Serie A, 27° turno: programma pasquale all’insegna dei derby

Il punto da tutti i parquet del ventisettesimo turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Giornata numero 27 del campionato di Legabasket Serie A caratterizzata dal turno di Pasqua, che prevede in particolare tre derby. Si comincia nel pomeriggio con la sfida fra Trento e Pistoia, seguita dall’atteso derby Playoff Cantù-Varese; Cremona e Brindisi si sfidano al PalaRadi per il terzo posto, Avellino riceve Torino, mentre la lanciatissima Trieste attende Venezia in quello che è forse il match clou di giornata; altri due derby, Brescia-Milano e Reggio Emilia-Bologna, precedono il posticipo targato Rai Sport tra Pesaro e Sassari.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINOORIORA PISTOIA
20/04/2019 ore 17:00 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui TRENTO. Una camminata “green” da piazza Cesare Battisti alla BLM Group Arena per sensibilizzare sui temi ambientali e poi la rivincita di una passata finale di Coppa Italia di Serie A2. Dopo la passeggiata, questa sera i tifosi della Dolomiti Energia potranno assistere a un match tra i loro beniamini e Pistoia. Seppur la situazione in classifica tra le due formazioni sia ben diversa, i trentini non possono permettersi di sottovalutare gli ospiti, per riuscire a meritarsi un buon posto nella griglia Playoff. Dall’altra Pistoia lotta coi denti per mantenere la categoria, quindi per l’Aquila saranno necessarie massima concentrazione e solidità difensiva. Grande ex Tony Mitchell.
Qui PISTOIA. Settimana “corta” per l’OriOra, che, dopo la sconfitta di domenica contro Torino, è attesa oggi pomeriggio alla complicata trasferta sul campo della lanciatissima Trento. I bianconeri di coach Buscaglia sono infatti reduci da otto vittorie nelle ultime nove partite e, dopo un inizio di stagione estremamente complicato, sono tornati pienamente in corsa per un posto nei Playoff. In una situazione oggettivamente molto difficile, sarà importante per Pistoia riuscire a controllare anche l’aspetto emotivo ed avere un buon atteggiamento anche a livello tattico. Mesicek è recuperato ed oggi sarà presente in Trentino.

ACQUA S. BERNARDO CANTÙOPENJOBMETIS VARESE
20/04/2019 ore 19:05 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui CANTÙ. L’Acqua S. Bernardo riabbraccia il PalaDesio per mettere da parte le scorie lasciate dalla trasferta in quel di Venezia. Nello storico e sempre attesissimo derby contro Varese, arrivato alla sua 143esima edizione, la formazione di coach Brienza si gioca punti importanti per continuare  ad inseguire il sogno chiamato Playoff. Nessun problema di roster. Prevista la diretta televisiva su Eurosport 2.
Qui VARESE. Le ultime, seppur alcune rocambolesche, sconfitte hanno risucchiato Varese nel vortice delle inseguitrici. Il derby con Cantù assume ancora di più un significato importante per la corsa della Openjobmetis che si trova davanti un avversario in ottima forma, nonostante la sconfitta a Venezia, e deciso a strapparle l’ottava piazza. Varese ritrova Archie e dovrà puntare sulla solita coppia Avramovic e Cain per portar via i due punti ai cugini.

VANOLI CREMONAHAPPY CASA BRINDISI
20/04/2019 ore 19:30 – Eurosport Player
Qui CREMONA. Conquistati i Playoff matematicamente, la Vanoli vuole finire bene la stagione cercando di chiudere nella posizione più alta possibile. La sfida con Brindisi in questo senso può essere chiave: all’andata furono i ragazzi di coach Sacchetti ad imporsi in un rocambolesco finale in Puglia. Differenza reti da difendere visto che Brindisi è tra le più agguerrite rivali nella corsa per il terzo posto. Nella partita rivincita della finale di Coppa Italia, la Vanoli dovrà essere brava a limitare le situazioni di movimento senza palla degli avversari, i loro tagli dal lato debole e i loro rimbalzi offensivi: uomo chiave in questo senso sarà Mathiang, chiamato ad arginare lo strapotere di Brown.
Qui BRINDISI. Certamente per l’Happy Casa è una partita fondamentale, non solo per blindare definitivamente un posto nei Playoff, ma anche per avvicinarsi al terzo posto occupato proprio dagli avversari odierni. Non sarà facile perché Cremona, vincitrice della Coppa Italia dopo aver battuto la stessa Brindisi in finale, è una squadra ben allenata con un talento offensivo importante. La truppa di coach Vitucci dovrà quindi assere concentrata in fase difensiva aggredendo quella di Sacchetti su ogni pallone. Infermeria: Walker ha cominciato il percorso riabilitativo, mentre Clark dovrebbe essere regolarmente in campo.

SIDIGAS AVELLINOFIAT TORINO
20/04/2019 ore 20:00 – Eurosport Player
Qui AVELLINO. Continua il periodo nero della Scandone, che dopo la sconfitta rimediata in Sardegna rischia seriamente di rimanere fuori dalla post season, eventualità che soltanto poche settimane fa sembrava lontanissima. Per non compromettere ulteriormente la stagione, che in caso di mancata qualificazione ai Playoff si potrebbe reputare fallimentare, la Sidigas deve necessariamente vincere la partita di stasera contro Torino al PalaDelMauro. Nella trasferta di Sassari, oltre alla sconfitta, sono stati rimediati anche gli infortuni di Green ed Harper, con il primo che verrà rimpiazzato da Silins ed il secondo in forte dubbio.
Qui TORINO. Dopo aver scongiurato lo sciopero per mancato stipendio, la Fiat Auxilium Torino, ormai convinta di riuscire a terminare la stagione, scenderà in campo nella trasferta di Avellino per provare a consolidare la salvezza tanto desiderata nell’ultimo periodo soprattutto dopo aver battuto Pistoia. Fondamentali saranno la costanza e la solidità mentale di tutti i giocatori di coach Galbiati e Comazzi in un palazzetto, quello irpino, molto caldo.

ALMA TRIESTEUMANA REYER VENEZIA
20/04/2019 ore 20:15 – Eurosport Player
Qui TRIESTE. Dopo il sold-out per la gara contro Reggio Emilia, altro tutto esaurito – in soli due giorni – per il match contro la Reyer Venezia che, tra l’altro, metterà di fronte due ex, Tonut da una parte e Peric dall’altra. Grandissimo entusiasmo, quindi, a Trieste, con conseguente grande spinta emotiva per i biancorossi, come sottolineato in settimana da Dragic e da coach Dalmasson. Roster al completo e tutti molto concentrati per una gara importantissima in chiave Playoff, alla quale l’Alma arriva con una striscia aperta di quattro vittorie consecutive e con sei vittorie nelle ultime sette gare.
Qui VENEZIA. Dopo l’ultima vittoria interna, la Reyer è attesa in Friuli per giocarsi una gara difficile contro una formazione lanciatissima e piena d’entusiasmo come Trieste. Gli orogranata stanno cercando la condizione migliore in vista dei Playoff, dove l’Umana vuole arrivarci con la migliore posizione possibile. Per quanto riguarda il fronte fisico, Daye è stato influenzato per tutta la settimana, con Stone che sta recuperando ma non dovrebbe essere della gara dell’Allianz Dome. Contro una squadra che corre bene il campo saranno importanti solidità difensiva e controllo delle palle perse.

GERMANI BASKET BRESCIAA|X ARMANI EXCHANGE MILANO
20/04/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui BRESCIA. Tutto apparecchiato per la Giornata Biancoblu in relazione ai 10 anni dalla fondazione della Leonessa. Ci si avvicina al grande compleanno con polemiche per il fatto che la partita sia fuori abbonamento o per il fatto che verrà eseguita la Marsigliese anziché l’inno italiano. Sarà comunque una gran festa, seppur la partita in sé abbia poco da dire: la Leonessa ha oramai speranze di qualificazione ai Playoff minime e una sconfitta contro Milano potrebbe anche consegnare a coach Diana l’aritmetica esclusione dalla post season. Probabile out per Cunningham, con Ceron ancora fermo ai box e con Sacchetti e Zerini che proveranno a stringere i denti.
Qui MILANO. Sessantesima partita stagionale per l’Olimpia, che si reca a Brescia con l’infermeria vuota, ma con diversi giocatori acciaccati (Mike James e Christian Burns soprattutto, ma anche Nemanja Nedovic, Jeff Brooks e Curtis Jerrells). La sensazione, comunque, è che, a differenza che in Europa, in Italia la squadra possa vincere quasi tutte le partite anche giocando al meglio per non tutti i 40 minuti. Brescia sarà comunque spinta dalla necessità estrema di una vittoria e dalla motivazione degli ex, soprattutto Vitali e Abass, quindi Milano non può permettersi di prendere l’impegno sotto gamba.

GRISSIN BON REGGIO EMILIASEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA
20/04/2019 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui REGGIO. Non c’è meglio di un derby per ricaricarsi dopo la batosta rimediata a Trieste per una Grissin Bon che tenta disperatamente di uscire dalle sabbie mobili della classifica. Se in altre piazze si parla di tutto fuorché di basket giocato, a Reggio invece tutto tace e forse questo ha creato un clima troppo soft per chi cerca la salvezza. Comunque, si preannuncia un derby di fuoco tra due squadre con obiettivi da raggiungere al più presto.
Qui BOLOGNA. Le ultime partite di campionato hanno accentuato tutti i limiti della Virtus: totale assenza di circolazione offensiva, tanta superficialità, poca voglia di lottare sui palloni vaganti. In altre parole, Bologna non ha un’anima. I bianconeri però hanno ancora l’occasione di rialzare la testa, a cominciare dal derby di stasera al PalaBigi di Reggio Emilia.

VL PESAROBANCO DI SARDEGNA SASSARI
20/04/2019 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui PESARO. Nonostante la sconfitta a Trento, in casa VL si è vista una maggiore intensità rispetto alle ultime uscite, ma guai a ritenersi già salvi. La crescita di Zanotti e Lyons (molto probabile la sua presenza nonostante il colpo all’occhio da parte di Craft) è un ottimo segnale per la squadra, che ha messo in campo una maggiore coesione, complice anche l’assenza di McCree. La spalla è ancora dolorante e la sua presenza è ancora incerta, e non è detto che questo sia un male per la VL: la carta da giocare per i pesaresi sarà il nuovo acquisto Dez Wells, che potrebbe già essere determinante contro la lanciatissima formazione di Pozzecco.
Qui SASSARI. È una Dinamo lanciatissima quella che stasera andrà a Pesaro per giocarsi un altro match decisivo per la qualificazione ai Playoff. Dopo nove vittorie in fila tra campionato a coppa, i sassaresi hanno raggiunto il loro punto più alto in campo continentale eliminando Holon e volando in finale di FIBA Europe Cup. L’entusiasmo però non deve frenare la rincorsa verso i primi otto posti in campionato che possono valere la post season e l’obiettivo di stupire ancora con la cura Poz.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy