AlaDiener trascina la Dinamo, per Casale è notte fonda

0

Il primo quarto si apre con una tripla, dell’ex Charlotte, che porta subito avanti Casale, la Dinamo ad inizio partita non riesce a trovare la via del canestro e due errori ai liberi di Plisnic e altrettante triple consecutive fallite da Drake Diener lasciano per qualche minuto il tabellino sullo zero.

Il pareggio arriva grazie a Travis Diener che realizza un tiro dai 6,75 portando momentaneamente la Dinamo al pareggio. Gli ospiti tentano di scappare portandosi sul 3-7 grazie ai primi punti di Jenning e Dunigan, ma Sassari non molla e Drake Diener riesce a riportare avanti i suoi sul 9-7. Gli attacchi sono imballati e si vede soprattutto dalle bassissime percentuali al tiro dalla linea dei tre punti, che superano a malapena il 20%. Il primo quarto si chiude con un risultato molto basso che premia la Dinamo, 16-13.

Il secondo quarto è più godibile del primo, vede una Dinamo più arrembante che costruisce pian piano un sostanziale vantaggio, nonostante Casale riesca anche momentaneamente a portarsi sul meno uno nel punteggio. Simone Berti che con una tripla fissa il risultato sul 20-19, è da questo momento in poi però che i giocatori della Novipiù escono dal match e iniziano a capire cosa voglia dire giocare nella massima serie. Sacchetti ha il problema Benson già con 2 falli e mette in campo Metreveli che non demerita ma anzi fa vedere al suo pubblico di cosa è capace. Un ottimo Hosley chiude il quarto con 2/2 ai liberi e la Dinamo si ritrova sul +10, 35-25.

alt

Il terzo quarto è uno spettacolo, soprattutto perché le due squadre regalano un’infinità di triple, ben otto in totale, al pubblico del PalaSerradimigni. Travis Diener è indiavolato e non sbaglia nulla, suo cugino lo imita, e anche se Trapani per Casale non vuole mollare la presa, per i ragazzi di Crespi non c’è più nulla da fare. La Dinamo vince la partita sostanzialmente un questo quarto chiudendo a +16, 60-44.

L’ultimo quarto consolida ulteriormente il dominio di Sassari che con un buonissimo Metreveli, resta sempre avanti e porta a casa i primi due punti in classifica. Da sottolineare l’ovazione per Travis Diener accolto da un boato al suo ritorno in panchina, sostituito da Pinton. La partita si chiude con un 1/2 ai liberi di Plisnic che fissa il risultato sul 78-58.

A fine partita il pubblico sassarese è entusiasta e applaude giustamente la propria squadra che, per via della modifica del calendario, rivedrà solo il 30 ottobre nella sfida contro la corazzata Emporio Armani Jeans Milano. In conferenza stampa Sacchetti è soddisfatto della prova della Dinamo, nonostante non si trovassero di fronte le plurititolate Siena o Cantù, i suoi giocatori hanno dato comunque il massimo fino alla fine, come dimostra un Hosley che a 30 secondi dal suono della sirena, e con venti punti di vantaggio per la sua Sassari, si lancia per recuperare un pallone ormai perso. Per coach Meo c’è ancora tanto da lavorare ma chi ben comincia è a metà dell’opera.

alt

Di parere opposto il coach di Casale Crespi, che ha visto nei suoi ragazzi troppa emozione, e non cattiveria agonistica. Anche se il primo quarto è stato giocato alla pari, i suoi giocatori non sono riusciti a fermare gli attacchi di Sassari e la chiave del match è stato proprio l’inarrestabile Diener nel terzo quarto. Nonostante tutto però il tecnico varesino crede che la sua squadra possa avere degli ampi margini di miglioramento.

alt

Tabellini del match:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Metreveli 9, Hosley 13, Devecchi 4, T. Diener 25, Benson 7, Plisnic 9, D. Diener 8, Vanuzzo 3. All. Meo Sacchetti.

Novipiù Casale Monferrato: Berti 3, Nnamaka 2, Trapani 10, Chiotti 7, Temple 13, Ferrero 8, Janning 9, Dunigan 6. All. Marco Crespi.

Arbitri : Giansanti, Calbucci, Moretti.

(16-13, 19-12, 25-19,18-14)

 

La Fotogallery della partita a cura di Luigi Canu:

http://www.flickr.com/photos/basketinside/sets/72157627853060682/