Serie A: le decisioni dell’assemblea di Lega

Diversi i temi trattati dall’assemblea di ieri.

di La Redazione

Si è svolta ieri a Milano l’Assemblea della LBA Lega Basket Serie A, nel corso della quale i club hanno discusso anche del tema della eleggibilità che dovrà entrare in vigore dalla prossima stagione. L’Assemblea ritiene come la sentenza del Consiglio di Stato – su cui si è ora inserita la richiesta del giocatore Christian Burns di vedere riconosciuto il suo diritto ad essere equiparato ai giocatori di formazione italiana anche senza averla maturata – debba costituire la base ineludibile per una trattativa con le istituzioni sportive che porti alla definizione delle nuove regole di eleggibilità. All’interno della stessa è necessario ribadire, come già evidenziato in numerose occasioni, la necessità di una qualifica chiara degli atleti stranieri e di quelli italiani, abolendo anche la distinzione di passaporti tra i giocatori stranieri. Da questo si deve partire per la successiva definizione di un numero minimo di atleti italiani da iscrivere a referto sul quale i club restano favorevoli, convinti di come la creazione di nuovi giocatori utilizzabili per la Nazionale debba rimanere un loro obiettivo primario. Un aspetto direttamente collegato ad una nuova premialità e ad una riforma dei campionati la cui ridefinizione deve far parte di un progetto complessivo che riguardi il futuro del basket professionistico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy