Siena – Pesaro: i padroni di casa cercano la settima vittoria consecutiva

0

Il 14° turno di campionato vede la capolista Montepaschi Siena, reduce dalla vittoria nell’ultimo turno contro la Benetton Treviso, ospitare i marchigiani della Scavolini Siviglia Pesaro, in un match che si può definire un “classico” della pallacanestro italiana. Le due formazioni hanno dato il massimo quando si sono incontrate in questi ultimi venti anni, regalando sempre incontri aperti ed appassionanti; a tal proposito, molto apprezzata da parte dei nostalgici l’iniziativa VL History con canale dedicato su youtube, che ripropone vecchi filmati delle partite di Pesaro. L’ultimo riguarda l’incontro la CX Siena e la Scavolini del 1995 (http://www.youtube.com/watch?v=OJlZXZii4F0&feature=channel_video_title)

SIENA

Siena parte ovviamente con i favori del pronostico; si presenta con una striscia di 6 vittorie consecutive (ultima sconfitta a Milano il 13 Novembre), il primo posto in classifica e tanta voglia di restarci.

SI: la squadra sta ritrovando l’affiatamento ed il carattere dei giorni migliori, dopo un inizio di stagione incerto. Il tempo ha aiutato l’inserimento di Andersen, perno centrale di tutti i giochi di Pianigiani (impressionante il numero di palloni che passano nelle mani dell’australiano e la mole di gioco che ne consegue in post basso) e di conseguenza uno dei leader in attacco insieme al solito Mc Calebb. A fasi alterne Aradori e Rakocevic, ancora in cerca della costanza di rendimento.

NO: unico vero neo dei bianco verdi la scarsa propensione al rimbalzo. Se, da un lato, una buona percentuale al tiro comporta un numero di rimbalzi in attacco minore, dall’altro, sono i rimbalzi concessi della difesa che preoccupano di più (16 i rimbalzi offensivi concessi contro Treviso!). Soltanto 5 volte in campionato la squadra toscana è riuscita a strapparne più degli avversari. E non sarà certo il ritorno di Lavrinovic a risolvere questo aspetto di gioco. Il caso vuole che Pesaro sia la squadra con la media rimbalzi minore di tutto il campionato: tutto a vantaggio dei campioni d’Italia.

Probabile quintetto Siena: McCalebb – Aradori – Moss – Stonerook – Andersen

PESARO

Per i marchigiani sarà dura vincere nel campo meno violato della Serie A degli ultimi anni, ma Caserta e Casale hanno dimostrato che non è impossibile. Una vittoria di grande prestigio aiuterebbe a raffreddare contestazioni troppo feroci e a dimenticare l’ultima sconfitta di un punto contro la Dinamo Sassari.

SI: i punti nelle mani ci sono, il roster non manca certo di talento nel quintetto titolare. Una buona serata al tiro per le VL potrebbe essere fatale a qualsiasi avversario. Jones quando vede bianco verde si scatena e Lydeka vorrà confermare l’ottimo momento di forma personale (20 punti contro Sassari).

NO: il clima che si respira in torno alla squadra non aiuta coach Dalmonte a lavorare con serenità (a tal proposito ecco l’articolo sulla testa di maiale con minaccia verso la società da parte di alcuni pseudo-tifosi biancorossi https://basketinside.com/index.php?option=com_content&view=article&id=7433%3Apesaro-clima-rovente-testa-di-maiale-davanti-alla-sede-della-societa&catid=4%3Anews&Itemid=8). Se il clima non è dei migliori, pure la fortuna sembra aver voltato le spalle ai marchigiani; l’infortunio riportato da Cusin nel riscaldamento con Sassari (elongazione del muscolo dell’adduttore della gamba destra) lo costringe al forfait, togliendo peso e centimetri sotto canestro.

Probabile quintetto Pesaro: Hackett – Hickman – White – Jones – Lydeka

TV: per il solito discorso della contemporaneità con la diretta Rai (Milano – Roma), i tifosi marchigiani non potranno vedere in diretta la partita su TVRS

Pronostico Basketinside: Siena 80% Pesaro 20%