Vince ancora la Fortitudo! La Effe batte Venezia con un ritrovato Banks da 28 punti a referto

La squadra di coach Dalmonte guidata da uno straordinario Adrian Banks e decimata dagli infortuni vince contro Venezia

di Mario Giuliante

La Fortitudo si regala un finale al cardiopalma e riesce nell’impresa di battere Venezia per 76-72: decimata dagli infortuni e con un Banks da ben 28 punti, la squadra di Dalmonte trova il secondo successo di fila in campionato. Un cambio mentale importante per la squadra biancoblù che vede nei punti di Totè e nella tripla di Sabatini nel finale, quella capacità di restare in partita sino alla fine (un dettaglio che nelle gestione precedente spesso è venuto a mancare). Un cambio di rotta a discapito di una Venezia che, fino all’ultimo ha spaventanto la Effe, con le due triple di Bramos che avevano fatto presagire un finale diverso: Bramos, De Nicolao e Daye i migliori per Venezia. Un successo importante per i biancoblù, soprattutto in chiave classifica, dove per il momento è abbandonata l’ultima posizione.

LA PARTITA – Partenza in sordina per la Effe che nei primi minuti subisce un parziale di 6-0 con una scatenato De Nicolao (5 pt). A risollevare le sorti del punteggio il doppio colpo di Palumbo (8pt) da due e da tre e la tripla di Withers (6 pt) che valgono l’11-6 a meno di 4’ dalla fine. La risalita di Venezia è affidata ai punti di Tonut e Daye e Stones (4 pt); a loro risponde uno scatenato Banks (7pt), il migliore del quarto, insieme a Palumbo: il finale recita 25-14 per la Fortitudo.

Parte con un altro spirito Venezia che vuole recuperare lo svantaggio trovando subito i punti con Daye e Watt. La Fortitudo che ogni tanto rosicchia qualche punto, perde un po’ vantaggio e, a meno di 3’dalla fine, la tripla di De Nicolao e i punti di Fotu regalano il 28-25 per la Effe con una Venezia che ricuce lo svantaggio a -3. Nel finale di quarto è Banks ad accendersi e rimettere strada tra la Fortitudo e Venezia: 9 punti nel quarto con l’80% di tiro da due, vedono la Effe avanti per 37-29 alla fine di primo tempo

Un terzo quarto di grande intensità per Venezia che riesce a recuperare lo svantaggio, grazie ad uno scatenato De Nicolao che al 6’ trova la strada del 41 pari. Una strada che il gruppo De Raffaele vuole perseguire con la tripla di Daye: al 4’ Venezia è addirittura in vantaggio per 41-44. Le due triple di Bramos nel finale pesano come un macigno per la Fortitudo: il quarto è in favore di Venezia, avanti per 47-53.

L’ultimo quarto si apre in maniera incandescente per la Fortitudo: le triple di banks e Mancinelli riportano la Effe a -1 da Venezia, con i due punti di Banks al 6’minuto che dicono 56-55 per i biancoblù. Alle due penetrazioni sotto canestro di Fletcher risponde Tonut da tre: a 4’ dalla fine il parziale dice 65-61 per la Fortitudo. A meno di 2’, la tripla di Sabatini dice 71-66 per la Fortitudo Bologna. Le due triple a sedici secondi dalla fine di Bramos spaventano la Effe che resiste agli urti e porta a casa la partita: all’Unipol Arena il finale di partita recita 76-72 per la Fortitudo.

MVP Basketinside: Adrian Banks

Fortitudo Lavoropiù Bologna: Palumbo 8, Fantinelli 3, Withers 10, Tote 14, Sabatini 4, Fletcher 4, Hunt 0, Banks 28, Cusin 0, Mancinelli 5, Pavani 0

Umana Reyer Venezia: Casarin 0, Stone 8, Bramos 17, Tonut 8, Daye 12, De Nicolao 13, Campogrande 0, Chappell 2, D’Ercole 0, Cerella 0, Fotu 5, Watt 7

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy