata d’Italia. Sfida sempre condizionata da una forte rivalità, stavolta sarà anche una chance per la qualificazione per l’Olimpia. Torna il match del lunedì sera con Siena impegnata in casa contro Montegranaro.

altVIRTUS BOLOGNA – ENEL BRINDISI

Sarà ancora una volta la Virtus Bologna ad aprire il programma della quattordicesima giornata di Serie, con la sfida che la vedrà affrontare l’Enel Brindisi in diretta nazionale su La7D e Sportitalia 2, ore 12.00. E’ un vero e proprio spareggio per la qualificazione alle Final Eight. Brindisi arriva dalla beffarda sconfitta contro Roma, con la quale si è giocata l’accesso matematico alla Coppa Italia. Vincendo otterrebbe il pass per il Forum di Assago, ma perdendo si complicherebbe la vita, dato che domenica 13 al Pala Pentassuglia arriva l’Olimpia Milano, deludente ma sempre una vera e propria corazzata. Non diversa la situazione dei virtussini che devono sperare in questo successo casalingo, a meno di non voler avere il fardello di espugnare il Pianella di Cantù nel prossimo turno. In forte dubbio la presenza di Ricky Minard, mentre dovrebbe farcela Riccardo Moraschini. Per Brindisi c’è un Viggiano in grande stato di forma, mentre dall’altra parte Hansbrouck è in crisi ed è contestato. I pugliesi non hanno mai vinto in terra bolognese. Gigli è a -1 da 200 schiacciate in Serie A.
COPERTURA MEDIA: La7D (Nazionale), Sportitalia 2 (Nazionale), Publiradio Network (Brindisi).
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Bologna 55% – Brindisi 45%.

altVUELLE PESARO PALLACANESTRO VARESE

Secondo incontro in poche settimane tra Rok Stipcevic, playmaker croato e miglior giocatore dei lombardi la scorsa stagione, e la Pallacanestro Varese. Poche settimane fa, durante il derby con Milano, era stato beccato dai tifosi ospiti con fischi e striscioni poco simpatici. Evidentemente i varesini non hanno proprio digerito il suo addio estivo. Ora, appena trasferitosi a Pesaro e già con le chiavi della squadra in mano, Stip esordirà proprio contro la sua ex squadra. Pesaro non vince ormai da 3 mesi: l’ultimo successo dei marchigiani risale al 14 ottobre 2012. La squadra è in crisi di gioco e di identità, dato che dopo il cambio di coach non ha mai ottenuto i 2 punti. La sfida non è certo delle migliori per potersi riscattare, considerato il ruolino di marcia di Varese in questo campionato. I lombardi scenderanno in campo per iniziare il 2013 sulla falsa riga dello scorso anno, 22-1, comprese le amichevoli. Pesaro si è liberata di Dennis Clemente, che in settimana ha firmato con la Reyer Venezia. Assente per Varese Ebi Ere, che starà fuori un mese. Da segnalare il ritorno a Pesaro di Dusan Sakota, che 3 anni fa proprio con la canotta pesarese subì un gravissimo infortunio che mise a serio rischio la sua carriera e la sua vita. Fortunatamente il giocatore ha mostrato una forza di volontà rara e apprezzabilissima, tornando addirittura in campo. C’è da dire che Varese non espugna Pesaro da oltre 15 anni (ultimo successo nel dicembre 1997). Sarà questa l’occasione giusta per tornare a farlo?
COPERTURA MEDIA: Rete 55 (Varese).
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Pesaro 30% – Varese 70%.

altREYER VENEZIA SCANDONE AVELLINO

Venezia sembra ormai essere uscita dalla crisi nera che l’ha vista protagonista negativa in questo inizio di stagione. Infatti sono arrivate 3 vittorie di fila per i lagunari, l’ultima contro i campioni in carica della Mens Sana Siena che li ha visti uscire definitivamente dal tunnel delle sconfitte. Dall’altra parte c’è un Avellino sempre più depressa, che ha visto crollare anche l’ultimissima speranza (molto flebile, a dir la verità) del ritorno di Marques Green, accasatosi a Milano. Gli irpini sono penultimi e il cambio di coach, a distanza di quasi due mesi possiamo dirlo, non è servito a nulla. Si continua a sperare nell’inserimento definitivo di Taequan Dean, che in queste prime giornate di impiego è sembrato un altro giocatore rispetto a quello dell’anno scorso. Assenze pesanti in casa Reyer: saranno out KeeKee Clark e Ivan Zoroski, i due playmaker. Per supplire a queste mancanze è arrivato in settimana da Pesaro Dennis Clemente, che sarà quindi costretto a dimostrare subito tutto il suo valore. Venezia nella sua storia non ha mai battuto Avellino, anche se gli incontri tra le due squadre sono stati appena due.
COPERTURA MEDIA: Telenostra (Avellino)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Venezia 55% – Avellino 45%.

altVIRTUS ROMA PALLACANESTRO BIELLA

Dopo la straordinaria rimonta in quel di Brindisi, coronata con una vittoria e 2 punti conquistati importantissimi, al palazzetto di Viale Tiziano arriva una Biella alla disperata ricerca di punti salvezza. Nell’ultima sfida i piemontesi hanno subìto una rimonta, quella di Milano. L’Olimpia è rientrata nel match dopo il -17 e l’ha vinto in due overtime. Roma, quasi sempre vincente contro le dirette concorrenti, deve dimostrare di poter anche reggere l’impatto di una squadra che gioca in modo diverso, tesa e con il coltello tra i denti. Finalmente il pubblico sta iniziando a frequentare il palazzetto a Roma, e questo è anche e soprattutto merito di Marco Calvani, che ha unito il gruppo e ne ha esaltato gli aspetti positivi, conquistando così il quinto posto quasi al giro di boa. Roma è la squadra con la miglior percentuale da 3 del campionato, il 40%. In settimana Biella ha tagliato ufficialmente Craig Brackins a causa del suo polso malandato. Sarà il ventottesimo scontro diretto tra le due formazioni. I precedenti sono a favore dei capitolini: quindici le vittorie dei padroni di casa a fronte delle dodici dei rossoblu (11-3 in terra romana). Questa sarà la presenza numero duecento in Serie A per Lorenzo D’Ercole, mentre Soragna è a -6 rimbalzi difensivi da quota 1000.
COPERTURA MEDIA: Rete 7 (Biella), Telebiella (Biella), Radio City (Biella)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Roma 65% – Biella 35%.

altJUVECASERTA – DINAMO SASSARI

La Dinamo ha chiuso il 2012 battendo 81-67 al “PalaSerradimigni” la Virtus Bologna, conquistando i due punti che valgono il secondo posto solitario in classifica, a due punti dalla capolista Pallacanestro Varese e con due punti di vantaggio sui pluricampioni italiani in carica della Mens Sana Siena. Invece, la Juve Caserta ha sbancato Avellino 84-86 dopo un tempo supplementare, nel derby campano sul parquet della Scandone che ha fatto salire il quintetto di coach Stefano Sacripanti all’ottavo posto, in coabitazione con  Virtus Bologna, Pallacanestro Reggio Emilia e Reyer Venezia. La qualificazione alle Final Eight avrebbe dell’incredibile per i ragazzi di coach Sacripanti, che da inizio stagione hanno superato problemi di rendimento, fisici ed economici. Il nuovo leader della formazione campana sembra essere Stefano Gentile, che dopo aver conquistato l’MVP dell’All Star Game ha messo la bomba del pareggio contro Avellino. Le due compagini si sono affrontate in venti occasioni, con undici vittorie sassaresi e nove casertane, ma in terra campana, i precedenti sorridono ai padroni di casa, avanti per sette affermazioni a due. Akindele contro Sacchetti ha segnato l’unico tiro da 3 in Italia, in una sfida in cui mise a segno 20 punti con 16 rimbalzi.
COPERTURA MEDIA: Videolina (Sassari)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Caserta 45% – Sassari 55%.

altVANOLI BASKET CREMONA PALLACANESTRO REGGIO EMILIA

Dopo le quattro sconfitte negli ultimi cinque turni, Reggio Emilia vuole tornare definitivamente a sorridere. E non ci sarebbe miglior modo per farlo che qualificandosi alle Final Eight: per ottenere il pass per la competizione che si svolgerà a Milano, i reggiani dovrebbero espugnare Cremona e poi vincere in casa contro Caserta. Nulla di impossibile, ma non avranno certo vita facile. I cremonesi lo scorso turno hanno messo in difficoltà Varese e con l’arrivo di coach Gresta c’è stata decisamente un’inversione di rotta. Previsto un numero decisamente cospicuo di tifosi ospiti in trasferta. Questo incontro sarà il primo tra le due squadre in Serie A. «Sarà una partita tosta – ha detto coach Gresta – come del resto lo sono tutte quelle di questo campionato. Affrontiamo una squadra che utilizza tantissimo il pick & roll e che ha una grandissima propensione al rimbalzo d’attacco. Queste saranno allora le nostre priorità domenica: concedere pochi rimbalzi offensivi prestando la massima attenzione al tagliafuori e limitare il più possibile la loro capacità di trovare dei vantaggi utilizzando il pick & roll».
COPERTURA MEDIA: Teletricolore (Reggio Emilia)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Cremona 45% – Reggio Emilia 55%

altOLIMPIA MILANO PALLACANESTRO CANTU’

Non una partita. La partita. La sfida tre due delle più vincenti squadre della storia di questo sport, tra cui la più vincente in territorio italiano. Due team sempre divisi da un’acerrima rivalità, mai accennata a diminuire. Attualmente entrambe le squadre stanno rendendo sotto le aspettative: Cantù è quarta ed è stata eliminata dall’Eurolega, mentre Milano va ancora peggio. I meneghini non vincono in casa dal 22 ottobre, sono fuori dall’Europa ed sono settimi. Rendimento decisamente inferiore rispetto ai pronostici. In settimana l’Olimpia ha tagliato Rok Stipcevic e ha firmato Marques Green, playmaker ex Avellino che l’anno scorso realizzò 32 punti contro Cantù. Ogni tifoso biancorosso ovviamente si augura la ripetizione di quella performance, cosa non totalmente impronosticabile: le conseguenze dell’entusiasmo e della non consuetudine di un nuovo arrivato potrebbero avere conseguenze irripetibili. Dall’altra partec’è una Cantù le cui certezze non vacillano anche a fronte delle sconfitte, visto un sistema ben oleato e ferrato. Sarà assente Alessandro Gentile, l’anno scorso tra i migliori per l’Olimpia nel derby. Nella sfida di andata invece si impose Cantù per 25 punti, non elargendo il massimo scarto nella storia di questo match, che rimane sempre favorevole ai biancorossi. Infatti risale al 1969 il +29 dato dal Simmenthal ai rivali biancoblu. Ex della sfida Gianluca Basile, l’anno scorso a Cantù, e Andrea Trinchieri, nativo di Milano ed ex allenatore delle giovanili targate Olimpia. Questo sarà il derby numero centocinquanta: il bilancio è nettamente favorevole alla squadra meneghina, 86-63.
COPERTURA MEDIA: Rai Sport 1 (Nazionale), Radio Hinterland (Milano)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Milano 55% – Cantù 45%

altMENS SANA SIENA  – SUTOR MONTEGRANARO

Dopo l’impresa di Istanbul, nella quale Siena ha battuto a domicilio il Fenerbahce dell’ex coach Simone Pianigiani, la Mens Sana affronta la Sutor Montegranaro nell’impegno casalingo del lunedì sera. Partita sulla carta facile per i ragazzi di coach Banchi, che però in campionato arrivano dalla sconfitta in quel di Venezia. Montegranaro invece è carica a mille dopo la vittoria nel derby marchigiano contro Pesaro che l’ha allontanata ulteriormente dall’ultimo posto, che significa retrocessione. Chris Burns si sta dimostrando sempre più leader di questa compagine, grazie al suo letale gioco in pick and pop con Steele. Ora però il duo sutorino dovrà affrontare Bobby Brown e Viktor Sanikidze, autori di 60 punti in due nella sfida contro il Fenerbahce. Si affrontano la peggior difesa e la miglior difesa del campionato. Montegranaro nella sua storia non ha mai espugnato il Pala Estra e non batte Siena da 5 anni. Allo stesso tempo però coach Banchi non ha mai battuto coach Carlo Recalcati. L’unico giocatore della Sutor ad aver vinto in terra toscana è Di Bella, che espugnò Siena nel lontano 2006.
COPERTURA MEDIA: E’ TV Marche (Montegranaro)
PRONOSTICO BASKETINSIDE: Siena 70% – Montegranaro 30%. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here