Serie A, 4° turno: si parte dal remake della Finale Scudetto 2017

Serie A, 4° turno: si parte dal remake della Finale Scudetto 2017

Il punto da tutti i parquet del quarto turno del massimo campionato tricolore.

di Davide Scioscia

Quarto appuntamento stagionale con la Legabasket Serie A 2018-19. Il turno prenderà il via nel tardo pomeriggio di oggi, quando alle 18:30 ci sarà la riedizione della Finale Scudetto 2017 tra una Trento ancora in cerca della prima vittoria ed un’imbattuta Venezia; stasera al PalaLeonessa sfida interessante tra Brescia e Avellino, appaiate a quota 2 punti in classifica; domani, invece, Bologna cerca continuità di risultati in casa contro l’imprevedibile Cremona, mentre l’altra capolista, Milano, andrà a far visita a Pesaro; chiude il programma domani sera l’importante gara in chiave salvezza tra Pistoia e Brindisi.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINOUMANA REYER VENEZIA
27/10/2018 ore 18:30 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui TRENTO. L’Aquila sta cercando di uscire da un periodo piuttosto buio, ma non è una situazione nuova alla compagine allenata da Maurizio Buscaglia, che negli ultimi anni ha sempre saputo rialzarsi dalle difficoltà. La Reyer è un avversario ostico per cercare i primi punti stagionali in Serie A, ma i bianconeri nelle ultime due gare hanno fatto vedere sprazzi di bel gioco, a tratti in attacco, a tratti in difesa. Ciò che manca è la continuità: se Forray e compagni riusciranno a trovare costanza nel corso dei 40′, anche una super squadra come Venezia, imbattuta e dominante in questo inizio di campionato, può rischiare il capitombolo alla BLM Group Arena.
Qui VENEZIA. Dopo la lunghissima ma vittoriosa trasferta di Opava, l’Umana Reyer va a Trento a giocarsi quella che è diventata una classica negli ultimi anni ed è stata soprattutto la Finale Scudetto del 2017. Sicuramente la Dolomiti Energia contro gli orogranata proverà a strappare il primo successo in campionato, per questo Venezia dovrà giocare con grande attenzione e presenza mentale per tutti i 40′. L’obiettivo è continuare a migliorare la condizione fisica e la conoscenza reciproca nel roster, alimentata certamente dagli ultimi buoni risultati, ma che presenta ancora qualche disomogeneità di linguaggio tecnico. Ancora ai box Washington.

GERMANI BASKET BRESCIASIDIGAS AVELLINO
27/10/2018 ore 20:30 – Eurosport Player
Qui BRESCIA. Archiviata la pazza rimonta contro la Stella Rossa Belgrado in EuroCup, a Brescia è tempo di una gara spartiacque in campionato: la Sidigas Avellino ha la stessa posizione in classifica della Leonessa, ma solo una delle due si staccherà dalle zone basse della classifica. I tifosi si aspettano di vedere il volto migliore di una Germani che fino ad ora ha viaggiato a due velocità, soprattutto in difesa. In dubbio Luca Vitali, alle prese con un virus intestinale, a disposizione tutti gli altri biancoblu.
Qui AVELLINO. Nonostante contro l’Anwil in Basketball Chjampions League sia arrivata una vittoria, la Sidigas ha presentato gli evidenti problemi difensivi palesatisi in questo inizio di stagione, complice probabilmente la poca amalgama presente attualmente nel gruppo biancoverde. Stasera al PalaLeonessa di Brescia sarà difficile, contro una squadra lanciata dalla prima vittoria in EuroCup e che si trova nella stessa situazione della Scandone in campionato. Saranno confermate le stesse rotazioni delle partite precedenti, con Campani e Campogrande ancora indisponibili.

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNAVANOLI CREMONA
28/10/2018 ore 12:00 – Eurosport Player
Qui BOLOGNA. Dopo la facile vittoria di Lubiana, la Virtus riceve al PalaDozza la Vanoli Cremona. I bianconeri sperano di poter recuperare il capitano Qvale, finora limitato nel rendimento da alcuni problemi fisici di troppo. Se in attacco la squadra di coach Sacripanti riesce a sfruttare bene il talento di Taylor e Punter, la difesa fatica a trovare continuità, aspetto fondamentale per una squadra che vuole fare risultato sia in campionato che in coppa.
Qui CREMONA.  La batosta di Cantù ha fermato il positivo momento della squadra di Sacchetti. Uno stop molto pesante che però deve essere subito dimenticato con una trasferta prestigiosa. Bologna è un’ottima squadra con diverse bocche da fuoco che possono impensierire una Vanoli che in difesa deve ancora migliorare molto. Attenzione all’ex Martin, sarà decisivo il duello sotto le plance. Da ritrovare Tre Demps.

RED OCTOBER CANTÙGRISSIN BON REGGIO EMILIA
28/10/2018 ore 17:00 – Eurosport Player
Qui CANTÙ. C’è entusiasmo in casa Red October e la formazione di coach Pashutin non ha intenzione di fermarsi. Reduci da due vittorie consecutive, domani i brianzoli cercano il tris contro una formazione abbordabile come Reggio davanti ai propri tifosi, con inizio del match programmato per le ore 17. Precedenti favorevoli ai canturini tra le mura amiche, usciti vincenti 20 volte su 24. Nulla da segnalare sul roster, con la formazione al completo.
Qui REGGIO. La sconfitta rimediata domenica in casa non ha fatto passare una settimana tranquilla alla Grissin Bon, in quanto sono riaffiorati quei dubbi che il precampionato aveva evidenziato: la coppia dei playmaker per ora non incide per punti realizzati e questo fa sì che le squadre non facciano una gran marcatura sul portatore di palla cercando di impedire di fatto i giochi in area. Griffin qual è? Quello delle prime due giornate o quello di domenica scorsa? Domani, in quel di Desio contro Cantù, Reggio dovrà certamente cambiar pelle se non vuole incappare in una giornata molto difficile.

OPENJOBMETIS VARESEALMA TRIESTE
28/10/2018 ore 17:30 – Eurosport 2 e Eurosport Player
Qui VARESE. Seconda partita di fila alla Enerxenia Arena, che per il momento si è sempre dimostrata inespugnabile sia sul suolo nazionale che europeo. L’ottimo momento di forma lancia Varese alla caccia della terza vittoria su quattro gare in LBA che significherebbe volare ai piani alti della classifica, continuando, seppur solo all’inizio, a perseguire l’obiettivo Final Eight che passa necessariamente dalle gare casalinghe degli uomini di coach Caja.
Qui TRIESTE. Squadra al lavoro, questa settimana, sulle ali dell’entusiasmo generato dalla vittoria casalinga di domenica scorsa contro Brescia, prima affermazione stagionale. Con Janelidze, Knox e Da Ros sempre in infermeria, venerdì si è riaggiunto Peric, a causa del riacutizzarsi del dolore al costato dopo un colpo subito in allenamento; l’ala croata probabilmente non partirà per Varese. Con un ritrovato Wright in cabina di regia e la freschezza di Strautins e Silins, domani a Masnago gli occhi saranno puntati sul grande ex di turno Cavaliero, che torna da avversario a Varese.

VL PESAROA|X ARMANI EXCHANGE MILANO
28/10/2018 ore 18:15 – Eurosport Player
Qui PESARO. Dopo la batosta subita in laguna per mano dell’Umana, la VL torna tra le mura amiche contro una Olimpia Milano in gran forma e in striscia aperta di importanti vittorie. Il pronostico è ovviamente chiuso, ma tutti i pesaresi si aspettano una reazione dopo l’impresentabile prestazione di domenica scorsa che ha messo in allarme tutta la dirigenza e, si spera, anche i giocatori biancorossi, che saranno chiamati ad una reazione d’orgoglio contro i campioni d’Italia in carica.
Qui MILANO. Morale a mille in casa Olimpia dopo la soffertissima e fondamentale vittoria in EuroLega contro il Khimki. Gli uomini di Pianigiani si preparano alla trasferta di Pesaro consci del proprio valore e con l’idea di mantenersi a punteggio pieno in campionato. Da anni si dice che il peggior avversario per Milano è se stessa, ma stavolta, dopo nove partite ufficiali disputate, questa affermazione può essere fatta con un fondamento molto più solido. Per quanto riguarda la disponibilità dei giocatori, l’unico dubbio riguarda Nedovic, tenuto a riposo contro il Khimki ufficialmente per un lieve risentimento muscolare: vedremo se l’aggettivo utilizzato vorrà dire che il serbo potrà tornare già sul parquet dell’Adriatic Arena.

BANCO DI SARDEGNA SASSARIFIAT TORINO
28/10/2018 ore 19:00 – Eurosport Player
Qui SASSARI. La squadra di Esposito arriva da un momento esaltante: dopo la sconfitta all’esordio in campionato sul campo di Reggio Emilia, sono arrivate cinque vittorie consecutive tra Serie A e FIBA Europe Cup. A Sassari domani arriva la Fiat Torino, appaiata con i sardi a 4 punti: sarà certamente un match spettacolare, con gli isolani vogliosi di mettere in pratica i grandi progressi visti nelle ultime partite, specialmente nelle bellissima rimonta di mercoledì scorso contro gli ungheresi dello Szolnoki. Spissu ancora out, il resto del roster è a disposizione di Esposito che può contare sul grande stato di forma di Bamforth, Cooley e Petteway.
Qui TORINO. Dopo la vittoria a Reggio Emilia e la sconfitta in EuroCup a Vilnius dopo una buona rimonta, la Fiat va a giocare l’ennesima trasferta ancora senza coach Larry Brown. La sfida non è sicuramente semplice per i ragazzi guidati dal vice Galbiati che troveranno sul parquet la Dinamo Sassari, una buona formazione, tenace e caratterizzata da una notevole fisicità. Importante sarà unire le conclusioni di talento puro ad un ottimo gioco di squadra.

ORIORA PISTOIAHAPPY CASA BRINDISI
28/10/2018 ore 20:45 – Rai Sport HD e Eurosport Player
Qui PISTOIA. Seconda gara interna stagionale per la OriOra che, dopo la severa sconfitta con Venezia, si ripresenta di fronte al pubblico amico al cospetto dell’Happy Casa Brindisi. Si tratta di una partita sicuramente importante per i biancorossi, che devono vincere se vogliono cominciare a muovere la propria classifica, nonostante siamo giunti soltanto alla quarta di campionato. Bisognerà senz’altro mettere a posto alcune cose nella metà campo difensiva, in modo tale da poter giocare con più serenità anche in attacco. Recuperato Della Rosa e, anche se mercoledì e giovedì non si è allenato per un problema alla schiena, anche Dominique Johnson può scendere tranquillamente in campo.
Qui BRINDISI. Dopo il primo stop casalingo della stagione incassato contro la Dinamo Sassari, per la Happy Casa il mirino è puntato sulla delicata trasferta in programma domani sera al PalaCarrara di Pistoia. Per i pugliesi è stata una settimana all’insegna del lavoro sul campo, partendo da quanto accaduto domenica scorsa, con la consapevolezza dei propri punti di forza e di ciò su cui bisogna continuare a lavorare. È un processo di crescita che accomuna tutti i componenti del team biancoazzurro. Ognuno nel corso delle rispettive carriere ha già affrontato singolarmente queste situazioni, adesso bisognerà farlo da squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy