Trento-Sassari: le parole di Coach Brienza prima del match

Dolomiti Energia Trentino domani sera in campo nell’anticipo del settimo turno di campionato: alla BLM Group Arena arriva la lanciatissima Sassari.

di Maddalena Vettori

I bianconeri sabato sera (palla a due alle 20.00, diretta Eurosport Player e Radio NBC) ospitano il Banco di Sardegna miglior attacco del campionato: BLM Group Arena sempre a porte chiuse.

Riprendere a correre anche in campionato: questo l’obiettivo della Dolomiti Energia Trentino in campo domani sera alla BLM Group Arena di Trento contro il Banco di Sardegna Sassari nell’anticipo del settimo turno di LBA Serie A UnipolSai. Dopo la bella prova di Milano e la vittoria contro Bursaspor che ha permesso ai bianconeri di mantenere l’imbattibilità dopo cinque partite nel gruppo D di 7DAYS EuroCup i ragazzi di coach Nicola Brienza cercano il terzo successo in Serie A contro una “big” come la Dinamo.

I bianconeri sono usciti dall’89-80 con i turchi con la consapevolezza di aver fatto un passo importante verso le Top 16 di EuroCup, ma anche con la convinzione di poter continuare a crescere e migliorare di partita in partita trovando protagonisti diversi all’interno dei match. Il massimo stagionale di punti segnati da Kelvin Martin (22) esprime bene il concetto: quando in attacco l’Aquila muove la palla rapidamente e gioca ad alto ritmo può davvero mettere in difficoltà qualunque avversario, anche perché nella metà campo difensiva i trentini stanno continuando ad esprimersi su buoni livelli di efficacia, individualmente e di squadra.

I numeri – ha detto coach Nicola Brienza presentando la partita di domani – dicono che giochiamo contro il miglior attacco del campionato: nessuno segna gli oltre 90 punti a partita della Dinamo, che è anche la seconda miglior squadra sia nella percentuale di tiro da due che da tre. Partendo da questi presupposti è chiaro che sarà l’aspetto difensivo il nostro primo focus nel match di domani, perché limitare il loro gioco e la loro produzione offensiva sarà la chiave della partita. Sono tanti i punti di riferimento offensivi di Sassari, una squadra che seguendo la filosofia tattica di coach Pozzecco ama giocare tanto post basso per finalizzare ma anche per dare ritmo alle azioni offensive: ci aspetta un lavoro di squadra di altissimo livello per mettere in difficoltà un sistema ben rodato e che sta producendo gioco e risultati. Da parte nostra sappiamo che al di là dell’impatto difensivo dovremo giocare una partita solida, senza regalare nulla a una squadra pronta ad approfittare di ogni nostro errore: arriviamo a questa sfida dopo due settimane praticamente senza allenamenti di squadra, ma con le prestazioni di Milano e poi in casa contro Bursa che ci hanno dato consapevolezza e fiducia. Sono sicuro che anche contro Sassari non mancheranno l’impegno e la voglia di vincere dei ragazzi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy