Virtus Bologna, presentato Delìa: “La Segafredo è un club ambizioso, era l’occasione giusta”

Virtus Bologna, presentato Delìa: “La Segafredo è un club ambizioso, era l’occasione giusta”

Le prime dichiarazioni in bianconero del centro argentino, che ha firmato un accordo biennale con la Segafredo.

di Francesco Strazzari

La Virtus Segafredo Bologna ha presentato in mattinata il nuovo acquisto Marcos Delìa, centro argentino che ha esordito mercoledì sera in Eurocup.

Questo un estratto della conferenza stampa:

“Alla fine del Mondiale ho parlato con Ginobili e mi ha detto che se avessi avuto l’opportunità di andare a Bologna avrei dovuto coglierla al volo. 

Djordjevic non mi ha chiesto nulla di particolare, se non di cercare di inserirmi al meglio nei meccanismi di gioco, senza fretta ed entrando step by step nel gruppo. 

Ho scelto la Virtus perchè è un club vincente, ambizioso e io voglio far parte di questa società, sono contento di essere dentro a questo progetto. Adesso sto cercando di adattarmi alla filosofia di gioco chiesta dal coach nel minor tempo possibile. 

Dopo i  3 anni in Spagna volevo tornare in Europa, però stavo aspettando l’occasione giusta, per non rimanere fermo sono andato in Messico in modo tale da restare allenato. 

Scola? Mi son congratulato con lui dicendogli che speravo di venire a giocare vicino anche io, è un grande giocatore, gioca come 10 anni fa e forse anche meglio di allora. I compagni di squadra li conoscevo solo per la carriera, non avevo avuto occasione di relazionarmi direttamente con loro.

Le mie origini italiane? La mamma è del torinese, mentre mio padre è della Campania.

L’atmosfera al Paladozza? Stupenda, un grande supporto dei nostri tifosi per tutti i 40 minuti, con la coreografia in occasione della partita con Venezia. Mi hann fatto una grande impressione.

Ognuno di noi vorrebbe giocare sempre ovviamente e diamo il massimo per essere scelti dal coach, io sono pronto e disponibile per far vedere che merito la mia occasione.

In squadra tutti vogliamo vincere, abbiamo una grande mentalità difensiva e tante opzioni in attacco. Quando giochiamo al massimo in difesa, a mio parere siamo una squadra molto difficile da affrontare. Abbiamo tanti creatori di gioco che ci mettono nelle condizioni di ricevere il passaggio migliore nelle diverse situazioni.

La Fortitudo? L’agente me ne parlato dopo che avevo firmato qua, non c’è stato nulla di concreto.”

Foto Virtus Segafredo Bologna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy