Serie A, 24° turno: da non perdere il derby al Forum, Venezia all’esame Varese

Serie A, 24° turno: da non perdere il derby al Forum, Venezia all’esame Varese

Il punto da tutti i parquet del ventiquattresimo turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Ci si avvicina a grandi passi verso il finale di stagione, con una ventiquattresima giornata di Serie A che offre tante partite da non perdere. Si comincia stasera con l’anticipo della BLM Group Arena tra Trento e Torino, per poi lasciar spazio alle gare della domenica, tra cui spiccano Trieste-Cremona, il sempre sentito derby Milano-Cantù e la sfida Playoff in Sardegna tra Sassari e Bologna; chiuderà il turno il non meno interessante match di Masnago, dove si affronteranno Varese e Venezia.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINOFIAT TORINO
30/03/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui TRENTO. Dopo la cocente sconfitta di Sassari, la truppa di Buscaglia ospita questa sera la Fiat Torino tra le mura amiche della BLM Group Arena. I piemontesi hanno già battuto l’Aquila due volte quest’anno, ma i padroni di casa, tolto lo scivolone in terra sarda, hanno fatto terra bruciata nel girone di ritorno con un record di sei vittorie e sole due sconfitte: quindi, questo terzo incontro si prospetta, almeno sulla carta, diverso dagli altri due, visto anche che i bianconeri stanno facendo di tutto per meritarsi una (buona) qualificazione ai Playoff.
Qui TORINO. Trasferta difficile per la Fiat Torino, dopo la sconfitta di domenica scorsa maturata negli ultimi minuti contro Brescia. I ragazzi di coach Galbiati scenderanno in campo stasera a Trento per provare a replicare la strabiliante partenza della partita precedente al PalaVela e guadagnare due punti vitali in ottica salvezza. Intensità difensiva e solidità mentale sono le due chiavi dell’incontro per i piemontesi.

ALMA TRIESTEVANOLI CREMONA
31/03/2019 ore 12:00 – Eurosport Player
Qui TRIESTE. Settimana a dir poco complessa in casa Pallacanestro Trieste: le notizie relative al vertice societario hanno destabilizzato l’ambiente e creato malumori e preoccupazioni. La città si sta stringendo ancora di più attorno alla squadra e promette un tifo incandescente per la difficile gara interna di domani contro Cremona. Coach Dalmasson ha cercato di trasmettere serenità al suo roster, chiedendo la consueta concentrazione verso l’obiettivo dichiarato dei Playoff.
Qui CREMONA. Vittoria superlativa contro Milano per una Vanoli che non finisce di stupire. Ora biancoazzurri sono attesi dalla trasferta di Trieste. La squadra friulana in settimana è stata al centro di vicissitudini societarie, perciò è atteso un match insidioso, con Trieste che cerca punti per i Playoff e Cremona che ha bisogno di vincere per consolidare il terzo posto. Motivazioni che dunque non mancano. Domani Dragic potrà essere il giocatore chiave per i padroni di casa, mentre per Cremona ovviamente tutto passa dalle mani della coppia Mathiang-Crawford.

A|X ARMANI EXCHANGE MILANOACQUA S. BERNARDO CANTÙ
31/03/2019 ore 17:00 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui MILANO. Momento nero per l’Olimpia, ormai con un piede e mezzo fuori dai Playoff di EuroLega e reduce da cinque sconfitte consecutive tra campionato e coppa nelle quali è stata data un’impressione sempre peggiore in termini di tenuta mentale e capacità di muoversi come una squadra e non come una serie di singoli, sia in attacco che in difesa. Pianigiani ha candidamente ammesso che i suoi si sono spremuti al massimo per tentare di centrare l’obiettivo Playoff e non si aspetta segnali di crescita per almeno qualche settimana. Contro i rivali di Cantù, però, non sono ammesse brutte figure, perché si creerebbero tutte le condizioni anche per un clamoroso tracollo in LBA.
Qui CANTÙ. Smaltita l’euforia delle sette vittorie consecutive in seguito alla pessima prova contro Trieste, il derby si presenta come la migliore occasione per rilanciare l’Acqua S. Bernardo, che farà visita ad una Olimpia Milano in seria difficoltà nelle ultime settimane. Al seguito, complice anche l’orario ottimale, sono previsti oltre 500 tifosi brianzoli, che riempiranno così il settore ospiti del Mediolanum Forum di Assago. Squadra al completo, con l’influenzato Stone che sarà comunque della partita.

VL PESAROSIDIGAS AVELLINO
31/03/2019 ore 17:30 – Eurosport Player
Qui PESARO. Solito roster per una VL in crisi di identità che deve puntare al colpo contro Avellino, non tanto per la qualità della squadra irpina, che è comunque superiore, ma per sfruttare il fattore campo che mancherà da Pesaro per tre partite su quattro nel prossimo mese, lasciando potenzialmente la corsa alla salvezza in bilico fino alle ultime tre giornate, in cui i marchigiani avranno altrettante partite da dentro o fuori.
Qui AVELLINO. La Scandone, dopo la sconfitta di Venezia, è partita già da metà settimana per il ritiro nelle Marche, vista l’impossibilità di allenarsi al Del Mauro per i lavori in ottica Universiadi 2019. A Porto San Giorgio la Sidigas ha preparato la trasferta di Pesaro con l’intenzione di tornare subito alla vittoria per mantenersi nelle posizioni nobili di classifica. Situazione infortuni: ottime chances di rivedere Ndiaye in campo domani, discorso diverso per Filloy e Nichols, ancora indietro di condizione.

BANCO DI SARDEGNA SASSARISEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
31/03/2019 ore 18:00 – Eurosport Player
Qui SASSARI. La grande vittoria con Trento ed il “pareggio” contro il Pinar che è valso la semifinale di FIBA Europe Cup hanno ridato ossigeno e vigore ad una Dinamo che ora sogna in grande. In Europa tutto è possibile. con le tre squadre rimaste in corsa tutte alla portata dei sassaresi. In campionato la corsa Playoff appare ancora complicata ma non impossibile: la partita di domani contro Bologna vale tanto e gli scontri diretti che mettono di fronte le concorrenti all’ottava piazza possono dare una spinta in più agli uomini di Pozzecco. La squadra è in gran forma e vuole battere gli emiliani per continuare a sognare.
Qui BOLOGNA. Metabolizzata la prima sconfitta dell’era Djordjevic (mercoledì con Nanterre nei quarti di Champions League), la Virtus deve subito proiettarsi sul campionato: la trasferta di domani a Sassari è infatti un crocevia fondamentale nella corsa ai Playoff Scudetto. Ancora senza l’energia di Kelvin Martin, i bianconeri dovranno affidarsi al talento offensivo nel settore esterni per tornare dalla Sardegna con una vittoria che sarebbe pesantissima.

GERMANI BASKET BRESCIAORIORA PISTOIA
31/03/2019 ore 18:30 – Eurosport Player
Qui BRESCIA. Match caldo quello previsto domani al PalaLeonessa. La sfida contro Pistoia non è mai una sfida normale per Brescia e per i suoi tifosi, che cercano la quarta vittoria nelle ultime cinque uscite per rilanciarsi in ottica Playoff. La Leonessa è costretta a vincere per avere speranze, visto anche il calendario difficile che attende i ragazzi di coach Diana nel finale di stagione. Tranne Ceron, tutto il roster è a disposizione. Brescia deve dimostrare la solidità difensiva che spesso ha mostrato solo a tratti anche nell’arco della stessa partita, perché in attacco il talento non manca. Da non sottovalutare una Pistoia ferita, ma che può trarre beneficio dal cambiamento in panchina.
Qui PISTOIA. Al termine di una settimana piuttosto convulsa, Fabio Bongi si prepara a vivere la sua “prima volta” da capo allenatore in Serie A. Dopo l’accordo di risoluzione con coach Ramagli, toccherà infatti allo storico “vice” dirigere l’OriOra nella difficilissima trasferta di Brescia, al cospetto di una squadra che proverà con le unghie e con i denti a restare attaccata al treno Playoff. In casa Pistoia c’è da isolarsi da tutto e da concentrarsi solo su domani. La situazione di classifica le impone di tornare quanto prima alla vittoria e ciò sarebbe fondamentale anche per lasciarsi tutto alle spalle, soprattutto sul piano emotivo.

GRISSIN BON REGGIO EMILIAHAPPY CASA BRINDISI
31/03/2019 ore 19:05 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui REGGIO. Nuova edizione della Grissin Bon che cambia ancora faccia: dentro Johnson-Odom e Poirier e passaggio al 6+6 con penale da pagare. Tutto ciò per evitare una retrocessione che sarebbe deleteria in casa Pallacanestro Reggiana. La vittoria di domenica scorsa ha dato ossigeno ad una squadra che sembrava infilata in un tunnel senza fine, ora però occorre sfruttare al meglio i due turni casalinghi, già dalla sfida di domani contro Brindisi. Con otto stranieri, Reggio dovrà decidere chi si accomoderà in tribuna al fianco dell’infortunato Richard: l’indiziato numero uno sembra essere Llompart, ma non sono esclusi colpi di scena.
Qui BRINDISI. Dopo la rocambolesca ed importantissima vittoria al PalaPentassuglia contro Varese, che ha proiettato i ragazzi di coach Vitucci ad un quarto posto tutto “meridionale” in concomitanza con Avellino, l’Happy Casa è partita alla volta dell’Emilia per giocarsi domani una partita non facile contro i padroni di casa della Grissin Bon. Quest’ultima viene da un fondamentale successo nello scontro diretto contro Pistoia in chiave salvezza e vorrà certamente difendere il proprio parquet per avvicinarsi ancora di più al proprio obiettivo. Brindisi, dal canto suo, con un Clark sempre più reintegrato, vuole vincere per mantenersi al quarto posto.

OPENJOBMETIS VARESEUMANA REYER VENEZIA
31/03/2019 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui VARESE. Il passaggio del turno in FIBA Europe Cup fa il paio con la rocambolesca sconfitta in quel di Brindisi. Ora la Openjobmetis torna fra le mura amiche e non vuole interrompere il proprio trend positivo neanche al cospetto di una corazzata come la Reyer Venezia. Il team biancorosso è al completo ed anche Moore, dopo le pessime uscite in campionato, ha dato segnali di risveglio nel match infrasettimanale contro Ostenda.
Qui VENEZIA. Dopo la vittoria nel big match contro Avellino, la Reyer è attesa domani su un campo difficile come Varese, dove ci sarà una partita difficile, da giocare con grande intelligenza per tutti i 40 minuti. Sarà una partita fisicamente molto dura, gli orogranata dovranno dare continuità a quello che stanno facendo da un po’ di partite, cercando di competere a livello di energia, intensità e presenza a rimbalzo perché Varese è una delle prime squadre per rimbalzi offensivi e potrà essere l’ago della bilancia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy