SF G6 Avellino-Venezia, sala stampa: le parole di Sacripanti e De Raffaele

0

Ecco di seguito le dichiarazioni in sala stampa dei due allenatori dopo Gara6 di semifinale tra Sidigas ed Umana.

Stefano Sacripanti (coach Avellino): “Comincio col ringraziare la proprietà, i miei giocatori, questo pubblico e tutta la gente che ci ha sempre sostenuto in questo cammino lungo e faticoso ma pieno di soddisfazioni. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, hanno dato tutto fino all’ultimo secondo e siamo arrivati a raggiungere grandi traguardi sia in campionato che in Europa. Credo che il dato più importante sia aver portato Avellino per due anni di fila tra le prime quattro, in mezzo a quelle che contano. Aldilà della delusione che in questo momento è palese in tutti noi, penso che usciamo a testa alta, essendoci battuti fino in fondo. Loro sono stati semplicemente più bravi di noi, hanno avuto un di più da tutti, hanno vinto qua due volte e credo sia giusto fargli i complimenti e l’in bocca al lupo per la finale. Oggi sono stati molto solidi, noi forse potevamo limare qualche errori di troppo fatto nel secondo quarto, poi nell’ultimo li abbiamo ripresi, provandole tutte, ma non è bastato. Trento e Venezia hanno dimostrato di meritare entrambe la finale, noi cediamo il passo con onore. Ci riproveremo l’anno prossimo, le cose si costruiscono col tempo.

Walter De Raffaele (coach Venezia): “Ci aspettavamo una partita dura e lo è stata. Sapevamo che Avellino si giocava tutto e la nostra idea era quella di aggredire e di fare la partita. Devo dire che i ragazzi sono stati bravissimi, abbiamo avuto una grande durezza mentale, controllando la partita e andando in affanno solo alla fine quando loro hanno aumentato il pressing e noi ci siamo un po’ disuniti, regalando qualche palla persa di troppo. Serie difficilissima, tanto onore ad Avellino, una grande squadra, con giocatori da EuroLega, che ha fatto una grande semifinale e complimenti anche alla bellissima cornice di pubblico. Siamo ovviamente contenti di questo risultato e per come è arrivato, credo che sinceramente abbiamo meritato di vincere la serie, siamo stati bravi soprattutto in Gara 4 a ribaltarla ed a mantenere l’inerzia a nostro favore nelle ultime due partite, sintomo di grande presenza. Siamo approdati in finale per la prima volta nella storia.La dedichiamo alla nostra gente, a chi ci vuole bene e anche a chi non ce ne vuole. Ora ci riposiamo un giorno, poi ci rimboccheremo le maniche in vista del gran finale.