Serie A, 20° turno: dopo le F8 parte lo sprint finale verso i playoff

La presentazione del ventesimo turno di campionato.

di Emanuele Terracciano

Dopo le Final Eight di Rimini, torna di scena il campionato per queste ultime dieci giornate che, a giudicare dall’equilibrio visto finora, promettono fuochi d’artificio. Sia sul fronte salvezza la lotta è più viva che mai con quattro squadre nell’arco di quattro punti, mentre le restanti squadre sono praticamente tutte in corsa per un piazzamento playoff. Andiamo a scoprire nel dettaglio ciò che ci riserveranno le otto partite che andranno in scena quest’oggi.

BRESCIA – AVELLINO

Brescia arriva all’appuntamento con Avellino entusiasta della cavalcata compiuta alle Final Eight, considerandosi soddisfatta per il traguardo raggiunto nonostante il risultato. Per la Sidigas è stata la settimana dell’inserimento di David Logan nelle rotazioni del roster. Sacripanti è chiamato a scegliere chi sacrificare per far spazio alla stella ex Sassari: l’indiziato numero è Obasohan. Ragland è in ripresa ma non ancora al top, dopo che sabato è stato sottoposto ad un intervento ai denti. Out sempre Cusin.  Adesso per entrambe le formazioni sarà fondamentale calibrare le energie per evitare un calo di ritmo che potrebbe sorgere a seguito dell’impegno con la Coppa Italia. Brescia dovrà dare il massimo sia a livello di energia che sul piano tattico, per affrontare una Sidigas di talento e qualità. Monitorate le condizioni fisiche di Burns a seguito dello stiramento alla coscia rimediato contro Venezia a Rimini. La partita sarà trasmessa in diretta e in esclusiva da Sky Sport a partire dalle 12:00.

CANTÙ – CAPO D’ORLANDO

Dopo aver sfiorato l’impresa alle Final Eight contro Reggio Emilia, la sorprendente Capo d’Orlando torna in campo per continuare il sogno di una stagione unica e irripetibile. Cantù torna dopo 2 trasferte di fila entrambe negative davanti ai propri tifosi. Tutti presenti per coach Bolshakov,incluso Callahan che ha avuto qualche problema in settimana. All’ andata in Sicilia peggior sconfitta della storia, in un -43 che grida vendetta ancora oggi. Sarà una partita fondamentale per i brianzoli quella di domani: il treno playoff è ormai all’ultima chiamata, mentre dietro la zona retrocessione inizia a essere fin troppo vicino. Per la Betaland una vittoria in terra lombarda rappresenterebbe un passo deciso verso i playoff.

CREMONA – VENEZIA

Cremona recupera Mian dopo l’infortunio prima delle Final Eight che non gli ha permesso di partecipare alla gara del tiro da tre punti. Pronto al debutto il nuovo arrivato Ibarra che ha convinto la dirigenza e ha firmato un contratto fino alla fine della stagione, ma dovrà conquistarsi in allenamento lo spazio in campo.  Sul fronte veneziano in settimana è arrivata la vittoria e la qualificazione al turno successivo in Champions che fa morale dopo un periodo difficile.  Ancora out Tonut, Peric in dubbio per problemi alla schiena, ormai recuperato Filloy, uno degli ex di giornata, che ha già fatto minuti importanti in Coppa. Batista arriverà la prima settimana di marzo, quindi il suo debutto in maglia oro granata non avverrà oggi a Cremona.

PESARO – SASSARI

Pesaro insegue i suoi punti salvezza nella delicata sfida dell’Adriaric Arena contro una Dinamo Sassari che rappresenta una delle squadre più in forma di questo scorcio di stagione. I sardi hanno disputato una Final Eight da incorniciare, perdendo la coppa solo nelle fasi finali della partita decisiva contro Milano, ma, nonostante il secondo posto, escono molto rinfrancati dalla kermesse romagnola. La Consultinvest farà debuttare il nuovo arrivato Hazell, mentre coach Bucchi blinda Harrow che negli ultimi tempi era finito sul banco degli imputati per la brutta situazione di classifica in cui versa la squadra. Lacey, Stipcevic e Lydeka sono gli ex Pesaro che oggi scenderanno in campo con la maglia di Sassari.

REGGIO EMILIA – TRENTO

La Dolomiti Energia Trento non ha preso parte alle Final Eight di Rimini, ma sta recuperando tanto terreno in classifica e i playoff non sono sdi certo un miraggio per la compagine di coach Buscaglia che sembra finalmente aver trovato un equilibrio. Reggio arriva a questo match ancora senza Gentile, per il resto solo Williams non ha fatto la settimana completa per via di un permesso accordato al momento del tesseramento. Gara difficile contro una squadra in salute ma Reggio vuole proseguire su quello di buono fatto vedere a Rimini. In settimana Lesic è stato ufficialmente rilasciato dalla società vice campione d’Italia. Come al solito tutto esaurito al PalaBigi.

TORINO – BRINDISI

La Fiat deve riscattare le ultime due sconfitte, soprattutto la pesante debacle subita a Cremona. La squadra ha avuto occasione di riposare e di cercare di ritrovarsi dato che non ha partecipato alle Final Eight. Dall’altra parte ci sarà una Brindisi reduce da una settimana di lavoro molto intenso in palestra. La trasferta di Torino è un crocevia per il il finale di stagione e Sacchetti ha preparato molto bene la partita, anche dopo i segnali confortanti arrivati dalla partita contro Milano in coppa Italia. Donzelli chiamato a confermarsi. Joseph è tornato ad allenarsi dopo due mesi di stop ma probabilmente sarà in campo solo domenica prossima contro Cremona. Molti tifosi al seguito grazie all’organizzazione dei “Brindisini Erranti” che per l’occasione hanno preparato un ricco programma di avvenimenti pre e post partita. Si aspetta un PalaRuffini nuovamente colmo soprattutto di tifosi torinesi per far ripartire le speranze di raggiungere i playoff. Probabile l’esordio in maglia Fiat dell’ultimo arrivato Gino Cuccarolo.

CASERTA- MILANO

Dopo la delusione di aver assistito alle Final Eight da spettatrice, la Pasta Reggia Caserta torna in campo per invertire il trend negativo che la vede protagonista da prima di Natale. La partita non è delle più semplici: infatti, a far visita ai campani sarà la corazzata Milano che sta dominando il campionato e che appena sette giorni fa ha portato a casa la seconda Coppa Italia consecutiva. Tra le fila bianconere ci sarà l’esordio del kosovaro Berisha mentre si attende un PalaMaggiò abbastanza popolato grazie alla promozione messa in atto dalla società che ha consentito a tutti gli abbonati di poter acquistare un altro biglietto a solo un euro. La partita andrà in diretta nazionale sulle frequenze di Rai Sport a partire dalle ore 20:45.

VARESE – PISTOIA

Partita fondamentale per l’Openjobmetis Varese che deve a tutti i costi provare ad abbandonare l’ultimo posto in classifica, ma per fare ciò deve fermare una Pistoia che, come spesso capitato dal ritorno nella massima serie, si sta esprimendo al di sopra delle aspettative. La The Flexx parte per Masnago con la consapevolezza di essere quasi al riparo dalle zone incandescenti del fondoclassifica. La partita contro Varese rappresenta la trasferta più abbordabile fra le 6 che la truppa di Esposito dovrà affrontare da qui al termine della regular season. Gli osservatori, segnalano una Pistoia in crescita di condizione anche se per la partita contro Varese due sono le incognite principali nel roster biancorosso: Terran Petteway e Chris Roberts. L’ala da Galveston non ha partecipato alla gara delle schiacciate una settimana fa per un problema al ginocchio ed è stato monitorato per tutta la settimana dallo staff medico biancorosso. La guardia ex Pistoia, invece,  convive con il problema al gomito che lo ha estromesso dalla partita contro Caserta ma sembra possa almeno andare a referto domani sera. Tra le fila varesine tutti presenti tranne il lungodegente Campani. Statisticamente Attilio Caja non ha mai perso contro Pistoia e, probabilmente, non vorrà farlo proprio ora che i destini della sua squadra sono appesi a un filo. Diretta della partita su Sky Sport a partire dalle 20:45 di domani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy