Serie A, 28° Giornata: Milano-Sassari e Reggio Emilia-Cantù regine della domenica

0

EA7 EMPORIO ARMANI MILANOBANCO DI SARDEGNA SASSARI Milano è uscita dal tour de force del suo Aprile con la delusione di Eurolega ma anche con il consolidamento matematico del primo posto in campionato, ottenuto dopo 23 anni, che potrebbe placare in parte il senso di vendetta dell’Armani nei confronti dei dissidenti Sassaresi, rei di aver strappato la Coppa Italia alle scarpette rosse di fronte ad un pubblico che aspettava solamente di vedere i propri beniamini alzare il trofeo. Annacquato il primo To Do di giornata, resta il secondo, la sfida nella sfida tra Keith Langford e Drake Diener, #1 e #2 tra i cannonieri nostrani. Sassari dovrebbe poi cercare di vincerla, quanto meno per ribaltare il fattore campo nel, per ora quasi certo, accoppiamento contro Brindisi nei playoff. Menzione per l’infinito Manuel Vanuzzo, a -1 dalla 300° in Serie A. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Milano 60% – Sassari 40%   GRISSIN BON REGGIO EMILIAACQUA VITASNELLA CANTU’ Co-big match della giornata con Milano-Sassari, l’incrocio del PalaBigi è da evidenziare e trascrivere sul Moleskine. Un’anticipazione dei playoff a tutti gli effetti, con Reggio Emilia che è definitivamente tornata in terra dopo giustificate distorsioni moralifisiche che vincere una coppa europea può dare e Cantù ormai in fase giri di ricognizione pre-playoff. Menetti vuole vincere, per assurdo dopo la L di Venezia un altro passo falso complicherebbe la corsa playoff, mentre Sacripanti proverà fino all’ultimo a sfilare la seconda piazza della griglia playoff alla Montepaschi Siena. Ben 3 gli ex, tutti da casa Grissin Bon: Cinciarini, Brunner e Rimas Kaukenas (ultimamente in forma letale…). COPERTURA MEDIA: RaiSport1 PRONOSTICO BASKETINSIDE: Reggio Emilia 50% – Cantù 50% ENEL BRINDISI VICTORIA LIBERTAS PESARO Brindisi per condurre la barca in porto a velocità di crociera e senza scossoni in classifica, per far procedere l’ambientazione di Michael Umeh (7 in 23′ nell’esordio-disfatta di Siena), e cercare di non stressare un roster già piuttosto tormentato dagli infortuni in questa stagione. La quarta piazza è un ottimo bottino e Piero Bucchi chiede concentrazione fino all’ultimo secondo di Regular Season. Dall’altra parte la V. L. Pesaro, appesa alla rupe della sua stagione e richiedente miracoli per la permenanenza in Serie A: a riguardo la vostra destinazione postale è buzzer-beater e il destinatario Turner Elston da Sacramento. Comunque sia, qui siamo all’ultima spiaggia. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Brindisi 70% – Pesaro 30% UMANA REYER VENEZIAACEA ROMA Fa rabbia vedere Venezia già fuori dai playoff a due giornate di Regular Season dal gong: la sensazione è che se Zare avesse avuto più tempo di cucinare il minestrone questa Reyer avrebbe potuto rendere molto divertenti i suoi e i nostri playoff, partendo come underdog dalle basse pretese, ma dotata di armi proprie assolutamente illegali. Le meraviglie fatte a Caserta hanno reso impossibile questa variabile, e così il match del Taliercio assume un interesse relativo. Non per la Virtus Roma, che sta perdendo grip nel momento meno opportuno della stagione e non può permettersi di lasciare al miglior offerente la sesta piazza del campionato. Ritorno a Venezia per l’indimenticato ex Szewczyk. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Venezia 40% – Roma 60% SUTOR MONTEGRANARO SIDIGAS AVELLINO Incrocio importante per Montegranaro, che vincendo potrebbe tagliare l’agognato traguardo della salvezza, almeno quella da quantificare tramite calcolatrice. Per quella finanziaria la mappa è ancora tutta da disegnare. Avellino, tredicesima a quota 22 ed ufficialmente estromessa dalla lotta playoff, non ha più molto da chiedere alla sua stagione se non chiudere dignitosamente una stagione condotta al di sotto delle proprie, davvero interessanti, capacità. La forbice del pronostico si restringe notevolmente considerando il diverso appeal dei 2 punti in palio per la gola delle due squadre. Cavaliero, Cinciarini e Dimitri Lauwers sono gli ex della partita. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Montegranaro 50% – Avellino 50% PASTA REGGIA CASERTA – VANOLI CREMONA Caserta ora come ora è la più bella del reame: ha vinto in 2 settimane Siena e Sassari, fuori dal continente questa seconda impresa, presenta un’amalgama sempre più fruttifero ed un nucleo che preso in giornata positiva può, escludiamo un attimo Milano, battere chiunque in Italia. Jeff Brooks è una metropoli di talento cestistico, viaggia a 14.5 punti, 6.5 rimbalzi e 1.5 assist di media in stagione in 31′ di utilizzo ed intorno al suo gioco il supporting-cast della Juve si esprime e trova linfa. Tra questi Chris Roberts, 19 punti, di cui 13 solo nel primo quarto, contro Sassari e grosse possibilità di diventare uno slasher di livello assoluto. Attenzione però a Cremona, che non concede un millimetro a nessuno e giocherà alla pari la sua ultima trasferta stagionale. Il pronostico è comunque 1 fisso. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Caserta 65% – Cremona 35% GRANAROLO BOLOGNA – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA Con Bologna tagliata fuori dalla corsa Playoff, l’Unipol Arena può diventare terra di conquista abbordabile per la bella Pistoia di coach Moretti, rimasta l’unica compagine, insieme a Varese, a poter insidiare l’ottavo posto dellaJuveCaserta. Dopo il furto con scasso di Roma, Pistoia deve innestare la quinta e raggiungere quota 28 cercando il sorpasso all’ultima curva.  Dwight Hardy è l’ex della partita, Viktor Gaddefors a -1 dalle 100 presenze in Serie A. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Bologna 35% – Pistoia 65% CIMBERIO VARESEMONTEPASCHI SIENA Varese non può permettersi di lasciare punti per strada, va per la quarta vittoria consecutiva in campionato ed aspetta la Montepaschi in un Masnago che silenziosamente spera ancora di poter conquistare l’ottava piazza dei playoff, che agli occhi di Febbraio sembrava pura utopia. Piano piano le cose si sono sistemate, ed oggi Varese è una squadra da prendere con le dovute precauzioni. Anche per la Montepaschi Siena, stakanovista dell’alta classifica ed affatto portata ad esibire prestazioni altalenanti. Appena un anno fa queste compagini si giocavano la semifinale scudetto fino a gara 7, oggi la situazione è meno elitaria ma può ancora riservare soddisfazioni. Servirà una prestazione da almeno 21 punti ad Achille Polonara per raggiungere il 1000° punto in carriera, mentre non sarà una partita da “stealer”: in campo le squadre che, statistiche alla mano, perdono meno palloni in tutta la Serie A. PRONOSTICO BASKETINSIDE: Varese 45% – Siena 55%