Varese-Siena, gara 5 – Le pagelle: Banks e Talts protagonisti, Kangur in difficoltà

0

CIMBERIO VARESE

Dusan Sakota 7 – L’ala serba della Cimberio, dopo qualche serata storta, non si tira indietro nella partita cruciale e segna 11 punti di grande importanza per la vittoria dei padroni di casa. Fa vedere un paio di movimenti da favola spalle a canestro.

Adrian Banks 8 – Finalmente si vede la guardia che i tifosi di Varese stavano aspettando. Banks non disputa un’ottima prova al tiro (2/8 da due), ma prova finalmente ad attaccare la difesa senese dal palleggio (5 falli subiti, 8/8 dalla lunetta) ed è un leone nella metà campo difensiva, dove recupera 3 palloni e mette pressione costante.

Erik Rush 4,5 – Dannoso senza mezzi termini. Non è ancora riuscito ad entrare in questa serie e per caratteristiche è difficile che lo faccia. -12 di plus/minus in 7 minuti.

Janar Talts 8 – Eroe se ce n’è uno. Dunston si fa male nel primo tempo, Vitucci butta in campo l’estone con un compito preciso: giocare tutta la ripresa. Janar macina gioco: canestro frontale dal palleggio, tripla e, nel finale, piazzato dal mezzo angolo e schiacciata. In aggiunta, ci mette sportellate infinite sotto canestro e qualche rimbalzo importante. L’ha vinta (anche) lui. E, contando che è il giocatore che, in questo gruppo, è a Varese da più tempo, se lo merita ampiamente.

Andrea De Nicolao 5,5 – Non è lucido come al solito. Prova a forzare in diverse situazioni, ma non sempre gli va bene. Della sua prova rimane in mente la meravigliosa schiacciata a due mani in contropiede.

Mike Green 6- – La partita della guardia della Cimberio è sufficiente, non si può dire il contrario. Va in doppia cifra nonostante il 2/9 al tiro e sforna 5 assist. Le due palle perse nel finale, però, potrebbero costare l’eliminazione a Varese.

Bruno Cerella 5,5 – Sbaglia due conclusioni in contropiede che potrebbero dare linfa a Varese. Si salva con la solita asfissiante pressione difensiva.

Ebi Ere 7,5 – Varese stava aspettando il suo capitano e nelle ultime due partite la qualità dell’ala nativa di Tulsa è venuta fuori. 7/11 al tiro (6/9 da due) e 3 palle recuperate, sempre in partita e mai sopra le righe.

Achille Polonara s.v. – Un problema alla caviglia gli permette di giocare solo 4 minuti. Si vede che fisicamente non riesce a garantire il solito apporto.

Bryant Dunston 6 – Gioca i primi 16 minuti, poi si fa male e non rientra più. 4 punti e 7 rimbalzi per il centro statunitense.

MONTEPASCHI SIENA

Brown Bobby 6,5 – Magari non sarà il massimo nella gestione della palla, però è l’unico motivo per cui Siena riesce a rimanere attaccata la partita. Ha la colpa di sbagliare l’unico libero della sua partita (11/12) nel momento più importante, quando potrebbe riportare gli ospiti a -1 con 7” da giocare. Chiude comunque a 25 punti e 10 falli subiti.

Benjamin Eze 5,5 – I suoi unici due canestri arrivano quando la difesa varesina lo lascia libero sotto canestro raddoppiando sul palleggiatore. Quando Dunston non rientra in campo, anche Eze finisce inchiodato alla panchina.

Marco Carraretto 5 – Si accende con due canestri in fila, ma la sua partita finisce lì. 1/4 dal perimetro.

Kristjan Kangur 4 – Spesso in difficoltà in difesa, mai incisivo in attacco. La sua prova si può riassumere così. Kangur chiude con 0 punti, solo 3 rimbalzi e un agghiacciante -18 di plus/minus in 17 minuti giocati.

Viktor Sanikidze 6,5 – Il georgiano gioca una prova solida e, con lui in campo al posto di Kangur, la Montepaschi mette in seria difficoltà Varese (+18 di plus/minus). 3/3 da due, 1/2 da tre e 11 rimbalzi. La sua unica sbavatura è un ingenuo fallo di sfondamento in contropiede, con il passaggio per il compagno libero che arriva in colpevole ritardo.

Tomas Ress 6 – Sta in campo per gran parte della gara (24 minuti), con Banchi che quindi dimostra di voler fare grande affidamento su di lui nonostante le precarie condizioni fisiche da un po’ di tempo a questa partita. Il tirolese non è eccezionale, ma fa il suo compito.

Matt Janning 6 – Si accende nel secondo quarto, in cui segna quasi consecutivamente tutti gli 8 punti della sua partita. Negli altri periodi dà il suo contributo soprattutto in difesa.

Daniel Hackett 6 – Le sue enormi difficoltà al tiro (2/10 da due) limitano la sua prestazione. L’ex-Pesaro prova a rispondere mettendosi a disposizione dei suoi compagni e distribuisce 7 assist. La sua partita è comunque appena sufficiente.

David Moss 5,5 – La prima partita steccata da Moss nel corso di questa serie. Il suo primo canestro lo segna ad inizio terzo quarto, ma è pesantemente limitato dai falli (3 nel primo tempo). Merita un mezzo voto in più per le due palle recuperate nel finale, con cui illude Siena di poter ancora una volta capovolgere clamorosamente il risultato.