Trieste-Milano, Dalmasson: “tenuta mentale ed esecuzione dei nostri schemi per sorprendere”

Le dichiarazioni del coach della Pallacanestro Trieste, che spende parole di stima per gli avversari e nel contempo esige una mentalità vincente dai propri ragazzi.

di Mitja Stefancic

“Giocare contro una squadra che tutti gli atleti desiderano affrontare poteva essere un giusto premio per un collettivo che arriva da due buone partite. Affrontare Milano in queste condizioni diventa certamente ancor più difficile, ma noi proveremo comunque a dare il massimo, tenuto conto della situazione in cui siamo”. Queste le parole di coach Eugenio Dalmasson in vista della gara di domani contro la corazzata di Ettore Messina, con palla a due fissata per le ore 17:00. Entrambe le squadre hanno raccolto due vittorie in altrettante partite in questo inizio di campionato, e alla fine del match all’Allianz Dome solo una rimarrà a punteggio pieno.

L’allenatore dell’Allianz Trieste non avrà a disposizione tre giocatori chiave come Cavaliero, Henry e Udanoh, ma sa che potrà contare su tutti i ragazzi che ha a disposizione, compreso Federico Mussini. Nell’affrontare l’Armani, coach Dalmasson punta soprattutto su una tenuta mentale solida dei suoi e un approccio vincente alla gara, che si prefigura come difficile, ma non per questo proibitiva: “la tenuta mentale e il provare comunque ad eseguire le nostre cose, questo mi piacerebbe vedere in campo. Dobbiamo fare uno sforzo extra sulla capacità di riuscire a rimanere nei nostri giochi, sia in attacco che in difesa, e tenere duro al di là del punteggio e dei momenti di difficoltà”. A dare la giusta dose di supporto ai giocatori di casa saranno inoltre mille spettatori che potranno accedere al palasport di Valmaura.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy