Settebello Virtus! Al Paladozza i bianconeri non lasciano scampo a Pesaro

0

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO 106-89 (25-25, 27-22, 30-11, 24-31)

In un Paladozza illuminato di gialloviola per onorare e ricordare Kobe Bryant, la Virtus prosegue il suo cammino in campionato, superando Pesaro 106-89.

Fuori Markovic e Gaines per i padroni di casa, dentro Marble e Delia. Primo quarto molto equilibrato, che si chiude sul 25 pari, in cui spiccano gli 8 di Ricci da una parte e i 7 di Eboua dall’altra. Nel secondo quarto la Virtus prova il primo allungo, ma Pesaro resta ampiamente in gara, soprattutto grazie ai 12 punti di Pusica ed alle tante palle perse dei padroni di casa (già 11).

Cambia la musica nella ripresa, con Bologna che rientra sul parquet con un’altra faccia e piazza un parziale che spezza il match: il terzo quarto termina 29-11 in favore dei bianconeri, che ipotecano i due punti e portano già 5 uomini in doppia cifra. L’ulimo quarto serve solo a sistemare le statistiche dei protagonisti: al Paladozza la Virtus conquista la settima vittoria consecutiva in campionato e si prepara al big match europeo col Partizan ed alla Coppa Intercontinentale di Tenerife in programma il prossimo weekend. Per la VL invece arriva l’ennesima sconfitta di questa stagione, su quel campo che l’aveva vista vittoriosa qualche settimana fa.

Quintetto Virtus: Pajola, Marble, Weems, Ricci, Gamble

Quintetto Pesaro: Pusica, Barford, Williams, Eboua, Totè

Parte bene la Virtus, che piazza un 5-0 nelle prime azioni, sulle ali di Ricci e Marble. Pesaro risponde con le giocate di Pusica ed Eboua (7-7), ma i padroni di casa aumentano subito l’intensitá difensiva. Il risultato è un mini-break che porta i bianconeri sul 14-8 grazie alla tripla di Pajola. Williams in transizione spara la tripla del nuovo -1 per i suoi, ma Ricci risponde con la stessa moneta dall’altra parte. Teodosic inventa un assist no-look per Hunter, Eboua risponde segnando il suo settimo punto personale e tenendo Pesaro a galla (25-20). Il primo quarto si chiude con 5 punti in fila di Barford, che fissano il punteggio sul 25-25.

Il primo vantaggio di serata della VL lo firma sempre Barford, che in un amen sale a quota 9 e porta i suoi sul 25-29. La Segafredo non ci sta e si risveglia: 9-0 di parziale, chiuso dall’appoggio di Weems sul terzo assist di serata di Teodosic. Timeout immediato di Sacco sul 34-29. Gli ospiti faticano a trovare soluzioni vicino al ferro, ma si limitano spesso a conclusioni da oltre l’arco: Mussini e Pusica trovano il fondo della retina e sul 41-35 Djordjevic sceglie di fermare il gioco. Pesaro piazza un altro mini 0-4 che fa imbestialire Djordjevic, costretto al secondo timeout (41-39). Teodosic subisce fallo sul tiro da 3 e realizza i liberi successivi, Pusica replica con la bomba, ma l’asso serbo non ci sta e concede il bis da oltre l’arco: le squadre vanno negli spogliatoi sul 52-47.

Pronti, via e la Virtus prova a dare la prima vera spallata al match: 7-0 firmato soprattutto dai 5 punti di Weems e massimo vantaggio bolognese sul +12 (59-47). Il parziale si allarga fino al 13-1 (65-48), con la VL che si aggrappa a Pusica per restare in partita. La Segafredo ha però preso in mano completamente l’inerzia e a 3’45” dalla fine il tabellone segna 70-52, con Marble che sale in doppia cifra a quota 10. I marchigiani non segnano praticamente mai ed i tiri liberi di Baldi Rossi fanno volare Bologna sul +21. Il terzo periodo si chiude sull’81-58.

Fallo tecnico alla panchina di Pesaro: in lunetta si presenta il giovane Deri, che segna così il suo primo punto di serata. Williams in lay-uno riporta i suoi sotto i 20 punti di scarto. Djordjevic ne approfitta per far rifiatare alcuni dei suoi, lasciando minuti importanti a chi ha giocato meno, come Cournooh e Nikolic, oltre al neo arrivato Marble. Al Paladozza la Virtus dilaga e chiude sul 106-89 finale.

Tabellino Virtus: Deri 1, Marble 10, Pajola 7, Baldi Rossi 12, Ricci 11, Delia 6, Cournooh 13, Hunter 15, Weems 11, Nikolic 2, Teodosic 15, Gamble 3

Tabellino Pesaro: Barford 18, Drell 3, Mussini 5, Williams 15, Pusica 14, Miaschi 4, Eboua 10, Basso N.E., Thomas 3, Totè 6, Zanotti 7

BASKETINSIDE MVP: Milos Teodosic (15 punti, 7 assist, 5 falli subiti e 21 di valutazione in 18 minuti)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here