Pistoia – Cantù, le pagelle. Immenso Washington, aiutato da JJJ e un grande Wanamaker

0

Giorgio Tesi Group PISTOIA:

Wanamaker* 7,5: in chiusura di 4° quarto è lui che regala l’overtime con un minuto di fuoco. Prestazione fatta di palle riconquistate, canestri e tap-in sulla sirena. Qualche palla persa di troppo in apertura ma è tutto favolosamente cancellato da quello che riesce a fare dopo.

Gibson*  8: a livello di punti è praticamente una sicurezza. 17, anche stasera.

Washington 8,5: 15 punti e 14 rimbalzi, è in serata e si vede. Nella fase calda del match è lui che si prende la squadra sulle spalle a suon di triple e schiacciate in faccia agli attoniti canturini accorsi in massa in Toscana. IMMENSO.

Johnson* 8: ormai è una sicurezza. JJJ assicura sostanza e spettacolo. 16 punti, 7 rimbalzi e 4 stoppate mostruose, con la chiara sensazione di essere uno scalino sopra gli altri a livello di potenza fisica.

Daniel* 7,5: altra buona prestazione dell’americano. Dimostra di essere in un periodo migliore rispetto a inizio stagione. Garantisce energia e buona presenza nel pitturato, preciso anche ai liberi. Sfiora la doppia doppia con 9 punti e 9 rimbalzi.

Meini 6,5: Non tira mai ed è un po’ fuori dal gioco, ma la palla che riconquista nel finale vale oro colato.

Cortese 7: gioca poco ma garantisce una buona dose di rimbalzi e qualche bell’assist. Concorre all’ottima prestazione corale.

Galanda 7: E’ il senatore dei biancorossi e sgomita con Marconato. 7 punti in 12 minuti e una tripla importante per non far scappare Cantù.

Acqua Vitasnella CANTU’:

Uter 5,5 3 palle perse e non oppone resistenza alle scorribande pistoiesi. Poca roba.

Rullo 6 poco da valutare, gioca solo 10’ ma mette una bella tripla.

Leunen* 5,5 efficace al tiro (11 punti) ma impacciato nel portare palla, perde possessi importanti e nel finale regala una palla a Wanamaker che fa rientrare i biancorossi.

Jenkins* 5,5 Manca senz’altro alla causa canturina, mancano i suoi punti e quelli di Gentile. 5 punti in 24’ minuti sono una miseria.

Marconato*6,5: è uno dei due vecchietti (insieme a Galanda) ma non si direbbe. Lotta come un giovincello, garantendo punti e precisione tattica.

Ragland* 7: è la migliore arma canturina e non sbaglia quasi nulla. Sbaglia un appoggio nel finale che segna il tracollo dei suoi ma è impossibile addossare la colpa a uno che ha messo a referto 19 punti e 5 assist.

Aradori* 6,5: assist, punti e triple. Stesso discorso che per Ragland, la colpa della sconfitta non è sua. Non sono i suoi  punti che mancano.

Gentile 5,5: Diversamente da Ragland/Aradori stasera lui manca. La miseria di 6 punti e pochissima intraprendenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here