Serie A, 23° turno: tra corsa Playoff e salvezza, diverse le partite di cartello

Serie A, 23° turno: tra corsa Playoff e salvezza, diverse le partite di cartello

Il punto da tutti i parquet del ventitreesimo turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Si prospetta una ventitreesima giornata di Legabasket Serie A davvero scoppiettante, con tante partite fondamentali sia in chiave Playoff, che per quanto riguarda la lotta per non retrocedere. L’anticipo di stasera vedrà l’esordio al PalaDozza di coach Djordjevic sulla panchina di Bologna contro Pesaro; domani il programma pullula di sfide interessanti in ottica post season: da Venezia-Avellino a Cremona-Milano, passando per Cantù-Trieste, Sassari-Trento e Brindisi-Varese. Chiuderà il turno una partita non meno importante, anzi: al PalaCarrara infatti andrà in scena Pistoia-Reggio Emilia, vero e proprio confronto diretto nella corsa alla salvezza.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNAVL PESARO
23/03/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui BOLOGNA. Con l’arrivo di coach Djordjevic, la Virtus sembra già un’altra squadra: la poca intensità accompagnata da un individualismo predominante hanno lasciato il posto ad una difesa solida e ad un attacco corale ed imprevedibile. Nell’anticipo di stasera al PalaDozza, i bianconeri sono chiamati a confermare i miglioramenti ed i favori del pronostico contro una rivale storica come Pesaro.
Qui PESARO. Partita da ex per entrambi gli allenatori, con Djordjevic giocatore di Pesaro tra il 2003 ed il 2005, mentre Boniciolli ha allenato la Virtus nel 2009. La situazione più burrascosa è nelle mani del coach triestino, che dopo l’ennesima sconfitta in volata, ha chiesto di poter tornare sul mercato per poter ottenere quanto prima una salvezza non meno difficile di altre annate. Si attende una reazione d’orgoglio da parte dei giocatori, soprattutto da Lyons, che ha dimostrato troppo poco per essere un rinforzo vero come la VL si aspettava.

UMANA REYER VENEZIASIDIGAS AVELLINO
24/03/2019 ore 17:00 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui VENEZIA. Dopo la vittoria al fotofinish contro Milano, ieri è stato ufficializzato l’ingaggio di DJ Kennedy, ala che andrà a sostituire l’infortunato Washington e sarà a disposizione dalla prossima settimana. Ma domani al Taliercio arriva Avellino in una una sfida importante per i primi quattro posti. La Reyer non ci arriva al meglio sul fronte fisico, soprattutto per quanto riguarda Mazzola, che ha un problema a un gomito e non si sa se sarà della partita, così come Tonut, che è uscito da Milano con una distorsione alla caviglia. Sarà importante avere un approccio aggressivo e costante per tutti i 40 minuti, contro una squadra dal potenziale offensivo enorme.
Qui AVELLINO. Due vittorie in altrettante partite interne sono il carburante con cui la Scandone arriva alla gara in trasferta contro Venezia. La squadra di coach Vucinic ha impresso nella mente il match d’andata, quando accusò la forza dei lagunari, complici anche diversi problemi sia fisici che di spogliatoio. Adesso la Sidigas è sicuramente più squadra rispetto ad allora e domani sarà una buona occasione per provarlo. Uno degli obiettivi dei biancoverdi in questo momento della stagione è quello di recuperare il prima possibile i giocatori infortunati: saranno ancora out Nichols e Filloy, mentre Ndiaye potrebbe esserci, nonostante un problema alla schiena.

ACQUA S. BERNARDO CANTÙALMA TRIESTE
24/03/2019 ore 17:30 – Eurosport Player
Qui CANTÙ. Non si vuole più fermare l’Acqua S. Bernardo, che contro Trieste cerca l’ottava vittoria consecutiva per mantenere l’imbattibilità nel girone di ritorno. Partita chiave in ottica Playoff, con l’Alma che insegue a meno due e il prossimo turno che opporrà la formazione canturina alla capolista Milano nel derby più atteso dai tifosi. Nessun problema di roster, con tutti gli effettivi a disposizione di coach Brienza.
Qui TRIESTE. I problemi di concentrazione palesatisi nell’ultimo quarto della gara persa a Trento sono stati al centro della preparazione settimanale in casa Alma. Con il roster al completo, la squadra di coach Dalmasson si affida alle proprie ottime statistiche (secondo attacco e terza valutazione media, oltre al secondo posto da tre punti e per stoppate ed al terzo da due e per assist) per affrontare, a caccia di punti per la post season, una trasferta molto delicata contro la squadra più in forma del momento.

FIAT TORINO GERMANI BASKET BRESCIA
24/03/2019 ore 18:00 – Eurosport Player
Qui TORINO. Dopo la sconfitta in casa contro la Virtus Bologna, la Fiat Auxilium Torino scenderà sul parquet amico contro Brescia, una formazione agguerrita in cerca di punti per i Playoff che può dare parecchi problemi alla difesa gialloblu. Vedremo se il lavoro svolto dallo staff piemontese in allenamento darà finalmente risultati accettabili durante il match, ora che ogni punto sarà fondamentale in classifica ed in particolare in ottica salvezza per la squadra di coach Galbiati.
Qui BRESCIA. Altra gara da dentro o fuori per la Leonessa, che a Torino non può sbagliare se vuole tenere vivo il sogno Playoff. La gara contro Brindisi è stata una vittoria ancora una volta sofferta, che ha mostrato i limiti della squadra, superati però brillantemente dai ragazzi di Diana in quel frangente. Domani pomewriggio al PalaVela il coach livornese dovrebbe ritrovare un Sacchetti più in forma, arruolabile assieme al resto del roster, Ceron escluso.

BANCO DI SARDEGNA SASSARIDOLOMITI ENERGIA TRENTINO
24/03/2019 ore 18:15 – Eurosport Player
Qui SASSARI. La vittoria di Pistoia e il blitz esterno di coppa contro il Pinar (+19), che consente alla Dinamo di vedere la semifinale di FIBA Europe Cup, ha ridato fiducia agli uomini di Pozzecco dopo un periodo altalenante. La sfida casalinga di domani contro Trento è il crocevia per i Playoff: è una gara da non sbagliare assolutamente per tenere vivo il sogno della post season. Nelle ultime due uscite, i sardi hanno mostrato segnali incoraggianti come atteggiamento e voglia, ma servirà di più per agganciare le zone alte della classifica. Il Banco di Sardegna ritrova domani il pubblico di casa, arma in più per battere i trentini e sognare in grande.
Qui TRENTO. La quinta vittoria consecutiva, arrivata la scorsa settimana contro Trieste, ha riportato i bianconeri in piena zona Playoff: a otto partite dal termine della regular season, i trentini hanno ripreso il proprio destino nelle loro mani nella rincorsa alla quinta partecipazione consecutiva alla post-season in altrettante stagioni di Serie A. Sassari è la terza squadra con più partite da avversaria dell’Aquila in campionato: solo Milano (26) e Venezia (20) si sono ritrovate più volte sulla strada dei trentini. Nel match di andata dello scorso novembre arrivò un importante successo interno dei bianconeri, che salirono a due vittorie in classifica.

HAPPY CASA BRINDISIOPENJOBMETIS VARESE
24/03/2019 ore 18:30 – Eurosport Player
Qui BRINDISI. Domani in campo ci sarà Adrian Banks a guidare l’operazione sorpasso in classifica che l’Happy Casa tenterà di effettuare contro Varese. Le due squadre, attualmente appaiate a pari punti in classifica a quota 26, infatti, occupano la quinta e sesta posizione, con Varese che all’andata ha battuto Brindisi con un  sonoro +18 come differenza canestri. Coach Vitucci potrà contare anche su Clark, dal quale si aspetta molto di più rispetto alla prestazione fornita a Brescia, giustificata dalla prima partita disputata al rientro dopo un lungo infortunio.
Qui VARESE. La convincente vittoria nel derby contro Cremona ed il successo ad Anversa in FIBA Europe Cup rilanciano la Openjobmetis nella corsa ai Playoff. Se dietro la lotta si è fatta serrata, con Cantù e Trento a trainare le inseguitrici, Varese e Brindisi hanno domani la ghiotta occasione di ipotecare un biglietto per la post season nel match di domenica. Biancorossi al completo, con un Archie ritrovato ed un Salumu sempre più convincente.

VANOLI CREMONAA|X ARMANI EXCHANGE MILANO
24/03/2019 ore 19:05 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui CREMONA. Dopo la sconfitta in trasferta contro Varese, la Vanoli torna in casa per un nuovo derby lombardo, questa volta contro Milano. Le scarpette rosse sono reduci dal turno in EuroLega e per questo Cremona potrebbe disporre di qualche energia in più. Da valutare le condizioni di Stojanovic e Diener, che non sono al 100% ma dovrebbero esserci. All’andata decisivo fu James, con la Vanoli si giocò tutte le sue carte fino alla fine, ma se questa volta Mathiang e Crawford riusciranno ad imporsi, Cremona potrebbe avere qualche speranza contro i leader del campionato.
Qui MILANO. La doppia sconfitta in EuroLega con la conseguente necessità di dover vincere assolutamente almeno una delle ultime due difficilissime partite potrebbe togliere attenzione ai giocatori milanesi dall’impegno in campionato contro Cremona. Si tratta sicuramente di un impegno da non sottovalutare, ma è impossibile al momento immaginare come ci arriveranno i biancorossi, sia dal punto di vista delle condizioni fisiche dopo le due impegnative partite in settimana, che, come detto, per quanto riguarda il livello di priorità che verrà dato alla partita rispetto a quelle europee.

ORIORA PISTOIA GRISSIN BON REGGIO EMILIA
24/03/2019 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui PISTOIA. La sfida di domani sera contro Reggio Emilia può essere definita come un autentico spareggio salvezza e, anche se al termine del campionato rimangono ancora otto partite, quello contro la Grissin Bon ha tutta l’aria di essere uno snodo fondamentale, anche sul piano psicologico. L’OriOra ci arriva dopo aver mostrato importanti segnali di risveglio nella sfida persa all’overtime contro Sassari. Domani sarà importante approcciare bene la gara, per far sì di mettere gli avversari subito spalle al muro e riuscire così ad avere energie fisiche e mentali da spendere nel finale.
Qui REGGIO. Nella sfida delle ultime in classifica la Reggiana si presenta certamente come quella messa peggio in fatto di roster: Richard è ai box, Aguilar più out che in e Candi è reduce da una botta alla mano ad Avellino che l’ha costretto a saltare alcuni allenamenti. Quello comunque che preoccupa maggiormente è la tenuta dei 40 minuti: come è spesso accaduto, Reggio dura due quarti per poi sciogliersi come neve al sole. Coach Pillastrini dopo Avellino ha usato parole forti per i suoi ragazzi, vedremo se queste avranno svegliato dal torpore una squadra che sembra ormai rassegnata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy