Non basta il fattore Paladozza: la Fortitudo Bologna cade in casa contro Brescia

Non basta il fattore Paladozza: la Fortitudo Bologna cade in casa contro Brescia

I ragazzi di Antimo Martino non riescono a contenere una Leonessa Brescia molto ben organizzata e capace di imporsi per 88 a 74.

di Mario Giuliante

Un’ottima prestazione della Leonessa Brescia consente alla squadra di Esposito di espugnare il Paladozza per 88 a 74. La Fortitudo di Antimo Martino, nonostante i 22 punti di Aradori e le giocate di Mancinelli e Robertons, non è riuscita a contenere la squadra avversaria cadendo sotto i colpi di uno straripante Lansdowne ( 18 punti per lui) coadiuvato da Laquintana (15 pt.), Abass (13 pt.) e Horton (14 pt.).

Un primo quarto che vede Brescia più concreta sotto canestro rispetto alla Fortitudo con Cain e Horton. La Effe non sembra essere mentalmente lucida sotto canestro. L’ingresso di Daniel al posto di Sims insieme a Mancinelli e Cinciarini danno la scossa. Al minuto 2.20 Cinciarini sigla il sorpasso dell’11 a 10. La fine è un botta e risposta di triple: a Mancinelli e Cinciarini rispondono Abass e Zerini insieme ai due punti di Laquintana che portano Brescia sul 17 a 20 prima della tripla di Stipcevic che chiude il quarto sul 20 pari.

Nel secondo quarto è Laquintana a partire bene con cinque punti nei primi minuti di gioco. Fondamentale l’entrata in campo, a livello mentale, di Pietro Aradori che contribuisce con i suoi 11 punti a tenere in piedi la propria squadra, prima portandola sul 30 a 27 e poi acciuffando il pareggio in più occasioni. Insieme ad Aradori, bravo capitan Mancinelli (7 punti per lui sin qui) capace di accorciare le distanze sul 36 a 38 e contrastare un ottimo Abass che con i suoi 4 punti aveva precedentemente portato la squadra bresciana sul 34 a 38. I liberi finali di Laquintana siglano la chiusura del primo tempo sul 36 a 40 per Brescia, a seguito di un fallo commesso da Daniel a pochi decimi dalla fine.

Il terzo quarto vede subito in apertura i due punti di Sims e la tripla di Lansdowne per il 38 a 43. Bravo Fantinelli ad accorciare sul 40 a 43 ma ancora Lansdowne con una tripla allunga nuovamente sul +6. Alla fine del sesto minuto la Effe è sotto per 41 a 50 ma la tripla di Leunen riporta il confronto sul 44 a 50; le rispettive triple di Laquintana e Robertson non cambiano il vantaggio che rimane sul +6. Bravo Aradori in penetrazione a trovare il -4, portando i biancoblu sul 49 a 52. Alla fine del terzo minuto Abass allunga ancora il punteggio per Brescia sul 58 a 51 prima che Aradori con i liberi che gli valgono i 4500 punti in serie A, accorcia prima sul 53 a 58 e poi con una tripla si porta sul -4 (56-60). I due punti di Zerini chiudono il quarto sul 56 a 64 per la Leonessa Brescia.

L’ultimo quarto si apre con la tripla di Robertson per il 59 a 66 e i due punti di Abass che tengono a distanza la Effe sul 59 a 68 per Brescia. Mancinelli da due e Robertson da tre portano la squadra sul -4 a sei minuti dalla fine (64-68). La tripla di Horton porta Brescia sul 71 a 58 nel corso del quinto minuto di gioco e la successiva tripla di Lansdowne sul 76 a 65. A tre minuti dalla fine Brescia è avanti di dieci (68-78) e Horton la porta con le sue due triple sull’84 a 70 a meno di due minuti dalla fine. Il finale recita 88 a 74 per la Germani Basket Brescia.

MVP Basketinside: DeAndre Lansdowne

Fortitudo Pompea Bologna: Fantinelli pt.3, Robertson pt.11, Aradori pt.22, Leunen pt.8, Daniel pt.2, Stipcevic pt.6, Mancinelli pt.11, Cinciarini pt.6, Sims pt.5, Dellosto N.E., Franco N.E.

Germani Basket Brescia: Zerini pt.5, Warner pt.2, Abass pt.13, Cain pt.8, Vitali pt.5, Laquintana pt.15, Lansdowne pt.18, Veronesi N.E., Quariglia N.E., Horton pt.14, Moss pt.4, Sacchetti pt.4.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy