Trofeo città di Jesolo – La Virtus piega Treviso dopo un supplementare

Trofeo città di Jesolo – La Virtus piega Treviso dopo un supplementare

Partita vera e non di preseason, le Vu nere vincono il match con un gran Ricci e volano in finale domani alle 20:30

di Gianmarco Tonetto

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 76-74 (19-23, 33-36, 44-50, 61-61)

BOLOGNA: Gaines 17 (3/7, 3/7), Pajola 3 (1/3 da 3), Baldi Rossi 4 (2/4), Markovic 4 (0/4 da 3), Ricci 16 (2/2, 4/7), Cournooh 6 (2/2, 0/1), Hunter 7 (3/5 da 2), Weems 9 (5/5, 1/4), Gamble 10 (3/7), ne: Deri, Peterson, Nikolic.

TREVISO: Alviti 3 (1/2, 0/4), Parks 10 (4/7, 0/3), Imbrò 12 (2/4, 2/6), Chillo 12 (3/4, 2/3), Uglietti 17 (6/8, 1/3), Severini 4 (2/2, 0/5), Bartoli, Piccin (0/1, 0/1), Cook 16 (4/, 2/8), ne: Logan, Ronca, Poser, Bartoli.

NOTE: pq 19-23, sq 33-36, tq 44-50, qq 61-61. Tiri liberi: Bologna 13/19, Treviso 9/10. Rimbalzi: Bologna 37, Treviso 35. Assist: Bologna 21, Treviso 13.

Parte bene Treviso sospinta dalla propria coppia play-pivot costituita da Imbrò e Chillo, ben coadiuvati dal duo colored Parks e Cook con entrambi a brillare per atletismo ed energia, mentre la Virtus si affida al trio Gaines-Riccio-Gamble, con le triple dei primi due a mantenere Bologna a contatto. Menetti decide di lasciare Logan a riposo per il momento concedendo minuti al giovane Piccin e sperimentando difese a zona, prima 2-3 e poi anche 3-2. Bjedov dal canto non eccede in particolari esperimenti simulando una rotazione che potrebbe essere standard per la stagione in previsione del rientro di Teodosic, con minuti aggiuntivi per Pajola complice un Markovic molto sulle gambe e un buon apporto di Baldi Rossi dalla panchina. Il primo tempo parla trevigiano con la De’Longhi a volare a +9 nel secondo quarto grazie al canestro di Chillo che fissa il punteggio sul 25-34, con la Segafredo ad inseguire guidata da Gaines fino al 33-36 alla pausa lunga. nel secondo tempo continuano gli esperimenti di Menetti con il quintetto piccolo formato da Parks e Severini come lunghi, un’ottima risposta viene dal nucleo italiano e in particolare da Uglietti e Alviti che bene fanno su entrambe le metà campo, soprattutto il primo che si dimostra tutt’altro che timido al tiro. E’ partita vera, ancora più considerando che si tratta di preseason, entrambe le formazioni sono un po’ troppo fallose perdendo qualche pallone in più del necessario, nel terzo periodo i bianconeri si riportano in vantaggio di due lunghezze, cosa che non accadeva dal primo quarto, ma Treviso di rianima e chiude la penultima frazione in vantaggio di 6 punti (44-50). Nell’ultima frazione nessuno ci sta a perdere e le Vu nere fanno sul serio portandosi a +6 (61-55) con quattro minuti sul cronometro, ma riportare TVB a contatto ci pensano Imbrò e Cook e a sigillare il pareggio a 61 ci pensa Alviti dalla lunetta. Gli ultimi due possessi si concludono con un nulla di fatto prima di Chillo e poi di Markovic che non smuovono la situazione: è overtime. Nota dolente l’infortunio di Alviti che cercando di recuperare un pallone è rovinato sul tavolo segnapunti. Il supplementare si apre con un 6-0 Treviso chiuso da Markovic dalla lunetta ed è proprio il playmaker serbo ad alzarsi in cattedra e a trascinare la squadra ad un controparziale di 11-2 insieme a Ricci e Gaines. La De’ Longhi deve però fare i conti con un altro infortunio, questa volta più serio: Imbrò finisce in spaccata difendendo Markovic e tutto lascia sospettare uno stiramento del bicipite femorale destro. A Treviso non basta la tripla di Parks e il match se lo aggiudica Bologna per 76-74.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy