Virtus – Cantù le pagelle: pistolero Hazell guida Bologna, Buva non basta ai lombardi

0

VIRTUS GRANAROLO BOLOGNA White 7: grandissimo impatto in un inedito avvio dal pino, commette qualche fallo di troppo, ma nel secondo tempo si gestisce e sfodera una prova concreta…bene anche da ala piccola, consentendo il quintetto grosso a Valli…#multiuso Cuccarolo 6,5: troppi muscoli troppo rapidi di fronte, ma i suoi 15 minuti di sostanza li garantisce sempre, con tanti intangibles di rara utilità…#presente Gaddy 8: forse la sua migliore dall’arrivo…si carica anche emotivamente la squadra in spalla, prendendosi con Hazell le responsabilità che non può lo scavigliato Ray….assist, regia, ottima difesa e…due bei maroni come si dice, in francese, a Bologna…#theGeneralstrikesback Imbrò 6: due persacce sanguinose sul più bello, ma subito dopo liberi e uno sfondamento preso, specialità della casa, in un momento cruciale…ci teniamo le due cose buone (+ classica tripla maraglia da 8 metri, altra specialità di Matteo) e direi che anche quest’anno il regalo per il compleanno è a posto…#happybdayMatteo Fontecchio 7: piano piano sta tornando in palla, con le gambe che rispondono specie in difesa…in attacco ancora appannato, ma alla fine 6 falli li prende e ai liberi la mano è saldissima…#welcomeback Mazzola 6,5: prova a due facce, con qualche ingenuità fallosa, ma grande consueta durezza a rimbalzo, contro la squadra più fisica del campionato…anche per lui ci teniamo il buono anche perchè oggi non si butta via niente…#chefacciolascio? Benetti 6: Hazell, diavolo d’un egoista, gli nega i primi punti sulla sirena, ma una bella iniezione di fiducia vederlo in campo negli ultimi, cruciali, possessi…#benetticosì Hazell 10: un maraglio come non se ne vedevano da tempo…mattatore folle, ne fa 33 (in 34 minuti) con il 63% dal campo, cifra francamente irreale se si pensa alla sinistra abitudine di infilare tiri totalmente fuori equilibrio e spesso sulla sirena…giocatore che, quando è così, è esaltante come pochi…e non ci piacciono paragoni esagerati sia chiaro…#Sugarzell Ray 6,5: si scaviglia, ma da infortunato mette due liberi importanti su un cambio tattico…questo per dire che anche se non al top come oggi, anche prima di rompersi la prova non sembrava memorabile, se si vince il suo tocco felino non manca mai…#cuoredicapitano Reddic 6,5: prova classicamente di sostanza, con cifre meno appariscenti delle ultime, ma con ottime cose anche in difesa contro pessimi clienti…conferma di essere un’ottima pescata, con un plauso alla dirigenza bianconera…devo solo capire a chi assomiglia, ma qualcuno mi ricorda…#aiutatemilettori All. Valli 10: due dieci in una sola giornata, ma dopo Sassari e Reggio un altro bello scalpo con una partita da record che ha entusiasmato tutti, pur senza essere stata una partita “facile”…i giocatori vanno in campo, ma chi prepara e gestisce in modo pressochè perfetto il tutto è l’uomo di Anzola…l’emblema è la crescita costante di gente come Gaddy, Cuccarolo e, in senso diverso, Hazell e White…#grandecapo     ACQUA VITASNELLA CANTÙ Johnson-Odom 7: non è un play, che sia chiaro…gambe esplosive, cifre importanti ok…ma la sensazione fastidiosa è che il fumo sia da Amsterdam, l’arrosto da vegano…#ilproverbioèservito Abass 5: troppo facile giocare sul suo cognome, ma nella sfida tra giovani italiani contribuisce alla netta sconfitta di quelli brianzoli…anche qui gran corpo, il basket, per oggi, è un’altra cosa…#volabass Laganà 4,5:il coach gli da tanti minuti, ma l’impressione è che sia un altro che fa il play un po’ per caso…impacciato, lento, poche idee…#bocciato Jones 5: con lui in campo il balzo sulla sedia è dietro l’angolo perchè ha gambe che in Europa hanno pochi…ma, ci tocca ripetere, il basket? #drjoneswakeupnow Shermadini 5,5:legnoso come sempre, oggi nemmeno eficacissimo….fa il suo, ma non di più contro avversari che sulla carta sono un gradino sotto…#pigro Hollis 5: 5 falli in 8 minuti…ecco il riassunto, e dire che quando non mena qualcuno fa un paio di belle cose, anche quasi decisive…#abstract Buva 9: mattatore vero, spaventa da solo la Virtus quando, nel terzo quarto diventa immarcabile…gran bel giocatore che sa far bene quasi tutto…#Ivanilterribile Gentile 6,5: il DNA è quello…si prende tante responsabilità, sfotte qualche avversario anche se non platealmente, vuole la palla in mano senza nessuna paura…alla fine gli va male, anche se forse manca qualcosa intorno a lui, al netto di qualche scelta effettivamente discutibile…#buonsangue Williams 6:quando smette di far passi ad ogni ricezione diventa il giocatore che conosciamo…grosso, potente, ma pure un po’indolente…oggi il mix pende dalla parte peggiore, anche se potenzialmente come lui in Italia non ce ne sono…#ballerino All. Sacripanti 5: ha un talento fisico e atletico a disposizione che, IMHO, non ha nessuno in questa serie A….se però non fa capire ai suoi che non bastano muscoli e atletismo per vincere sarà sempre così, sospeso tra partite elettrizzanti e imbarcate da 100 punti subiti….#eternopendolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here