Varese-Cantù, la sala stampa: le parole di Caja e Pancotto

Varese-Cantù, la sala stampa: le parole di Caja e Pancotto

Le parole di Caja e Pancotto al termine del match tra Varese e Cantù di Supercoppa.

di La Redazione

Le parole di Caja e Pancotto al termine del match tra Varese e Cantù di Supercoppa.

Caja: “Abbiamo interpretato la partita con l’aggressività giusta; avevo chiesto alla squadra di fare un passo avanti sotto questo punto di vista perché nelle due partite precedenti avevamo creato buone situazioni tecniche e di gioco, ma avevamo bisogno di alzare il livello di intensità e la squadra ha fatto molto bene sotto questo aspetto. Abbiamo creato qualche difficoltà ai nostri avversari che, infatti, hanno dovuto segnare tanti tiri contrastati dalla nostra buona difesa. Alla fine ci è mancato qualche rimbalzo per concretizzare il grande lavoro difensivo. Sono comunque soddisfatto di quanto fatto in questa fase perché avevo chiesto un passo avanti in difesa dopo la scorsa partita nella quale avevamo giocato meglio in attacco mettendo in secondo piano la protezione del nostro canestro. Offensivamente abbiamo creato tante occasioni andando bene dentro l’area. Quando loro hanno chiuso il pitturato abbiamo fatto girare molto bene la palla, ma da fuori non abbiamo avuto buone percentuali e questo non ci ha permesso di chiudere prima la partita con qualche patema in meno”.

Pancotto: “La nostra è stata la tipica prestazione di una squadra che deve lottare per non retrocedere, che, pur commettendo degli errori, ha combattuto fino alla fine. Gli sbagli commessi, però, sono stati dovuti più dall’emotività che dalla volontà. La squadra è consapevole di che cosa vuole ottenere e stiamo lavorando per arrivare a quel risultato. Non ci piace perdere. Non piace a nessuno, credetemi. Tuttavia, dobbiamo accettare le difficoltà che stiamo attraversando in questo precampionato e risolvere il prima possibile”.

Gli Uff.Stampa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy