Varese – Bologna, le pagelle: Dunston domina, Poeta affonda.

0

Cimberio Varese

Sakota – 7: malino nel primo tempo, nel secondo segna le due triple decisive e una terza che sa un po’ di sfottò. Killer

Banks – 5,5: non la sua migliore, diciamo così. Un paio di bei balzi, ma è nel quintetto svagato che si fa rimontare e fisicamente non è al 100%. Distratto

Rush – 5,5: gran fisico. E stop. Telegrafico.

Talts – 5,5: meglio in Coppa Italia, oggi ricorda quei centroni immobili che piacerebbero tanto a Toto Cutugno. Boscaiolo.

De Nicolao – 6,5: lo noti poco, ma alla fine fa sempre cose utili, siano 5 rimbalzi, 2 recuperi o un canestro. Concreto.

Green- 7,5 : qualche errore di troppo nella seconda parte, ma questo è un signor play, punto. Abbado.  

Bertoglio– ng

Ere – 7 : limitato dai falli, la sua assenza è la ragione principale della rimonta ospite. Rientra e tutto torna facile con +20 di plus/minus. Ago della bilancia.

  1. Polonara 5,5: ok, schiaccia. Ok, mette la sua tripla. Ok, 8 rimbalzi. Ok ok, ma il prezzo non è giusto oggi, meglio Sakota. Polo-in-air

Dunston – 9: e come lo fermi questo? La Virtus ancora se lo chiede. Stoppa anche quando è in panchina. Dominatore.

All. Vitucci – 7 : gestisce bene i cambi, mettendo a sedere chi non rende, a prescindere dal cognome. Sempre lucido.

 

GigliVirtus SAIE 3 Bologna

Gaddefors – 6,5: parte insicuro, ma nella rimonta è in campo e pure bene. Top scorer. Disgelo.

Imbrò – 6,5: i momenti migliori sono con lui in campo e non è affatto un caso, con la solita tripla pazza e tanta regìa. Incolpevole.

Poeta – 5: litiga con gli arbitri e questo lo manda fuori giri. Non lo salva una fiammata delle sue. Nervoso.

Mason Rocca – 6: si potrebbero pure non riscrivere ogni volta le sue pagelle. Cuore, sbatto, etc etc…Garanzia.

Gigli – 6,5: acciaccato e poco servito lotta come un leone anche quando è già finita. Clonatelo.  

Minard – 6: stai a vedere che a fine anno il migliore degli americani è lui? Almeno ci prova.

Smith – 5,5: parzialmente salvato dalla fiammata del terzo quarto, ma è forte il sospetto che sia più demerito di Varese che merito suo. Provaci ancora Steve.

Hasbrouck – 3: di male in peggio, sembra al capolinea anche mentalmente.

All.Finelli – 5: la zona più che un colpo di genio è una mossa disperata, che quasi quasi gli frutta dividendi immeritati. Misterioso il cambio Gaddefors-Hasbrouck quando ancora non era finita. Confuso e infelice.