Trofeo Lovari – Milano nel segno di Tarczewski, Efes al tappeto

Trofeo Lovari – Milano nel segno di Tarczewski, Efes al tappeto

L’Olimpia gioca un’altra partita molto solida, tiene in difesa, ha più ritmo in attacco rispetto alle prime uscite e vince 87-75.

di La Redazione

L’Olimpia gioca un’altra partita molto solida, tiene in difesa, ha più ritmo in attacco rispetto alle prime uscite e vince 87-75. L’Efes non era il vero Efes, con sette assenti, alcuni importanti a cominciare da Shane Larkin, ma è importante – con le assenze che sono state costanti anche per Milano – che l’atteggiamento sia stato quello giusto. La gara con l’Efes è servita per testare la squadra non solo contro avversari comunque di livello – soprattutto i lunghi -, ma in situazioni inedite, ad esempio contro la zona di Ergin Ataman nel quarto periodo e assetti potenti come nei minuti in cui l’Efes ha schierato insieme Pleiss e Dunston.

LA PARTITA – L’Olimpia ha subito da risolvere il problema Tibor Pleiss: il centro tedesco in attacco gioca dentro e fuori, segna da tre e firma i primi cinque punti della gara. La tripla di Kruno Simon allunga il vantaggio dell’Efes a sei punti, mentre Milano cerca fluidità in attacco, ma si avvicina sopratturro con il gioco interno di Kaleb Tarczewski (4/4 nel primo tempo). Una penetrazione di Micov, con fallo subito, permette all’Olimpia di superare sul 12-11. La risposta dell’Efes arriva con una tripla dello specialista Peters e una palla rubata di Simon, con time-out immediato di Coach Messina. Rey a rimbalzo e Cinciarini in entrata firmano il 4-0 che ristabilisce la parità. Il parziale diventa di 10-0 grazie all’energia di Cinciarini, l’utilità di Rey e infine una tripla di Moraschini. Alla fine del primo quarto, l’Olimpia guida 22-16. L’Efes, con Pleiss gravato di due falli, usa i muscoli di Dunston dentro l’area, ma la pressione della difesa dell’Olimpia sugli esterni resta alta. Due jumper dalla media di Mack (quattro assist nel primo tempo) e una tripla di Micov dilatano il vantaggio fino a 11 punti. Le palle perse impediscono all’Olimpia di prendere il volo. Pleiss (12 punti nel primo tempo) riporta l’Efes a meno cinque, prima di una tripla di Dulkys. Milano piazza un nuovo parziale di 7-0 che include una prodezza di Micov e un alley-oop di Rodriguez per la schiacciata di Rey. Alla fine del primo tempo è 45-34. L’Olimpia parte forte anche nel terzo quarto, sull’asse Micov-Tarczewski scava 16 punti di margine. L’Efes ha una reazione, ma un jumper di Moraschini e un contropiede di Cinciarini la placano tempestivamente. Il finale di terzo periodo del Capitano è imperioso e apre venti punti di scarto, 69-49. L’Efes aggredisce il quarto quarto con i due centri. Dunston segna subito due volte, Tarczewski risponde in entrambe le occasioni. Un reverse di Mack certifica il massimo vantaggio di 21 punti. Ataman si ingrandisce ancora di più, con Peters da 3 e la zona. Due triple di Rebis riavvicinano l’Efes a 13 punti sul 77-64 forzando il time-out di Messina. Approfittando del bonus bruciato prestissimo, l’Efes va anche tanto in lunetta. Quando Pleiss con un 2/2 firma il meno 11, Micov con una tripla ripristina i 14 punti di margine sotto i tre minuti rimanenti. E’ Vlado a macinare punti e tenere l’Efes a distanza. 87-75 il finale.

TARCZEWSKI MVP – Kaleb Tarczewski, efficace sia in semifinale che nella finale contro avversari difficili come Tibor Pleiss e Bryant Dunston, è stato nominato MVP del Torneo. E’ la seconda vittoria consecutiva dell’Olimpia a Lucca.

IL TABELLINO – A|X Armani Exchange Olimpia Milano-Anadolu Efes Istanbul 87-75 (22-16; 45-34; 69-49)

Olimpia: Gravaghi, Mack 10 (4/10, 4 ass), Micov 16 (6/11, 4 rim), Dulkys 6 (2/5), Moraschini 7 (3/8), White 5 (2/5, 5 rim), Rodriguez 5 (0/4, 5/5 tl, 3 ass), Shashkov (0/1), Tarczewski 16 (7/8, 8 rim), Cinciarini 11 (5/6), Rey 9 (4/5, 5 rim), Burns 2 (1/1, 4 rim). All. Messina.

Anadolu Efes: Saybir, Rebic 6, Kurtudum 5, Ilyasoglu 2, Segun 8, Pleiss 17, Anderson 2, Peters 9, Dunston 11, Simon 13. All. Ataman.

GLI ASSENTI – Oltre ai Nazionali Biligha, Brooks, Della Valle e Roll, l’Olimpia era senza Arturas Gudaitis e Nemanja Nedovic. L’Efes era privo di Balbay, Tuncer, Sanli, Micic Larkin, Beaubois e Moerman.

LE PROSSIME – L’Olimpia torna in campo lunedì 9 settembre alle 20.00 a Pistoia contro la squadra locale. Nel prossimo weekend andrà a Cagliari per il terzo torneo prestagionale contro Dinamo Sassari, Khimki Mosca e Hapoel Gerusalemme.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy