SUPERCOPPA LBA Gir. A – Brescia accelera nell’ultimo quarto e stende Cantù

SUPERCOPPA LBA Gir. A – Brescia accelera nell’ultimo quarto e stende Cantù

Terza vittoria in cinque uscire in Supercoppa per la banda di Esposito, che blinda il secondo posto nel girone.

di Fabio Rusconi

Brescia seconda nel gruppo A. Cantù è battuta anche al PalaLeonessa in un match in cui la Leonessa è parsa in controllo, superiore agli avversari per qualità degli attacchi e solidità delle difese, nonostante le defezioni ormai note nel reparto lunghi. A spadroneggiare è il solito terzetto Chery (20), Crawford (15) e Burns (12) a dare fiducia alla Leonessa in vista dell’inizio del campionato. Pancotto invece ha ancora da lavorare su una squadra giovane, dal talento grezzo ma tutto da plasmare. Ai viaggianti sono insufficienti i 16 di Johnson, migliore dei suoi, per impensierire una Brescia per ora su un altro livello.

Quintetto Brescia: Chery, Kalinoski, Crawford, Sacchetti, Burns

Quintetto Cantù: Smith, La Torre, Pecchia, Thomas, Kennedy

Parte forte Brescia con Crawford sugli scudi. 9-2 bresciano in apertura e subito timeout di coach Pancotto. Reazione canturina, che con Leunen trova la bomba del pareggio e poi Woodard appoggia al vetro il primo vantaggio ospite (15-17 al 8′). Brescia chiude comunque avanti il primo quarto (19-17) e, piazzando un parziale di 9-0 vola sul 24-17 al 13′. Due triple di Johnson e Procida accorciano le distanze. Buon momento per gli ospiti, che riprendono il comando del match anche grazie alla grande prova del suo piccolo grande playmaker, ma Brescia non molla e con l’asse Burns-Chery torna avanti (35-34 al 17′). Il quarto procede all’insegna dell’equilibrio e termina sul 40-42, risultato con cui le squadre rientrano negli spogliatoi.

Terzo periodo che prosegue all’insegna dell’equilibrio e della buona difesa, con pochi canestri e continui cambi alla leadership della gara. A metà tempino le squadre sono ancora pari a quota 55. Le squadre provano ad affondare il break decisivo ma falliscono, e infatti il parziale a fine terzo quarto recita 66-64. Brescia avanti, si porta subito sul +6 (70-64) grazie ai punti di Chery. La Germani ora spinge in attacco e trova poco dopo nuovamente il +7 (massimo vantaggio del match) sul 74-67. E’ sempre Chery a fare il bello e cattivo tempo sui due lati del campo. Cantù reagisce, torna a -3 (76-73), ma trova una brescia che alza le barricate difensive, cala un parziale 10-0 decisivo, impedendo agli avversari di costruire tiri puliti. Arriva così la sirena finale, sul parziale di

 

Germani Brescia vs Acqua S.Bernardo Cantù 88-78 (19-17; 40-42; 66-64)

Brescia: Parrillo 3, Kalinoski 9, Burns 12, Sacchetti 9, Crawford 15, Chery 20, Vitali 8, Magro 3, Ancellotti 2, Bortolani 3, Moss 4, Bertini n.e.. All: Esposito

Cantù: Smith 7, Thomas 13, La Torre 5, Leunen 8, Pecchia 4, Bayehe 4, Johnson 16, Woodard 9, Kennedy 9, Procida 3, Caglio n.e., Lanzi n.e.. All: Pancotto

MVP Basketinside: Kenny Chery

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy