Teodosic dice 30: la Virtus chiude il girone d’andata al primo posto!

Teodosic dice 30: la Virtus chiude il girone d’andata al primo posto!

Partita a due facce alla BLM Group Arena. Dopo aver toccato anche il +19, la Virtus si blocca e subisce il rientro dei padroni di casa. L’asso serbo la decide nel finale.

di Francesco Strazzari

DOLOMITI ENERGIA TRENTO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 77-83 (17-21, 6-21, 25-13, 27-28)

La Segafredo conquista il terzo successo consecutivo in campionato, vincendo 77-83 sul parquet di una Trento mai doma.

I primi 10 minuti sembrano far presagire una partita equilibrata, con Trento che si appoggia alle giocate di Gentile e di un ispirato Kelly. La Virtus, dal canto suo, inizia a trovare ritmo sul finale della prima frazione, chiudendo avanti di 4. Nel secondo periodo Bologna piazza un parziale complessivo di 6-21, non concedendo praticamente nulla alla Dolomiti Energia. I 7 assist della coppia serba ed il controllo dell’area (29 a 19 a rimbalzo) sono sicuramente due dei fattori che permettono alla Segafredo di chiudere a +17 all’intervallo. Il terzo quarto ribalta completamente l’inerzia del match: Trento ne piazza 25, mentre la Virtus fatica a trovare ordine in attacco, subendo l’intensità degli uomini di Brienza. Ultimo quarto di grande livello alla BLM Arena, con Gentile e Teodosic sugli scudi. Il numero 5 tiene a galla i suoi fino agli ultimi minuti, ma non può nulla davanti alla serata magica del serbo. Teodosic piazza 2 triple in un momento chiave del match, chiudendo la serata a quota 30 e consentendo alla Virtus di presentarsi alle Final Eight da testa di serie numero 1.

Quintetto Trento: Craft, Blackmon, Gentile, Pascolo, Kelly

Quintetto Virtus: Markovic, Teodosic, Weems, Ricci, Gamble

Schiacciata di Gamble da una parte, tripla di Kelly dall’altra per infiammare subito una “BLM Group Arena” sold-out. Trento sale fino al +6 grazie alla seconda bomba di Kelly, ma la Virtus risponde con Teodosic e Weems: 12-11 a metà frazione. Il terzo assist di serata per Markovic regala a Gaines la tripla che vale il massimo vantaggio bolognese (17-21). Non si segna più e la Segafredo chiude avanti di 4 il primo quarto.

Il 4-0 di parziale firmato Gaines-Teodosic convince Coach Brienza a fermare immediatamente il gioco col primo timeout di serata (17-25). La Dolomiti Energia si sblocca con il sesto punto dell’ex Gentile, ma la Virtus replica con Hunter, che ristabilisce le distanze. King sbaglia due triple consecutive, Teodosic non perdona: bomba che vale il +12 a 5’ dall’intervallo (19-31). Un gioco da 4 punti di Gentile restituisce finalmente ossigeno ai padroni di casa, che erano fermi a 2 punti segnati nel quarto. L’alley-oop di Markovic per la schiacciata di Weems firma il +13 Segafredo, subito rintoccato dalla bomba di Ricci (23-39). Il tap-in di Knox sul finale fissa il punteggio sul 25-42 dopo i primi 20 minuti.

Parte forte Trento al rientro dagli spogliatoi, sulle ali di Craft e del solito Gentile. La Virtus torna a +15 grazie a Weems e Teodosic, ma ancora il numero 5 dei padroni di casa riavvicina la Dolomiti Energia (37-49). Hunter sbaglia un paio di appoggi e Blackmon fa saltare in piedi il pubblico trentino con la tripla del -9. Si accende James Blackmon, che in un amen realizza altre due bombe (una con fallo) e riavvicina Trento fino al -5 (48-53). È rottura prolungata per la Virtus, che non trova più il canestro e chiude la terza frazione con sole 5 lunghezze di vantaggio (50-55).

Tecnico a Markovic in apertura di ultima frazione: libero a bersaglio, tripla di Forray e -1 per i padroni di casa. Il sorpasso è nell’aria ed arriva con il gioco da 3 punti dell’ex Fortitudo Knox (57-55).  La Segafredo trova una tripla fondamentale da Weems, che vale il nuovo +4 degli ospiti. Trento risponde con Pascolo, ma Teodosic “sente” il momento della partita e spara da oltre l’arco per il nuovo + 8 (61-68). Gli uomini di Brienza provano a ricucire nuovamente il divario con Craft, ma Teodosic inventa una bomba in equilibrio precario. È Gentile-Teodosic il duello che infiamma i 4000 della BLM Arena: l’ex riporta i suoi di nuovo a -3 a 2’ dalla fine (71-74). Botta e risposta continuo sui due lati del campo: Bologna realizza dalla lunetta, Mezzanotte colpisce da 3 (76-79). Il numero 44 della Segafredo chiude definitivamente i giochi con un 2/2 ai liberi. La Virtus passa a Trento 77-83 e chiude il girone d’andata al primo posto.

Tabellino Trento: Kelly 12, Blackmon 13, Craft 9, Gentile 22, Pascolo 6, Mian, Forray 4, Knox 8, Mezzanotte 3, Voltolini N.E., King, Lechthaler N.E.

Tabellino Virtus: Gaines 5, Deri N.E., Pajola, Baldi Rossi, Markovic 1, Ricci 10, Cournooh 1, Hunter 2, Weems 15, Nikolic N.E., Teodosic 30, Gamble 19

BASKETINSIDE MVP: Milos Teodosic (30 punti, 5 rimbalzi, 3 assist, 10 falli subiti e 35 di valutazione)

Foto Virtus Segafredo Bologna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy