Venezia-Sassari, la sala stampa: le parole di De Raffaele e Pasquini

Il post-partita dei due coach, dopo la vittoria della Dinamo in quel di Venezia

di La Redazione

De Raffaele: “È stata una partita molto complicata dal punto di vista dell’intensità e dell’energia. Lo sapevamo perchè ci siamo presentati in una situazione molto difficile. Al di là dei meriti di Sassari, quando abbiamo provato a rientrare hanno trovato canestri molto difficili. Alla lunga abbiamo pagato la condizione di molti giocatori, non vuole essere una scusa ma un dato di fatto. Dobbiamo resettare e trovare gli equilibri perché questa situazione continuerà, anche se speriamo di recuperare la condizione di qualche giocatore. Ci siamo preoccupati di recuperare in fretta quando in realtà nel terzo periodo la partita era aperta, ma non siamo (e non sono) riuscito a trovare un quintetto che mi desse equilibrio.”

Pasquini: “Abbiamo fatto una grande partita sulla falsa riga di quella di  con Torino di pochi giorni fa. Siamo stati bravi a eseguire quello che dovevamo fare contro una grande squadra come la Reyer, che arrivava in un momento di grande fiducia soprattutto in casa. Sapevamo che la chiave era imporre il nostro ritmo in attacco a prescindere dalle loro difese, visto che Venezia può cambiare spesso, andare avanti ed eseguire all’interno dei nostri sistemi nonostante le loro scelte difensive. Siamo stati bravi nell’approccio all’inizio del terzo quarto, perché era lì che pensavo si facesse la partita: dopo cinque minuti, dopo una loro bella partenza con il loro ritmo difensivo e offensivo, siamo stati bravi a riprendere ad eseguire il copione del primo tempo. Aver chiuso gli ultimi 5’ con parziale 17-7 e chiudere avanti di 15 al 30’ ci ha permesso di fare un quarto quarto controllato. Complimenti ai miei ragazzi, ora guardiamo avanti” (Sito Uff. Dinamo Sassari)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy