Teramo-Roma: Chi invertirà la rotta?

0

Entrambe le squadre vengono da 3 sconfitte e una vittoria nell’ultimo mese.

Teramo ha avuto una settimana difficile piena di notizie che hanno turbato l’apparente tranquillità dell’ambiente.

Prima le prestazioni di Johnson nella pre-season Nba con  New Orleans che ha lasciato i tifosi del Teramo senza parole visto che, per il giocatore, i tempi di recupero si supponevano ben più lunghi dal comunicato della società al momento del taglio. Poi le dimissioni di Corrado Pellanera da presidente onorario per motivi personali ed infine le dichiarazioni rilasciate in un’intervista-confessione dal proprietario Lino Pellecchia all’intraprendente giornalista locale Anja Cantagalli. Nel caso Johnson il direttore sportivo Marruganti ha dichiarato, in una trasmissione locale, che il giocatore è stato visitato da medici specializzati, oltre che dallo staff medico della squadra, che hanno definito i tempi di recupero di almeno due mesi con possibilità di ricadute, quindi la società non ha voluto rischiare di attendere un giocatore dal recupero incerto. Per quanto riguarda Pellanera, il presidente onorario rassegna le dimissioni per motivi personali che lo porteranno spesso lontano da Teramo e che quindi lo costringono a rinunciare a questo per lui prestigioso incarico. L’ex-presidente ha anche aggiunto che il momento di difficoltà della società sia a livello sportivo che economico non ha influito sulla sua decisione. Infine l’intervista rilasciata dal nuovo presidente e patron Lino Pellecchia in cui confessa che la società gioca due campionati, quello sportivo e quello economico, di cui, quello economico, vive di pendenze lasciate dalla precedenza gestione che condizionano l’andamento anche di quello sportivo. Ci sono alcuni giocatori ancora da pagare e soprattutto agenti che battono cassa, tra cui quello dello stesso Trey Johnson, che per ammissione del presidente Pellecchia, è stato pagato proprio in settimana di tasca sua. Lo stesso Pellecchia dice che si cercherà piano piano di soddisfare tutti i creditori nell’attesa che arrivi qualcuno a dargli una mano. Mano che probabilmente avrà dal nuovo sponsor Toto Costruzioni che dalla partita contro l’Acea Roma farà il suo debutto sulla canotta biancorossa.

Teramo:

Siamo solo alla dodicesima giornata ma per Teramo questa potrebbe già essere una gara fondamentale. Il suicidio sportivo di Caserta l’ha relegata all’ultimo posto solitario in classifica, con ancora il turno di riposo da disputare.. Dopo la splendida vittoria casalinga contro Pesaro di tre settimane fa, la Banca Tercas è andata a giocarsela sia a Cantù che a Caserta. Sono arrivate prestazioni abbastanza positive che, purtroppo, sono state sempre macchiate da minuti di totale black-out della squadra che ne hanno compromesso sempre il risultato. Domenica a Caserta l’esempio lampante. 38 minuti con Teramo padrona della partita con 14 punti di vantaggio. I biancorossi subiscono un parziale di 17-3 negli ultimi tre minuti che hanno portato la partita al supplementare per poi finire con un sonoro -15 finale.

Ramagli ha il solito problema delle rotazioni visto che dal mercato non è arrivata ancora la guardia con “punti nelle mani” che da inizio stagione sta diventando un incubo per Teramo.

Roma:

Le 3 sconfitte consecutive sono un campanello d’allarme per la Virtus che si presenterà a Teramo senza Datome infortunato e Dasic appena tagliato. Probabile il recupero di Maestranzi. Da inizio stagione il mercato della Virtus è sempre in movimento e gli arrivi di Mordente, Kakiouzis non sembrano essere gli ultimi. Si sonda il mercato americano, ma senza tanta convinzione. Intanto bisogna pensare a superare questo momento difficile e tornare da Teramo con una vittoria per non ritrovarsi a ridosso dell’ultimo posto in classifica.

Ex della partita: Clay Tucker.

Arbitri:  Tolga Sahin di Messina, Dino Seghetti di Livorno e Paolo Quacci di Albuzzano (Pv).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here